Cure termali Assistenza Sanitaria centri convenzionati

terme

Consigli utili e informazioni

Premettiamo che il Servizio Sanitario Nazionale Italiano è un sistema pubblico che garantisce l’assistenza sanitaria a tutti i cittadini assicurando l’accesso ai servizi, nel bisogno di salute, rigorosamente regolato dall’equità, dalla qualità e dall’appropriatezza delle cure e dall’economicità nell’impiego delle risorse.

Esso prevede, per i cittadini che ne hanno bisogno per la cura di malattie, un ciclo di cure termali all’anno.

L’elenco delle malattie per le quali è prevista l’Assistenza Sanitaria sono:

  • malattie reumatiche: osteoartrosi, reumatismi extra articolati;
  • malattie delle vie respiratorie: sindromi rinosinusitiche, bronchiali croniche, bronchiti croniche semplici o accompagnate a componente ostruttiva con esclusione dell’asma e dell’enfisema avanzato;
  • malattie dermatologiche: psoriasi esclusa la forma pustolosa eritrodermica, eczema, dermatite atopica, dermatite seborroica ricorrente;
  • malattie ginecologiche: sclerosi dolorosa del connettivo pelvico di natura cicatriziale e involutiva, leucorrea persistente da vaginiti croniche aspecifiche e distrofiche;
  • malattie dell’apparato otorinolaringoiatrico: rinopatia vasomotoria, faringolaringiti croniche, sinusiti croniche, stenosi tubariche, otiti catarrali croniche, otiti croniche purulente non colesteatomatose;
  • malattie dell’apparato urinario: calcolosi delle vie urinarie;
  • malattie vascolari: postumi di flebopatie di tipo cronico;
  • malattie dell’apparato gastroenterico: dispepsia di origine gastroenterica e biliare, sindrome dell’intestino irritabile nella varietà con stipsi.

Località Termali in Italia

terme-hotel-ischia

Gli stabilimenti termali, che erogano prestazioni termali per le patologie sopra menzionate, sono tenuti ad effettuare studi per la valutazione di efficacia della terapia termale nel rispetto delle sottoindicate linee guida:

a) studi clinici controllati propriamente detti, quando possibili, atti a dimostrare l’azione biologica e l’efficacia clinica delle cure termali in gruppi di pazienti randomizzati o bilanciati, con end points di carattere clinico purché quantificabili, oppure di carattere strumentale (end points surrogati) purché di chiaro significato fisiopatologico nella specifica malattia e correlati con l’andamento di questa.

b) studi osservazionali longitudinali di tipo clinico-epidemiologico atti a descrivere il decorso a medio-lungo termine dei pazienti sottoposti a terapia termale con gli obiettivi di documentare l’andamento nel tempo dei sintomi soggettivi e oggettivi, del numero e della gravità delle recidive, delle modificazioni nella richiesta e nel consumo di farmaci, del ricorso a degenza e del numero di giornate di assenza dal lavoro. Tali studi, tra l’altro, potranno fornire materiale utile ad una indagine sul rapporto costi-benefici della terapia termale.

c) eventuali altri studi e ricerche di iniziativa degli stabilimenti termali che utilizzino diversi modelli clinici o sperimentali, che verranno anch’essi valutati nel contesto del materiale di studio prodotto.

Tutti i cittadini possono chiedere le cure termali, come?

terme-benessere

Tutte le persone che hanno bisogno di riabilitazione motoria, neuromotoria ed uditiva, che hanno problemi cardiorespiratori o che soffrono delle specifiche patologie sopra menzionate possono chiedere le cure termali.

PROCEDIMENTO

Attraverso il pagamento di un ticket previsto dal Servizio Sanitario Nazionale per le persone dai 6 ai 65 anni che non soggette a esenzioni.

La quota copre le spese per un ciclo annuale di cure termali, come prima accennato, presso le strutture termali convenzionate.

Sono esenti dal ticket le persone con invalidità totale e le persone che soffrono di malattie croniche o invalidanti. Solo le spese di viaggio e di soggiorno sono a carico dell’assistito.