Australia Northern Territory (IV)


australia1 003

Katherine Northern Territory  informazioni

La strada per Katherine è meno piatta di quella fatta sinora, iniziano un pò di saliscendi.

Facciamo una breve deviazione per una città abbandonata (esaurimento filoni metalliferi), in realtà non sembra così vecchia né così desolata, o meglio, è abbastanza inquietante perché, in effetti, ci sono poche case prefabbricate, vuote ma in perfetto stato, ci sono i giochi, anch’essi in ottimo stato, più che una città “vecchia” sembra un piccolo villaggio senza storia abbandonato da qualcuno pochi giorni prima per ragioni misteriose.

northerenterritory-Katherine

Ancora una volta, ci scontriamo con lo strano concetto di “antico” proprio di questa terra.

La laguna dietro le casupole è invece molto bella.

A Ketherine troviamo un simpatico motel consigliato dalla Lonelly Planet, il River Lodge, stanze spaziose, pulito, e meravigliose lavatrici funzionanti, le lavatrici a gettone con relativo dryer sono una salvezza.

Recuperiamo la notte poco piacevole di Mataranka, la mattina facciamo colazione in “centro”, perché scopriremo costernati (noi, la famiglia del Mulino Bianco, orfani di latte e biscotti…) che il motel non fornisce nulla.

Il paese è popolato da un mix di asiatici e aborigeni (beninteso, non mischiati tra loro), tutto sembra ruotare attorno ad un centro commerciale.

Le stesse acque di Mataranka passano da qua.

Arrivati alle gole, prendiamo il battello per la crociera di 4 ore che ci farà esplorare una buona parte del letto del fiume, lungo circa 300 km.

102_0280

Il paesaggio è molto dolce, avvistiamo diversi coccodrilli d’acqua dolce, i bambini sono molto emozionati e durante la sosta, faremo un bagno nel fiume.

Alla fine della gita, saremo accolti nel parco da 3 canguri, che si lasceranno avvicinare.

102_0291

Edith Falls Northern Territory

Riprendiamo la strada verso il Kakadu Park, la prossima tappa, Edith Falls,  è abbastanza vicina e si rivelerà affascinante.

Dopo un percorso di una ventina di minuti, per lo più in salita, si arriva a queste stupende cascate, sotto le quali faremo il bagno ed è un’esperienza veramente esilarante.

northernterritory-EDITH FALLS

Riprendiamo il viaggio, senza troppa fretta perché ci aspettiamo di fare pochi chilometri, in realtà si riveleranno essere più di 200, la maggior parte dei quali dentro il parco.

Dopo Pine Creek, le nuvole bianche in lontananza diventano nero/grigiastre: è fumo, alto, altissimo, io vengo presa dal panico, letteralmente, terrorizzata dal fuoco che ci aspetta, e, incredibilmente, nessuna sirena, nessuno in assoluto intorno a noi.

Dicono che per gli aborigeni il fuoco sia sacro quindi ogni anno bruciano ettari ed ettari di terreno quindi quel fuoco è una cosa normalissima.

Il nostro viaggio continua..Ultima Tappa!


Vuoi ancora più Volo Scontato?

Accedi gratuitamente alle migliori offerte dei principali Tour Operator. Viaggi, vacanze e weekend a prezzi unici e competitivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta