Perchè andare in pellegrinaggio alla Sacra di San Michele il simbolo del Piemonte


Sacra di San Michele storia, leggenda e consigli su cosa vedere e come arrivare.

sacra-san-michele-piemonte



Sacra di San Michele dove si trova ed informazioni

La Sacra di San Michele o l’Abbazia di San Michele della Chiusa è il simbolo indiscusso del Piemonte e si trova arroccato sulla vetta del Monte Pirchiriano a circa 40 km di distanza da Torino.

Costruita tra il 983 e il 987, il complesso architettonico della Sacra di San Michele si trova ad un’altitudine di 960 metri s.l.m. all’imbocco della Val di Susa ed è stato il luogo di ispirazione del best seller Il Nome della Rosa scritto da Umberto Eco.

sacra-san-michele-autunno

Abbazia di San Michele della Chiusa Leggende

L’Abbazia Benedettina di San Michele della Chiusa è un luogo carico di misticismo e simboli esoterci e la sua storia è fortemente legata a tre leggende.


Leggi anche: Visitare Busto Arsizio consigli

Secondo quanto narra la prima leggenda, il Vescovo di Ravenna, San Giovanni Vincenzo, nel X secolo decise di condurre una vita da eremita in Piemonte e decise di costruire un’abbazia sul Monte Caprasio.

La costruzione dell’abbazia ebbe inizio ma non finiva mai perchè il materiale scompariva ripetutamente tutte le notti così il vescovo decise di restare sveglio di notte per capire e vide che il materiale veniva preso dagli Angeli e veniva trasportato sul Monte Pirchiriano e fu così che decise di cambiare meta e costruì la Sacra di San Michele.

sacra-san-michele-architettura

La seconda leggenda è legata alla linea misteriosa di San Michele meglio conosciuta come la linea Michelita che è lunga circa 2.000 km ed unisce ben 7 monasteri.

La caratteristica è che questi 7 monasteri sono perfettamente allineati tra di loro (linea immaginaria), si trovano in Irlanda, Gran Bretagna, Francia, Piemonte, Puglia, Grecia ed Israele e secondo la leggenda è stato scelto appunto San Michele che con un colpo della sua spada cacciò il demonio all’inferno.

sacra-san-michele-vista-aerea

La terza leggenda ruota intorno al triste destino di una giovane fanciulla dal nome Bella Alda.

Bella Alda per fuggire da soldati che la volevano molestare si lanciò disperata dalla torre dell’Abbazia ed inspiegabilmente rimase illesa e pensò che gli Angeli la avevano protetta.

Quando raccontò l’accaduto nessuno la credette così decide di lanciarsi di nuovo nel vuoto e purtroppo non fu più salvata e morì.

sacra-san-michele-religione

Sacra di San Michele luoghi di interesse

La Sacra di San Michele, oltre ad essere uno dei luoghi di pellegrinaggio più famosi d’Italia, è anche un luogo ricco di storia, arte e cultura che ogni anno attira migliaia e migliaia di turisti provenienti da ogni angolo del mondo.

Prima di raggiungere l’Abbazia di San Michele della Chiusa percorrete un sentiero immerso nel verde, man mano che si sale potrete godere di panorami e scorci unici sulla Val di Susa e il “viaggio” verrà accompagnato da una serie di pannelli informativi interattivi.

sacra-di-san-michele-chiesa

Le principali attrazioni e i principali luoghi di interesse dalla Sacra di San Michele sono senza ombra di dubbio la suggestiva Statua di San Michele Arcangelo realizzata dallo scultore altoatesino Paul de Doss-Moroder e si trova all’ingresso dell’Abbazia, la Torre della Bella Alda a cui è legata una delle tre leggende e lo Scalone dei Morti con il Portale dello Zodiaco.

La Chiesa o Santuario è davvero bellissima, è stata realizzata in stile romanico gotico e custodisce pregevoli opere d’arte cinquecentesche e seicentesche.

Da non perdere assolutamente sono l’antica biblioteca che custodisce una collezione di oltre 10.000 volumi, il Museo del Quotidiano e le bellissime Sale di Casa Savoia.

sacra-di-san-michele-santuario

Sacra di San Michele come raggiungerla e dove parcheggiare

La Sacra di San Michele è raggiungibile a piedi grazie a due percorsi ovvero quello che parte da Chiusa San Michele e quello che parte dal paesino di Sant’Ambrogio.

Questi percorsi conducono a Piazzale Croce Nera dalla quale parte un sentiero asfaltato che in circa 10 minuti di camminata vi porterà dinanzi alla porta d’accesso della Sacra di San Michele.

Facciamo presente che il Piazzale Croce Nera dispone di un comodo parcheggio a pagamento per auto e pullman.

sacra-san-michele-sentiero

Sacra di San Michele immagini e foto

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta