Tour Calabria Tropea e Capo Vaticano

calabria-1


Calabria consigli utili e informazioni

La costa calabrese è una delle coste tra le più belle in Italia, caratterizzata da spiagge bianchissime, acque cristalline, insenature modellate dai venti e dalle correnti, e da tradizioni secolari che emergono con forza, dove miti e leggende si intrecciano.

Per chi sceglie come meta per le proprie vacanze Tropea, e ha voglia di scoprire il territorio circostante, molti sono i tour che vengono organizzati lungo quella che viene definita la “Costa degli Dei“, ossia un vero e proprio paradiso acquatico-naturale che la leggenda vuole sia stato scelto dagli Dei come dimora dei loro figli e destinato a imprimere a tutti coloro che si avvicinano un ricordo e delle emozioni indelebili.

calabria-2

Questo affascinante territorio è costituito da una natura incontaminata dove gli scogli di granito imponenti e dalle forme più svariate si ergono sul mare cristallino fino a trascinano il visitatore in un mondo fuori dalla realtà, fatto di profumi, sapori, giochi di luce spettacolari, immagini e suoni che rievocano leggende e stimolano la pace dei sensi.

Case da vedere, luoghi da visitare ed escursioni in Calabria

La Calabria è uno dei luoghi più suggestivi del sud Italia ed è ricco di zone incontaminate e di zone meta di turismo fiorente anche perchè è bagnata sia dal Mar Jonio che dal Mar Tirreno.

Isola di Tropea

L’isola di Tropea, costruita dai Benedettini, con stile tardo-medievale, subì’ varie modifiche, fino a portarla in età rinascimentale a basilica latina.

Oltre alla chiesa sull’isola è possibile visitare un giardino ricco di piante mediterranee, aiuole e panchine sono dislocate in vari punti, da dove è possibile vedere il mare in una prospettiva veramente indescrivibile.

Vi è, inoltre, un piccolo Museo, con immagini e documenti che raccontano la storia del Santuario.

Calabria-tropea

In alto è possibile salire sul Terrazzo della chiesa, ove si apre una vista stupenda su Tropea, con i suoi palazzi antichi del centro storico.

Infine, sotto l’isola si apre un passaggio, La grotta del Palombaro che collega la spiaggia della Rotonda con quella della Linguata.

La Grotta Azzurra

La grotta azzurra è molto suggestiva ed una delle grotte più belle al mondo.

grotta azzurra calabria

Si entra da una fessura piccolissima dentro una roccia cava.

La sua caratteristica è proprio quella di colorare l’ambiente di azzurro, grazie a giochi di riflessi fra il mare, la roccia e i raggi solari che entrano dalle fessure.

Spiaggia di Formicoli

La spiaggia di Formicoli a Capo Vaticano di Ricadi è situata subito dopo la spiaggia del Gabbaturco, si dice che il suo nome non sarebbe altro che la volgarizzazione di Forum Erculis.

Secondo alcuni storici, infatti, Ercole, quando giunse in Italia con le sue navi, fondò un porto cui diede il suo nome.

formicoli spiaggia

Sulla spiaggia di Capo Vaticano vicino ad una chiesetta dedicata a Santa Domenica di Ricadi, esiste un pozzo in fondo al quale si narra che vi si una pietra sulla quale è impressa l’orma di questa Santa che in quella contrada nacque ed ebbe la sua casa.

Bella e suggestiva, assolutamente da non perdere.

Le Calette

Lungo la Costa degli Dei le acque si tingono di tutte le gradazioni di colori che vanno dal turchese, al blu profondo e all’azzurro, e si susseguono panorami di una bellezza di indescrivibile fascino.

E’ un susseguirsi di calette dai fondali sabbiosi e cristallini, ritagliati tra speroni rocciosi, lisce scogliere di tufo e rupi appuntite di granito a picco sul mare, con gole e grotte raggiungibili solo con le barche di esperti pescatori.

calette capo vaticano

Le rocce sono intervallate da spiagge bianchissime (alcune raggiungibili solo attraverso impervi sentieri), esaltate dal contrasto con l’azzurro del mare e il verde intenso della macchia mediterranea, ricca di ginestre, euforbie, fichi d’india, mirti, eriche e rarissime palme nane.

Il panorama è racchiuso da vertiginose scogliere che si immergono in un mare dai fondali rocciosi colorati e ricchi di fauna ittica, nelle cui acque si rispecchiano gli intensi colori delle pendici del promontorio, punteggiato da ulivi millenari (forse i più noti d’Italia), querce, sugheri, pini marittimi, fichi e antichi vigneti.

Qui infatti troviamo i vigneti posti su terrazzi di terra, strappati alla roccia dai contadini attraverso muri di pietra posti a secco che scendono dolcemente sul mare.

Galleria foto Calabria Tropea e Capo Vaticano