Visitare Bertinoro: cosa vedere nel borgo medievale conosciuto come il Balcone della Romagna

Cosa vedere a Bertinoro, il borgo emiliano anche detto “Paese dell’Ospitalità “e “Balcone della Romagna” per le viste che regala sul paesaggio circostante fino al Mare Adriatico. Le spiagge distanti una trentina di chilometri.

bertinoro


Bertinoro turismo informazioni

Siamo in provincia di Forlì Cesena, in Emilia Romagna. Il borgo medievale di Bertinoro è incastonato tra le colline romagnole ed è anche conosciuto come il “Balcone della Romagna” grazie alla sua eccellente posizione geografica; regala panorami e scorci mozzafiato sul mare e sulla pianura romagnola.

Dalla terrazza panoramica del paese potrete infatti ammirare una bellissima vista che abbraccia tutta la vallata sottostante e nei giorni di cielo limpido riuscirete a vedere fino alla Costa Adriatica.

Il borgo si presenta ben conservato e mostra ancora tutto il suo fascino. Una passeggiata nel centro storico vi consentirà di scoprire scorci e architetture antiche e vi sembrerà quasi di tornare indietro nel tempo.


Leggi anche: Bertinoro dove mangiare bene spendendo poco

bertinoro-balcone-romagna

Bertinoro luoghi di interesse ed attrazioni

Nel centro storico di Bertinoro farete sicuramente tappa in Piazza della Libertà che è il cuore del paese. È qui che si trova la terrazza panoramica con vista sull’entroterra fino al mare.

Su Piazza della Libertà si affacciano la Torre dell’Orologio, Palazzo Ordelaffi e potrete ammirare la famosa Colonna delle Anella di Bertinoro, legata al secolare rito di accoglienza che si svolgeva nel borgo nel XIII secolo.

bertinoro-emilia-romagna

Palazzo Ordelaffi Bertinoro

Il Palazzo Comunale, meglio conosciuto con il nome di Palazzo Ordelaffi, si affaccia imponente sulla suggestiva Piazza della Libertà e la costruzione risale ai primi anni del XIV secolo.

All’interno del Palazzo Ordelaffi è d’obbligo visitare la Sala del Popolo e la Sala della Fama all’interno della quale sono custodite preziosissime tele dedicate alla storia del borgo medievale e sono state realizzate dal pittore Antonio Zambianchi.

bertinoro-palazzo-ordelaffi

La Colonna delle Anella e il rituale dell’ospitalità

In passato accadeva che quando i forestieri arrivavano a Bertinoro, nasceva una sorta di rivalità tra le famiglie nobiliari del posto in merito a chi dovesse ospitarli.


Potrebbe interessarti: Visitare Reggio Emilia: Consigli su cosa vedere e cosa fare

Si decise da allora che ad ogni anello sarebbe corrisposta una famiglia. Il forestiero che avrebbe attaccato il cavallo ad un determinato anello, sarebbe stato accolto dalla famiglia corrispondente.

Questo rito è rimasto talmente radicato nelle tradizioni locali tanto da istituire la Festa dell’Ospitalità che si svolge ogni anno a Bertinoro la prima domenica di settembre e vuole essere proprio una rievocazione storica di questo rito di accoglienza.

bertinoro-colonna-delle-anella

La Strada della Vendemmia

A pochi passi da Piazza della Libertà raggiungete la Strada della Vendemmia. Qui troverete una mostra permanente con sette tele realizzate da sette artisti locali che rappresentano scene tratte dalla vendemmia e dal processo di produzione del vino rappresentato nei suoi momenti salienti.

bertinoro-panorama

Rocca di Bertinoro e Fondazione Museo Interreligioso

Non può mancare una visita alla Rocca Vescovile di Bertinoro che al suo interno ospita il Museo Interreligioso.

La Rocca di Bertinoro è stata edificata, probabilmente, nell’anno mille e nel 1302 ospitò il sommo poeta, Dante Aligieri.

Il percorso espositivo è dedicato alle tre grandi religioni monoteiste ossia Ebraismo, Cristianesimo ed Islam che vengono raccontate attraverso importanti oggetti d’arte, documenti storici ed un vero e proprio itinerario culturale.

museo-interreligioso-di-bertinoro

La Pieve di San Donato di Polenta

Poco fuori dal centro storico di Bertinoro consigliamo di raggiungere anche la Pieve di San Donato in località Polenta, frazione di Bertinoro.

La chiesa è diventata famosa grazie alla poesia “La Chiesa di Polenta” scritta nel 1897 da Giosuè Carducci.

Si racconta che Dante Alighieri si fermasse qui a pregare quando si trovava a Ravenna.

bertinoro-palazzo

Bertinoro “Città del Vino”: La Strada dei Vini e dei Sapori

Terra di vigneti, Bertinoro è anche conosciuta come Città del Vino. Il Sangiovese, il Trebbiano e l’Albana sono i vini più rappresentativi del territorio, prodotti nelle aziende agricole della zona.

Pensate che lo stesso nome “Bertinoro” è strettamente collegato al vino. La leggenda narra che la figlia dell’Imperatore Teodosio dopo aver assaggiato il vino locale che le fu servito in un’umile coppa disse: “non di così rozzo calice sei degno, o vino, ma di berti in oro”, da cui appunto deriva il nome del borgo.

Inoltre Bertinoro si trova lungo la Strada dei Vini e dei Sapori della Romagna, dove ci sono tantissime imprese agricole e cantine immerse nei vigneti della zona che permettono ai visitatori di partecipare a tour legati al vino e alla sua produzione.

In genere la visita si conclude con la degustazione di un calice accompagnata da un assaggio di prodotti tipici del territorio. Tra le cantine di Bertinoro consigliate dove prenotare una visita guidata c’è sicuramente Fattoria Ca’Rossa.

Inoltre sempre in onore del vino e delle specialità enogastronomiche locali, è stato istituito un evento a cui non si può mancare ossia Vini e Sapori in Strada, appuntamento annuale di inizio estate.

vigneti-bertinoro

Le spiagge della Costa Adriatica: Cesenatico e Gatteo Mare

Bertinoro è distante una trentina di chilometri da alcune località balneari più belle della Riviera Romagnola come Cesenatico e Gatteo Mare. Quindi se avete in programma di trascorrere le vacanze estive in zona, vi consigliamo di visitare almeno una volta Bertinoro proprio per la sua vicinanza e di apprezzare il suo piccolo ma caratteristico centro storico.

La Spiaggia di Cesenatico è caratterizzata da morbida sabbia dorata ed è quasi totalmente attrezzata con stabilimenti balneari e strutture ricettive fronte mare.

Non manca un tratto di spiaggia ad accesso libero. I fondali sono adatti alla balneazione, sono bassi e sabbiosi. Ottima spiaggia per le famiglie e per chi vuole avere tutti i servizi a portata di mano.

Anche la Spiaggia di Gatteo Mare è ricca di stabilimenti e strutture ricettive. L’arenile è dorato e soffice.

Inoltre questo litorale ha conquistato la Bandiera Verde nel 2020 grazie alle sue qualità family-friendly che lo rendono il posto ideale per portare in vacanza in Romagna i bambini.

spiaggia-gatteo-mare

Bertinoro immagini e foto