5 borghi più belli del Molise da visitare a Pasqua e Pasquetta

Feliciana De Martis
  • Autrice viaggi e discipline umanistiche

Il Molise è una regione italiana ricca di bellezze poco conosciute e per questo ancora più speciali e suggestive. Il weekend di Pasqua è il momento perfetto per visitare borghi autentici immersi nella natura e ricchi di storia e tradizioni. Ecco i borghi più belli del Molise dove andare a Pasqua e Pasquetta.

pietracupa-vista


Idee weekend Pasqua e Pasquetta in Molise: dove andare, cosa fare e cosa vedere

Il Molise è una regione del sud Italia meno frequentata rispetto ad altre mete più turistiche, ma non per questo meno interessante, anzi.

Si tratta di un territorio piccolo e compatto ma che racchiude, al suo interno, tutta una serie di attrazioni che lo rendono il luogo perfetto dove trascorrere dei momenti di relax, alla scoperta di una natura bellissima e preziose tracce storiche.

Il territorio molisano è prevalentemente montuoso con un tratto di costa che si affaccia sul Mar Adriatico per cui offre una varietà paesaggistica davvero notevole in grado di incantare proprio tutti.

Il weekend di Pasqua e Pasquetta può essere il momento ideale per poter vivere e scoprire così tanta bellezza quindi non ci resta che scoprire quali sono i 5 borghi più belli e caratteristici del Molise da visitare a Pasqua e Pasquetta.

Vastogirardi

Monteroduni – Molise

Monteroduni, in provincia di Isernia, è un piccolo e caratteristico borgo medievale situato alle pendici del Matese, immerso in un contesto paesaggistico di incredibile e rara bellezza.

Se si desidera trascorrere un paio di giorni immersi in un luogo dove il tempo pare essersi fermato e dove si possono respirare atmosfere autentiche, allora Monteroduni è certamente il borgo perfetto.

L’attrazione di maggiore interesse è indubbiamente il Castello dei Pignatelli, aperto al pubblico, il cui primo nucleo risale probabilmente all’VIII secolo, quando i Longobardi eressero qui un piccolo fortino. Possiede una forma rettangolare con agli angoli quattro torrioni cilindrici ed a circondarlo troviamo una possente e ben conservata cinta muraria ed attorno a questo si sviluppa il resto del borgo.

castello-di-monteroduni

Castel San Vincenzo – Molise

Una vera e propria perla in provincia di Isernia, incastonata quasi al confine con l’Abruzzo ed il Lazio, è il borgo di Castel San Vincenzo, nelle cui vicinanze si trova il Lago Castel Vincenzo in si specchiano le imponenti vette delle Mainarde.

Le sponde del suggestivo lago sono il posto perfetto dove trascorrere una Pasquetta diversa dal solito, circondati da boschi dalla variegata e rigogliosa vegetazione dove fare piacevoli passeggiare.

castel-san-vincenzo

Un altro sito di interesse da non perdere assolutamente è l’Abbazia benedettina di San Vincenzo al Volturno, situata al confine con Rocchetta al Volturno. Si tratta di un’abbazia che è tutt’oggi visitabile e che ospita una comunità benedettina e, nel medesimo sito, è possibile ammirare gli scavi dell’abbazia longobarda del V secolo.

basilicata-borghi-castelsan-vincenzo

Pesche – Molise

Pesche è un piccolo borgo in provincia di Isernia che fin dal primo sguardo cattura i visitatori, merito della sua caratteristica posizione. Sorge abbarbicato sulla roccia così da sembrare un vero e proprio presepe vivente e, soprattutto di sera con le luci accese, diventa uno spettacolo molto suggestivo.

I motivi per trascorrere qui il weekend di Pasqua e Pasquetta sono numerosi, innanzitutto consigliamo di approfittarne per assaggiare la cucina locale e di visitare le cascate del vicino borgo di Carpinone, raggiungibili a piedi da quest’ultimo percorrendo dei sentieri semplici e rilassanti.

Tra le attrazioni da visitare a Pesche ci sono il suo caratteristico centro storico, il quattrocentesco Santuario di Santa Maria del Bagno e ciò che resta del suo Castello.

pesche-molise-scorcio

Vastogirardi – Molise

A ben 1200 m s.l.m., in provincia di Isernia, sorge il piccolo e pittoresco borgo di Vastogirardi bellissimo da visitare soprattutto se si desidera immergersi completamente nello spirito dei più remoti ed autentici paesi molisani, oltre che per degustare le prelibatezze di questo paese di montagna.

Il weekend di Pasqua, complice il clima spesso piacevole che caratterizza il periodo, è uno dei periodi migliori per passeggiare tra le vie del borgo e soffermarsi ad ammirare luoghi di interesse come il Santuario e tempio sannita situato in località Sant’Angelo, il Castello Angioino e la Chiesa di San Nicola di Bari.

Inoltre nel borgo è viva la tradizione legata alla transumanza ed infatti il territorio è segnato da tratturi, come quello di Celano-Foggia che anticamente veniva percorso dai pastori che conducevano il proprio bestiame dai pascoli abruzzesi al Tavoliere delle Puglie.

vastogirardi-molise

Pietracupa – Molise

Pietracupa è il borgo più piccolo di questa selezione, si trova in provincia di Campobasso, sorge a quasi 700 m s.l.m. e si sviluppa interamente sulla cosiddetta “Morgia”, un’enorme formazione calcarea.

pietracupa-borgo

Il borgo ha origine alto-medievale ed i visitatori restano fin da subito a bocca aperta nell’ammirare la vista incredibile che questo offre sul territorio circostante, oltre alla pace ed alla tranquillità assoluta di cui si può godere.

Una delle attrazioni più evocative è sicuramente la Chiesa Rupestre di Sant’Antonio Abate, la ‘cripta’ di Pietracupa scavata nella roccia risalente probabilmente al VI-VII secolo.

pietracupa-chiesa-rupestre

Borghi Molise: immagini e foto