Visitare Gubbio consigli


Gubbio informazioni e consigli su cosa fare, cosa vedere, cosa mangiare, dove mangiare e dove divertirsi.

Visitare Gubbio consigli



Dove si trova Gubbio

Gubbio è una bellissima città d’arte, di storia e di cultura ubicata alle falde del Monte Ingino e fa parte della provincia di Perugia in Umbria.

Conosciuta anche come La Città dei Matti, Gubbio è attraversata dal torrente Cavarello e dal torrente Camignano e oltre a conservare eccellenti testimonianze dell’epoca medievale offre ai turisti paesaggi incredibili e bellezze naturalistiche incontaminate.

Ricordiamo che Gubbio è conosciuta anche a livello televisivo in quanto all’interno dei suoi palazzi, delle sue incantevoli chiese, per le stradine medievali dei 4 quartieri in cui è diviso il tessuto urbano è stata girata la fortunata fiction di Don Matteo con protagonista Terence Hill a cui gli è stata conferita la cittadinanza onoraria.

gubbio-centro

Gubbio cosa vedere

Gubbio è anche conosciuta come La Città Grigia non per l’inquinamento che è ai minimi livelli ma per il colore uniforme dei blocchi di calcare con cui è stato costruito.

Questo incredibile borgo medievale ha tantissime attrazioni e luoghi di interesse che vi lasceranno sicuramente esterrefatti.

Scopriamo insieme cosa vedere a Gubbio:

gubbio-centro2

Palazzo Ducale Gubbio

Il Palazzo Ducale o Corte Nuova è una delle maggiori attrazioni di Gubbio ed è composto da un insieme di antichi edifici medievali trasformati in stile rinascimentale.

Voluto fortemente da Federico da Montefeltro, il Palazzo è si divide in due copri disposti verso la valle e verso la montagna al cui centro padroneggia un bellissimo ed elegante cortile.

All’interno del Palazzo Ducale potrete ammirare il prestigioso studiolo quattrocentesco voluto dal Duca di Montefeltro (è uguale a quello ospitato ad Urbino ma la copia originale è esposta al Metropolitan Museum di New York) ed un bellissimo museo storico.

gubbio-palazzo-ducale

Facciamo presente che il Palazzo Ducale di Gubbio è aperto tutti i giorni dalle 8:30 alle 19:30 tranne tutti i lunedì, Natele e Capodanno.

Teatro Romano Gubbio

Il Teatro Romano e le sue rovine sono la testimonianza del glorioso passato di Gubbio in epoca romana.

La struttura, edificata tra il 55 e 27 a.C., è stata costruita con blocchi di pietra calcarea locale rifiniti a bugnato e si avvicina per dimensioni ai teatri di Pompeo e Marcello a Roma.

gubbio-teatro-romano

Il Teatro Romani di Gubbio è stato in gran parte restaurato, è stato calcolato che la sua cavea potesse ospitare oltre 7.000 spettatori e ospita durante i mesi di luglio e agosto rappresentazioni classiche all’aperto.

Palazzo dei Consoli Gubbio

Il Palazzo dei Consoli  è stato edificato nel 1332 al centro della città, domina la città e l’intera vallata ed è la testimonianza della potenza che aveva Gubbio durante quell’epoca.

L’edificio, con la sue bellissima ed imponente facciata in stile gotico, è il simbolo di Gubbio ed è stato il primo palazzo italiano ad avere tubature, servizi igienici ed acqua corrente.

All’interno del Palazzo dei Consoli potrete ammirare la cappella palatina, la Sala dell’Argento con Volta a Botte e gli affreschi e gli arredi del piano in cui si riunivano i consoli ed ospita anche il Museo Civico di Gubbio di cui la maggiore attrazione sono le Tavole Iguvine che sono 7 lastre in bronzo su cui è iscritto il più importante testo in lingua umbra con una eccezionale descrizione di riti religiosi antichi.

gubbio-palazzo-dei-consoli

Duomo di Gubbio

Il Duomo di Gubbio è stato costruito intorno a 1190 in onore di San Mariano e San Giacomo, è stato interamente restaurato nel 1300 e non considerato come la più bella costruzione religiosa della città.

