Visitare Silenunte la Città Greca della Sicilia più grande d’Europa


Silenunte guida turistica e consigli su cosa fare e cosa vedere.

Perchè visitare Silenunte la Città Greca della Sicilia



Silenunte dove si trova, storia ed informazioni

Silenunte è un’Antica Città Greca situata nel territorio di Castelvetrano nella parte Sud Occidentale della Sicilia ed è considerata il Parco Archeologico più grande d’Europa.

Costruita da coloni greci di Megara Hyblea durante il VII secolo a.C, Silenunte deve il suo nume, probabilmente, ad un tipo di prezzemolo selvatico, selinon, presente in abbondanza nella zone.

Selinunte ha avuto una storia piuttosto breve a causa del veloce sviluppo economico e di decadenza e il periodo più fiorente risale al VI secolo a.C. in cui si affermò come uno dei centri commerciali e militari più importanti della Sicilia.


Leggi anche: Fontana di Birra: dove si trova

silenunte-marinella

Silenunte cosa vedere

Silenunte non è solo un luogo dalla storia millenaria, non è stato solo la dimora degli Dei e dei Giganti ma è anche una località balneare d’eccellenza bagnata da un mare di color smeraldo e turchese unico.

Scopriamo adesso cosa vedere e quali sono i principali luoghi di interesse di Silenunte:

silenunte-attrazioni

Parco Archeologico Silenunte

Il Parco Archeologico di Silenunte è uno dei massimi esempi della civiltà greca in Italia e, come accennato in precedenza, è il più grande in Europa.

Il sito archeologico di Silenunte si divide in 5 aree o itinerari ed è dotato di due ingressi, uno dal lato est dalla frazione di Marinella di Selinunte ed uno dal lato ovest dalla frazione di Triscina di Selinunte.

Facciamo presente che i Templi vengono individuati con le lettere dell’alfabeto e vediamo, più nel dettaglio, quali sono le 5 aree o itinerari del Parco Archeologico di Silenunte:

silenunte-parco-archeologico

Parco Archeologico Silenunte: Acropoli

L’Acropoli si trova nel punto più alto dell’Antica Silenunte, il percorso è lungo circa 2 km e una volta raggiunto la “vetta” potrete godere anche di un panorama mozzafiato sul mare.

Con una passeggiata di circa 2 ore potrete visitare una miriade di Templi come quelli dedicati ad Apollo, alla Dea Atena e dei Dioscuri Castore e Polluce (ce ne sono ancora tantissimi).

Da visitare è anche l’antico impianto urbanistico di epoca punica e le fortificazioni a difesa dell’Acropoli.

silenunte-acropoli

Parco Archeologico Silenunte: Collina Orientale

L’area archeologica della Collina Orientale si trova antistante l’ingresso principale del parco e custodisce i templi E, F e G.

Grazie ad un percorso lungo circa 400 metri e percorribile in meno di 40 minuti, potrete visitare il Tempio E che è in assoluto quello meglio conservato del parco mentre il Tempio G è in assoluto quello più grande.

silenunte-collina-orientale

Parco Archeologico Silenunte: Collina Occidentale Gàggera e Santuario della Malophòros

Questo percorso comprende ben 4 aree del parco, è lungo circa 5,5 km e il tempo stimato per visitarlo è di circa 4 ore.

Una volta entrati dalla Collina Orientale potrete visitare il templi E, F e G dopodichè si sale verso l’Acropoli, con i templi A ed O, C e D e i recenti scavi del Tempio R.

Dopo aver fatto questo “giro” potrete raggiungere il Santuario della Malophoros sulla Collina della Gàggera che è stato in assoluto il primo luogo di culto dell’area.

silenunte-santuario

Parco Archeologico Silenunte: Collina Manuzza

L’area della Collina Manuzza pur essendo la più antica, è considerata l’area moderna in quanto non sono stati fatti approfonditi scavi sistematici.

In seguito alla distruzione di Silenunte quest’area non è stata mai più riabitata e nel 1985 è stato portato alla luce una costruzione in tufo che, secondo gli archeologi, apparteneva ad un edificio pubblico risalente al V secolo a.C.

silenunte-collina-manuzza

Parco Archeologico Silenunte: Necropoli

Intorno al perimetro del Parco Archeologico di Silenunte sono state individuate anche delle Necropoli dove sono stati riportati alla luce vasi in terracotta, tombe con vari suppellettili.

Ricordiamo anche che nel 1882 è stata portata alla luce la statua denominata Efebo di Selinunte oggi visitabile in un museo nei pressi dell’acropoli.

silenunte-necropoli

Vacanze a Silenunte: Spiagge e Mare

Silenunte non è soltanto una Città Millenaria ma è anche una rinomata località balneare della Sicilia dove potrete trascorrere una vacanza al mare.

Scopriamo, adesso, quali sono le spiagge più belle di Silenunte:

  • Spiaggia Lido Pineta: è considerata la più bella in assoluto, è composta da sabbia dorata soffice e sottile, il mare è limpido e cristallino ed è immersa nella incredibile cornice naturalistica e paesaggistica della Riserva Naturale del Belice.
  • Spiaggia Scalo di Bruca: è considerata la spiaggia cittadina, è attrezzata, è costellata di locali, bar e ristoranti ed è composta da sabbia dorata.
  • Spiaggia Riserva dell’Asinello: altra bellissima spiaggia selvaggia ed incontaminata situata all’interno dell’omonima riserva naturale è molto apprezzata dagli amanti della natura e del relax.
  • Spiaggia Lido Zabbara all’Acropoli: è davvero suggestiva in quanto qui è possibile trascorrere una giornata al mare sovrastati e “protetti” dalla collina dell’Acropoli.

Anche Triscina di Silenunte è molto bella, dispone di spiagge libere e spiagge attrezzate sovrastate da dune naturali dove è possibile praticare tantissimi sport acquatici.

silenunte-spiagge

Silenunte cosa fare ed escursioni

Silenunte si trova anche in una posizione privilegiata ed è vicinissima ad alcune delle zone più belle della Sicilia Occidentale.

Le escursioni più belle da fare a Silenunte sono quella alla Riserva dello Zingaro che ospita alcune delle spiagge più belle d’Italia e quella alla Riserva delle Saline di Marsala.

Consigliamo anche di visitare Erice e Segesta e magari fate anche un salto a San Vito lo Capo che ospita uno dei mari più puliti d’Italia.

silenunte-escursioni

Silenunte immagini e foto

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta