Vacanze ad Arabba: cosa vedere e cosa fare in uno dei paesi più caratteristici delle Dolomiti

Cosa vedere ad Arabba, nel cuore delle Dolomiti. L’offerta turistica e il comprensorio sciistico. Trekking ed escursioni. Visita alle attrazioni e ai luoghi d’interesse della località turistica veneta.

arabba


Dove sciare ad Arabba ed altitudine

Siamo in Veneto ai piedi del Passo del Pordoi nel cuore delle Dolomiti, Arabba è frazione del comune di Livinallongo del Col di Lana.

Arabba è situato ad un altitudine di 1602 metri s.l.m. nel cuore delle Dolomiti, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, ed è un paese di straordinaria bellezza da vivere e scoprire sia in estate che in inverno.

arabba-piste-sci

È una delle principali località turistiche invernali delle Dolomiti, parte del comprensorio Dolomiti Superski. Forse meno rinomata e conosciuta rispetto ad altri paesi vicini come Canazei e Corvara, turisticamente parlando il vantaggio è quello di non trovarla mai sovraffollata.


Leggi anche: I 7 borghi più belli delle Dolomiti

Circondata dalle pareti del Sella e dal gruppo del Padon, Arabba d’inverno è un paradiso per chi ama sciare grazie anche alla sua posizione centralissima con a due passi le varie funivie per raggiungere le stazioni del comprensorio sciistico Dolomiti Superski.

Gli impianti di risalita sono tutti raggiungibili a piedi e permettono di sciare per ore nel comprensorio.

araba-neve

Arabba Turismo

Nel periodo estivo gli amanti del trekking, della bici e della mountain bike possono godere di scenari paesaggistici che sorprendono per la loro bellezza: Arabba diventa un tripudio di colori della natura.

Il paesino è piccolo ma c’è tutto quello che serve al turista: il panificio, diversi alimentari, negozi di souvenir, pasticcerie, negozi per il noleggio biciclette e tutto il necessario per un soggiorno confortevole.

Inoltre al centro del paese troverete l’ufficio turistico che fornisce tutte le informazioni e i consigli necessari per rispondere alle esigenze dei visitatori.

Ottima l’offerta turistico-ricettiva sia nella stagione estiva che in quella invernale. Ampia è la scelta di sistemazioni tra hotel, appartamenti e residence.

Per un’esperienza più esclusiva consigliamo di alloggiare in uno degli autentici chalet nel cuore delle Dolomiti: realizzati in pietra naturale e legno, sono curati nel dettaglio e ricreano l’affascinante atmosfera di uno storico maso.

arabba-hotel

Escursioni e trekking ad Arabba

D’estate Arabba si presta per praticare escursioni alla scoperta dei boschi e delle vette circostanti. Per la sua ubicazione, è infatti una sorta di crocevia, comodo per visitare i passi che collegano tra loro alcune delle valli più belle delle Dolomiti.


Potrebbe interessarti: I 10 posti più belli e romantici delle Dolomiti dove scattare fotografie d’autore

A portata di mano troviamo le valli di Livinallongo e Badia. Inoltre, superato il Passo Pordoi, in massimo mezz’ora d’auto potete raggiungere la Val di Fassa, la Val Gardena, l’Alta Badia, il Falzarego, il Valparola, Malga Ciapela e la Marmolada.

Tra i sentieri più belli segnaliamo: Arabba – Plan Boe – Bec de Roces. Parte dal Passo di Campolongo ad Arabba, passa per il Plan Boè ai piedi del Sella, zona caratterizzata da ampie radure di prati e pascoli, per poi costeggiare il Burz fino a raggiungere la strada del Pordoi.

Chi preferisce affrontare un sentiero più impegnativo può salire al Bec de Roces dove, una volta in cima, è possibile ammirare il panorama su Arabba e il Porta Vescovo.

arabba-escursioni

Se invece preferite i percorsi più semplici o avete bambini al seguito, suggeriamo di deviare sul sentiero per il Passo di Campolongo dove vi imbatterete in mucche al pascolo e, se siete fortunati, anche in gruppi di marmotte.

Altro sentiero che offre magnifici scenari naturali è il “Teriol de Retic” (Sentiero di Retiz). È ben segnalato e non presenta particolari difficoltà, il che lo rende alla portata di tutti.

Si può programmare l’itinerario ad anello in modo da renderlo leggermente più difficoltoso: partendo da Pieve di Livinallongo si scende a Retiz per poi risalire al punto di partenza passando per Foppa.

Segnaliamo anche la Strada de la Vena anche detta Via del Ferro, itinerario lungo ma abbastanza semplice e soprattutto interessante dal punto di vista storico e paesaggistico.

L’intero tracciato collega Arabba con Colle Santa Lucia, ai piedi del Monte Pore. Meta finale da non farsi mancare è il Castello di Andraz (Schloss Buchenstein), centro nevralgico dell’antica Via del Ferro. È stato restaurato ed è visitabile all’interno.

passo-gardena

Arabba: attrazioni e luoghi di interesse

Per quanto riguarda i luoghi d’interesse del centro storico di Arabba, non può mancare una visita alla Chiesa dei Santi Pietro e Paolo Apostoli.

All’esterno presenta un’architettura neogotica con un elegante campanile dalla cuspide aguzza che ben si sposa con il paesaggio dolomitico dominato dalla mole rocciosa del Sella. All’interno è caratterizzata da un’unica navata mentre intorno all’edificio troviamo un piccolo cimitero.

arabba-chiesa

Il Vecchio Mulino

Alle spalle del centro di Arabba lungo il corso di un piccolo torrente, c’è il Vecchio Mulino di Arabba. Si tratta di una testimonianza della storia contadina e della cultura locale: un tempo serviva per macinare l’orzo, la segale e il mais, fonte di sostentamento per le famiglie.

Merita una sosta, anche solamente per fermarsi a scattare qualche fotografia. La visita è gratuita.

arabba-neve

Sacrario Militare Germanico di Pordoi

Dal piazzale del passo Pordoi parte un sentiero pianeggiante di facile percorrenza che conduce in circa mezz’ora al Sacrario Militare Germanico.

L’edificio spicca per contrasto di forme e colore con lo scenario dolomitico circostante. Risale al 1959 e la sua architettura ricorda le antiche fortificazioni militari.

È caratterizzato da una struttura circolare a tre piani e corpo ottagonale. Accoglie le spoglie di 9000 caduti dell’esercito austro-ungarico e di quello tedesco morti durante la Grande Guerra. Un luogo che invita alla riflessione e al raccoglimento.

arabba-sacrario-militare-interni

Arabba immagini e foto