7 app dell’intelligenza artificiale applicate al turismo: roba da non credere

Le ultime frontiere della tecnologia in tema di viaggi e vacanze sono sempre più collegate all’intelligenza artificiale. Sono stati condotti anche studi e ricerche universitarie per analizzare questo fenomeno in forte crescita come gli spin off all’Università di Siena che hanno messo a punto un progetto dal titolo “QuestlT – Company Toscana” pubblicati su testate internazionali da parte di Espresso Communication. In particolare sono state indicate 7 applicazioni. Vediamo quali.


viaggi-virtuali
(ph credit Pixabay)

“WorldFace”: cos’è ed informazioni

Ormai sono numerose le app applicate al turismo che, sfruttando l’intelligenza artificiale, permettono di creare itinerari personalizzati in base ai gusti e alle tendenze dei turisti, offrendo anche suggerimenti da inserire per le storie da pubblicare sui social network.

In Italia, ad esempio, è stata sviluppata “WorldFace” ovvero una piattaforma turistica che permette di organizzare viaggi in tutto il mondo con uno speciale avatar, “Algho” creato da un’azienda made in Italy specializzata nella realizzazione di tecnologie proprietarie d’intelligenza artificiale (QuestlT), che guida il turista passo dopo passo in ogni singola scelta; qualcosa di veramente incredibile.

Ecco quali sono le app più straordinarie dell’intelligenza artificiale applicate al turismo.

Iniziando da Budapest, la fantastica Capitale dell’Ungheria, qui è stata ideata una speciale app in grado di organizzare tour personalizzati che rispondono in maniera impeccabile alla preferenze di ogni singolo turista.

A Malta, pensate un pò, i turisti possono affidarsi ad un cittadino virtuale, disponibile ovviamente tramite un app che li guiderà alla visita degli angoli più nascosti dell’isola.

In Vietnam, invece, c’è un’app che, tramite chatbot futuristici, è in grado di far conoscere e mettere in risalto gli eventi e le manifestazioni più singolari organizzati nella Città di Da Nang.

Spostandoci all’interno dell’aeroporto di Monaco, qui è stato installato un cosiddetto “welcoming robot” che da il benvenuto ai turisti ed offre informazioni su partenze ed arrivi dei voli ed orari dei negozi

In Cina, come ben sappiamo, l’evoluzione è sempre più bizzarra e, forse, all’avanguardia; pensate che qui ci sono robot umanoidi dotati di IA che gestiscono, a 360°, un hotel di lusso.

All’aeroporto di Eindhoven è stato creato un algortimo un algoritmo caricato su un app che permette di tracciare i bagagli dei viaggiatori con una semplice fotografia e di localizzarli.

In Italia, come già detto in precedenza, è stato ideato un avatar di nome “Algho” in grado di organizzare viaggi in tutto il mondo.

Con assoluta certezza possiamo assicurarvi che, prossimamente, ne vedremo ancora delle belle.