Festa S.Mauro Abate a Viagrande, una tradizione che coinvolge tanti fedeli

Anche nella provincia di Catania le feste religiose nel mese di gennaio fanno parlare di sé. Il 15 gennaio infatti a Viagrande, uno dei centri più suggestivi dell’hinterland dell’Etna, si festeggia San Mauro Abate, patrono del paese. Un momento di festa nel quale il santo patrono di questo splendido centro alle medie pendici dell’Etna viene festeggiato con diversi eventi religiosi ai quali partecipano fedeli e turisti provenienti anche dai paesi vicini. Le celebrazioni per San Mauro Abate però cominciano a Viagrande la mattina presto del primo giorno dell’anno.

Chiesa_madre_viagrande
Fonte immagine: Wikimedia Commons

Le tradizioni tipiche della festa

Il 14 gennaio viene allestita una vera e propria fiera del bestiame e di attrezzi agricoli e durante la sera il braccio reliquiario di San Mauro viene portato in processione per le vie del paese accompagnato da autorità religiose, civili e militari, dalle confraternite e da diversi fedeli. Infine viene riportato alla Chiesa Madre e viene posto ai piedi del Santo Patrono. Ed ecco arrivare il momento dell’ingresso dei giovani cantanti dei quartieri Scalatelli e Santa Caterina in un’esibizione in antiche cantate, che si svolge in contemporanea a una sfida di giochi pirotecnici tra i cittadini dei due quartieri.

Nella mattina del 15 gennaio avviene la svelata del simulacro con lo sventolio dei fazzoletti bianchi e con l’uscita alle 13 di esso tra i fuochi d’artificio e il suono delle campane a festa. Questo fa da prologo a una processione che attraversa le vie del paese fino alla tarda serata, momento in cui il simulacro fa il suo rientro in chiesa, con uno splendido spettacolo di fuochi pirotecnici a fare da contorno. La chiusura della festa avviene con le celebrazioni dell’ottava, con la processione e con la cantata al Santo Patrono che viene eseguita dal coro parrocchiale. I festeggiamenti di San Mauro Abate sono anche nel mese di settembre con la svelata del simulacro, il tradizionale pellegrinaggio dei devoti provenienti da Aci Castello, anch’esso luogo in cui si festeggia San Mauro Abate, e processione attorno alla piazza.

Il programma per l’edizione 2024

Il programma di quest’anno prevederà per il 14 gennaio la fiera del bestiame, di attrezzi agricoli e di piante e fiori alle 7 a Piano Gelsi, la Santa Messa con venerazione della reliquia del santo alle 8,30, in contemporanea con la sfilata del complesso bandistico Città di Viagrande, che si ripete alle 16, la sfilata dei carretti siciliani per le vie del paese alle 10,30, il lancio delle mongolfiere da piazza San Mauro alle 12, la sfila del gruppo Sbandieratori, musici e majorettes del Rione Maestri di Motta S.Anastasia alle 16, l’offerta della cera al santo patrono alle 17,30, la processione delle reliquie di S.Mauro e S.Placido alle 19 e l’esibizione dei giovani cantanti Scalatelli e S.Caterina alle 20,45.

Per il 15 gennaio si comincerà alle 8 con la Santa Messa che si celebrerà all’altare del santo. Alle 8,30 la sfilata del complesso bandistico Città di Viagrande e alle 9 l’omaggio ai caduti con deposizione della corona d’alloro in piazza Chiesa Antica. Si proseguirà alle 10,15 con l’accoglienza dell’arcivescovo di Catania, monsignor Luigi Renna, e con la solenne svelata del simulacro di S.Mauro alle 10,30. Il concerto sinfonico del complesso Città di Viagrande accompagnerà la trionfale uscita del simulacro di S.Mauro Abate, previsto per le 13. Durante le messe che avranno luogo dalle 17 alle 20, alle 18,30 ci sarà il passaggio del fercolo di piazza Urna con la calata dell’angelo. Il rientro del simulacro è previsto per le 22,30.

Festa di S.Mauro Abate a Viagrande: foto e immagini