L’interno della cattedrale è composto da una campata con 10 arconi ogivali tipici delle Chiese di Gubbio e ospita opere d’arte importantissime come la Cappella del Santissimo Sacramento affrescata da Francesco Allegrini tra il 1654 e il 1656,  la Pietà di Dono Doni e il sarcofago tardo-antico dove sono contenute le reliquie dei Santi Mariano e Giacomo.

gubbio-duomo

Gola del Bottaccione

La Gola del Bottaccione o Archivio della Terra o Gola dell’Iridio è un sito scientifico e naturalistico che deve la sua formazione grazie all’azione erosiva della acque del Torrente Camignano che per milioni di anni (ancora oggi) ha scavato una profonda incisione del terreno con pareti verticali tra il Monte Ingino e il Monte Foce (o Molte Calvo).

Questo sito di grandissima importanza geologica è chiamato anche Archivio della Terra perchè durante una spedizione un geologo americano scoprì che la roccia presentava un’enorme concentrazione di iridio che è un metallo rarissimo sulla terra ma presente nello spazio.

gubbio-gola-del-bottaccione

Grazie alla presenza di iridio venne formulata l’ipotesi che la terra fu colpita da un grosso meteorite che avrebbe distrutto l’intero ecosistema portando all’estinzione di tantissime specie vegetali ed animali come ad esempio i dinosauri.

Per quanto riguarda il profilo storico/artistico la Gola di Bottaccione ospita l’Eremo di Sant’Ambrogio di origine trecentesca e l’antico acquedotto medievale.

gubbio-gola-del-bottaccione-reperti

Palazzo del Berghello e Fontana dei Matti

Il Palazzo del Berghello di Gubbio, insieme al Palazzo Ducale e al Palazzo dei Consoli, è uno degli edifici più belli della città.

L’edificio, la cui costruzione risale al 1300, è stato costruito in stile gotico, prende il nome dal capo della polizia di cui era il proprietario ed ospita il Museo della Balestra.

gubbio-palazzo-del-berghello

La Fontana dei Matti o la Fontana del Berghello è ubicata di fronte al Palazzo del Berghello ed è l’opera che regala l’appellativo di Città dei Matti a Gubbio.

La fontana è stata costruita nel 1500 per poi essere restaurata nel 1862 ed è una delle maggiori attrazioni di Gubbio in quanto custodisce una leggenda o un’antica tradizione secondo la quale chiunque compie tre giri attorno ad essa e di seguito battezzato con l’acqua contenuta al suo interno diventa cittadino onorario di Gubbio ed acquisisce la Patente di Matto.

gubbio-fontana-del-berghello

Chiesa di San Francesco e Chiesa di San Francesco della Pace Gubbio

La Chiesa di San Francesco e la Chiesa di San Francesco della Pace o dei Muratori meritano una particolare “attenzione sul piano religioso” in quanto sono legate ad episodi della vita del Santo di Assisi.

La prima è la chiesa dove San Francesco di Assisi si rifugiò dopo essere scappato dalla casa paterna mentre la seconda è quella alla quale è legato l’episodio del Lupo.

gubbio-chiesa-di-san-francesco

Secondo la storia quando San Francesco arrivò a Gubbio le strade erano completamente deserte perchè gli abitanti avevano paura del lupo feroce allorchè si diresse nel bosco per incontrare il lupo e per stipulare un patto (la famosa frase fu “Fratello Lupo, in nome di Dio ti ordino di non farmi male a me e a tutti gli uomini”) con lui che prevedeva la non aggressione degli uomini che a loro volta lo avrebbero curato e sfamato.

Attualmente la Chiesa di San Francesco dei Muratori ospita la pietra su cui venne stipulato il patto, la pietra della tomba in cui il lupo venne seppellito, i ceri mezzani e le statuette di Sant’Ubaldo, San Giorgio e Sant’Antonio (ogni 15 maggio durante la festa cittadina le statuette vengono collocate in cima ai ceri).

gubbio-chiesa-di-san-francesco-dei-muratori

Piazza Grande Gubbio

Piazza Grande è il cuore pulsante di Gubbio dove si affacciano il Palazzo dei Consoli e il Palazzo del Pretorio.

Conosciuta anche come la Piazza Sospesa perchè è sorretta da maestosi archi che si possono ammirare dalla parte bassa della città, Piazza Grande è il luogo dove si svolgono le manifestazioni civili e religiose più importanti della città ed è in assoluto il luogo più amato dai turisti e dagli eugubini.

gubbio-piazza-grande

Basilica di San’Ubaldo Gubbio

La Basilica di Sant’Ubaldo è il luogo di culto cattolico più importante del popolo eugubino in quanto custodisce le reliquie del Santo e i famosi Ceri di Gubbio che vengono impiegati ogni 15 maggio per la celebre Corsa dei Ceri.

