Coronavirus e Viaggi: dove gli Italiani non possono andare e restrizioni

Effetto Coronavirus divieto e restrizioni per cittadini che vogliono andare all’estero.

corona-do

Paesi dove i cittadini italiani non possono andare e restrizioni

La Nostra amata Italia e i tutti Noi cittadini italiani stiamo vivendo una situazione di pura angoscia per l’effetto del tanto temuto Coronavirus.

Fino a ieri i bar di Milano erano obbligati a chiudere alle ore 18 mentre adesso questa sorta di restrizione è finita, il Duomo ha riaperto le porte al pubblico così come tantissimi esercizi commerciali.

A questo punto dobbiamo porci una domanda:“A prescindere dal Coronavirus, tutto questo polverone è stato causato da una mala-informazione da parte dei media e dai social”.

Dopo il servizio delle Iene di ieri sera sembra che il “quadro clinico” sia totalmente cambiato perchè in un’intervista telefonica fatta ad alcuni membri dell’Istituto Nazionale della Sanità è trapelata la notizia che gli infetti non sono oltre 500 ma circa 88.

Allora è inevitabile tutta questa situazione catastrofica, perchè il cittadino italiano deve essere sempre male informato o disinformato? Perchè tutto questo?

Forse non lo capiremo mai e poi mai.

corona-restrizioni

Quali sono i Paesi che hanno vietato agli italiani di entrare ne proprio Paese

E’ come ovvio che sia, anche di fronte a dati non chiari o non veritieri alcuni Paesi hanno preso dei seri provvedimenti nei confronti dei cittadini italiani che intendono viaggiare all’estero

Almeno per il momento paesi come Giordania, Israele, Arabia Saudita, Bahrein, El Salvador, Mauritius, Turkmenistan, Iraq, Capo Verde, Kuwait e Seychelles hanno vietato l’ingresso sul proprio territorio a cittadini italiani e a tutti coloro che sono stati inItalia nelle ultime due settimane.

L’Arabia Saudita non solo ha vietato l’ingresso ai cittadini italiani ma ha vietato anche ai fedeli musulmani residenti in Italia di fare rientro in Patria.

Le Mauritius hanno messo il divieto solo per i cittadini provenienti da Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna ma le autorità locali si riservano il diritto di ingresso nel proprio paese anche per cittadini italiani provenienti da altre regioni e in questo caso danno l’obbligo di avviso di arrivo.

Altra notizia negativa è che il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha inserito l’Italia nella fascia di rischio due (in totale sono quattro) e sta considerando l’ipotesi di annullare voli da e per l’Italia o almeno applicare restrizioni.

corona-panico

Coronavirus Paesi che impongono restrizioni ai cittadini italiani

Islanda e Malta hanno chiesto a chi proviene da Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna di osservare un quarantena volontaria al fine di arginare e evitare il diffondersi del coronavirus.

Irlanda, Lussemburgo e Gran Bretagna impongono l’autoquarantena e l’autoisolamento per almeno 14 giorni per chi proviene dal Nord Italia e presenta sintomi anche leggeri di una semplice influenza.

Bulgaria, Montenegro, Macedonia, Lettonia, Nicaragua e Argentina fanno compilare un questionario a chi arriva dall’Italia.

Croazia, Cuba e in Libano obbligano agli italiani che presentano febbre al loro ingresso nel paese l’isolamento per 14 giorni in ospedale mentre a tutti gli altri viene chiesto di sottoporsi a controlli sanitari quotidiani per due settimane.

Brasile, Cile, Colombia, Cuba, Ecuador, Grecia, Cipro, Libano, Croazia e Lituania effettuano controlli sanitari a bordo degli aerei nei confronti di cittadini italiani.