Informazioni utili viaggio Messico


messico_cartina_geografica



Messico: consigli utili

Il Messico è una terra immensamente bella abitata da un popolo estremamente generoso e vitale.

Primo consiglio utile per chi e’ in procinto di partire per il Messico è quello di non pianificare troppo gli spostamenti.

Scegliete piuttosto un itinerario ma siate pronti a modificarlo di giorno in giorno.

Il motivo e’ semplice: troverete posti che vi faranno venire voglia di rimanere più di quanto previsto, oppure vorrete visitare posti che qualche personaggio del posto vi indica come imperdibili o semplicemente perché in quel momento è la cosa migliore da fare.

messico


Leggi anche: Punta Cancun Beach Messico Live Webcam

Quale è il periodo ideale per andare in Messico?

Il Messico è talmente grande che il tempo ed il clima variano a seconda della zona e della altitudine.

Sulle zone costiere fa molto caldo ed è umido, mentre nel centro del paese ed in alta quota il clima è più mite ed asciutto.

messico

Nei mesi di luglio ed agosto le coste si affollano di turisti nonostante in teoria questi siano i mesi peggiori.

Il periodo migliore per visitare il Messico é la nostra primavera, anche a Città del Messico in questo periodo il clima é mite e non ancora troppo freddo.

La Pasqua e il periodo fra Natale e Capodanno gli alberghi hanno spesso il tutto esaurito (quindi se s’intende partire di questo periodo conviene prenotare almeno un 3 o 4 mesi prima!).

messico-Barranca_del_cobre_2

Cosa occorre per andare in Messico?

Ai cittadini italiani non è richiesto nessun visto, per un soggiorno max di 90 giorni è sufficiente la carta turistica.

Questa viene rilasciata direttamente in aereo o nelle zone di frontiera per chi viaggia in auto.

Cercate di non perderla, vi verrà richiesta per uscire dal paese.

Per chi, invece, intende trattenersi più di 90 giorni ma con una permanenza complessiva massima di 180 giorni, deve richiedere un estensione in loco.

messico-campeche

Quali medicine occorrono per andare in Messico?

Se leggete la cara Lonely Planet, al paragrafo delle malattie che potreste contrarre in terra messicana, vi viene voglia di non partire più o farvi una trentina di vaccini come profilassi.

Quindi, la cosa migliore e’ portarsi dietro le medicine essenziali, quelle cioè che vi salvano da una bella mangiata di fagioli e tacos, da una febbre da insolazione, dai pizzichi di zanzare, e poco di più.

Anche perché se non si va nella giungla tropicale se non per brevi tour guidati della durata di mezz’ora non si corrono assolutamente rischi.

Se così non e’ allora la profilassi e’ forse consigliabile.

messico

Consigli su voli

Sia il viaggio di andata che quello di ritorno prevedevano scalo a Madrid, il cui aeroporto (Barajas) si è rivelato uno dei più ostici dal punto di vista della facilità di individuazione delle porte di imbarco.

Il volo per Madrid è durato circa 2 ore e mezza.

La cena se si preferisce va pagata (volo Iberia). In verità tutto era a pagamento, una scelta della compagnia.

Abbiamo allora preferito sgranocchiare qualche biscotto durante il volo ed attendere l’arrivo a Madrid per mangiare qualcosa di più sostanzioso.

Il volo da Madrid per Città del Messico è durato circa 11 ore.

Visto che in aereo tra una mangiata e l’altra abbiamo dormito, l’ora di arrivo era perfetta per ammortizzare il fuso.

Consigli sul BUS PASS

Il Bus Pass è l’equivalente di una tessera che consente di viaggiare gratis su tutti i pullman di prima classe (primera) e lusso (ejecutivo) che percorrono rotte negli stati a sud-est di Città del Messico.

Pur avendo la tessera, c’è l’obbligo di prenotazione in anticipo del viaggio, contestuale all’acquisto del relativo biglietto.

Il voucher deve essere acquistato obbligatoriamente in Italia, il costo di quello valido per due settimane è di circa 182 euro, comprese le spese di spedizione.

Primo avvertimento: cambiare i voucher con la tessera non è stato un gioco da ragazzi.

Nonostante ci fossero stati indicati tre siti di Città del Messico in cui effettuare il cambio, siamo riusciti a farlo solamente in uno, perché nelle altre non erano abilitati per farlo.

Andate quindi direttamente alla mega stazione d’oriente TAPO.

Secondo avvertimento: la convenienza c’è solamente se avete intenzione di viaggiare con una certa frequenza (almeno ogni 1-2 giorni) e su percorsi piuttosto lunghi.

messico

Quale è la moneta usata in Messico?

I prezzi in Messico variano a seconda della zona in cui ci si trova.

Sulla costa e nelle città importanti i prezzi sono circa il doppio rispetto alle zone più rurali ma, nonostante questo, il Messico rimane comunque un luogo molto economico.

Chi viaggia in economia può calcolare di cavarsela con 30 dollari al giorno.

Invece, per coloro che amano dormire in alberghi e mangiare in ristoranti dal nome importante il prezzo sale intorno ai 60 dollari al giorno.

Se poi cercate il super lusso il prezzo aumenterà di gran lunga (inutile dirlo).

Il dollaro è la moneta più facile da cambiare, ci sono molte banche e case del cambio per ottenere pesos, i tassi variano leggermente da banca a banca.

messico

Le principali carte di credito sono accettate ovunque ma attenzione, $ questo simbolo in Messico indica il prezzo in pesos e non in dollari, il simbolo del dollaro è UD oppure USD, fate attenzione.

Per legge viene applicata una tassa del 15% su tutti i prezzi.

Le mancie ( dove non sono già comprese nel prezzo ) sono del 15-20% nei ristoranti di lusso e non necessarie nei ristoranti economici.

I taxi sono senza tassametro, contrattate il prezzo prima di partire e cercate di diminuirlo il più possibile, alla fine diventa un gioco anche per loro.

messico_División_Política_con_nombres

Per chi è interessato ad avere ulteriori informazioni sul Messico ecco la guida completa su: Baja California: consigli utili per vacanze e Messico vacanza in Yucatan: consigli utili.

Commenti (1): Vedi tutto

    Lascia una risposta