La Chiesa è stata costruita alle pendici del Monte Ingino durante il XII secolo ed ospita dipinti ed affreschi risalenti al 1500 e il 1600 e un’urna di bronzo dorato posta sopra l’altare nella quale è conservato il corpo di Sant’Ubaldo.

gubbio-basilica-di-sant’ubaldo

Ricordiamo si può arrivare alla Basilica di Sant’Ubaldo anche con la funivia e per accedervi bisogna percorrere un suggestivo chiostro ornato di resti di affreschi risalenti al 1500.

Mausoleo di Pomponio Grecino Gubbio

Il Mausoleo di Pompinio Grcino (prefetto di Iguvium) si erge a pochissima distanza dal Teatro Romano di Gubbio e la sua costruzione risale intorno al I secolo a.C.

Questo rudere di tomba romana è ancora in buono stato di conservazione ed è composto da una camerale sepolcrale coperta da una volta a botte e secondo alcuni studiosi apparteneva al Re Genzio dell’Illiria.

gubbio-mausoleo-di-pompinio-gracino

Parco Ranghiasci Gubbio

Il Parco Ranghiasci è stato realizzato a ridosso delle mura di Gubbio per volere del Marchese Francesco Ranghiasci Brancaleoni (tra il 1831 e il 1849) con l’intento di creare un giardino all’inglese su un terreno degradante.

Durante la “costruzione” del giardino vennero abbattuti edifici antichi ormai semi-distrutti, ne furono costruiti altri in stile neoclassico e vennero ripristinate rovine medievali di notevole valore storico.

gubbio-parco-ranghiasci

Attualmente è possibile fare passeggiate e percorrere sentieri ammirando non solo edifici medievali ma anche una rigogliosa vegetazione di aceri, lecci, tigli, castagni ed ippocastani.

Castello Carbonana Gubbio

Il Castello eugubino di Carbonana si erge in una posizione dominante lungo l’asse viario (Strada Statale 219) che collega Gubbio ad Umbertide.

Questa costruzione viene menzionata per la prima volta nel 1192 in un privilegio con cui Papa Celestino III confermava il possesso al vescovo eugubino Bentivoglio e secondo alcune testimonianze storiche la fortezza è stata usata come strumento di difesa e di controllo del territorio dal Comune di Gubbio durante il ‘300.

Attualmente il Castello di Carbonana è proprietà di cittadini canadesi che lo hanno acquistato nel 2011 e nel 2014 è ritornato ai massimi splendori grazie ad interventi di restauro svolti sotto la vigilanza della Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici dell’Umbria.

gubbio-castello-di-carbonana

Altre cose da vedere a Gubbio sono:

  • Palazzo Pretorio
  • Mausoleo dei 40 Martiri
  • Porta Romana
  • Chiesa di San Domenico
  • Chiesa di Santa Maria della Vittorina
  • Museo della Paleontologia

Un consiglio che vi diamo è quello di ammirare le suggestive botteghe dei fabbri che sono dislocate in varie zone della cittadina dove ancora oggi si lavora a mano materiale incandescente battutuo sull’incudine.

gubbio-centro-storico

Festa dei Ceri e Corsa dei Ceri

La Festa dei Ceri di Gubbio è uno degli eventi più belli ed emozionanti dell’Umbria e probabilmente di tutta l’Italia.

Ogni 15 maggio il popolo eugubino (giovani, anziani e bambini) si raduna in Piazza Grande vestito con i colori dei ceraioli; giallo è il cero del patrono Sant’Ubaldo, nero quello di Sant’Antonio e blu quello di San Giorgio e vi assicuriamo che è uno spettacolo unico al mondo.

gubbio-festa-dei-ceri

Con la Corsa dei Ceri, i ceri con i Santi in cima vengono trasportati per oltre 4 km alla massima velocità ma non è una gara perchè bisogna rispettare l’ordine di partenza all’arrivo.

Natale a Gubbio

La città di Gubbio è uno spettacolo anche durante il periodo natalizio ed offre alcune delle attrazioni natalizie più belle d’Italia e per avere maggiori approfondimenti consulta Dove andare a Natale.

Ristoranti Gubbio

Per conoscere i migliori ristoranti, pizzerie, osterie e trattorie della città consulta Gubbio dove mangiare bene spendendo poco.

Piatti tipici Gubbio

Per conoscere i migliori piatti tipici della cucina eugubina consulta Cosa mangiare a Gubbio.

Divertirsi a Gubbio

Per conoscere le migliori location della città dove prendere un aperitivo o dove trascorrere una serata con amici all’insegna del relax e del divertimento consulta Gubbio discoteche e locali notturni.

Gubbio immagini e foto

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta