Visitare Cingoli: cosa vedere e cosa fare nel borgo gioiello conosciuto come il Balcone delle Marche


Cosa visitare a Cingoli, borgo marchigiano della provincia di Macerata inserito nella classifica dei Borghi più belli d’Italia. Passeggiata nel centro storico, gite al lago ed escursioni nella natura alla scoperta del “Balcone delle Marche”.

cingoli-marche



Turismo a Cingoli: informazioni

Cingoli si trova nell’entroterra della provincia di Macerata, nelle Marche.

È una destinazione che vi consigliamo se amate i borghi storici infatti vi sorprenderà con la sua atmosfera d’altri tempi, i suoi luoghi di culto, le architetture rinascimentali e le mura medievali.

Cingoli è anche un’ottima base per esplorare la Costa Adriatica, in meno di un’ora si raggiungono infatti località come Porto Recanati, Senigallia, Numana e Sirolo.

Inoltre il Lago di Cingoli e le montagne circostanti accontentano anche gli amanti delle escursioni naturalistiche.

Insomma, questa destinazione riserva tante sorprese e regala moltissimi spunti per organizzare una vacanza all’insegna di relax, mare e cultura, natura e storia.


Leggi anche: Macerata discoteche e locali notturni

cristo-delle-marche

Cingoli luoghi di interesse ed attrazioni

Cingoli ha un patrimonio storico artistico di grande fascino.

Proprio per la sua posizione geografica, a 600 metri d’altezza sul Monte Circe, la cittadina è conosciuta anche come il “Balcone delle Marche” regalando un panorama mozzafiato sul territorio circostante fino alla costa adriatica.

cingoli-balcone-delle-marche

Palazzo Comunale, Duomo di Cingoli e Pinacoteca di Cingoli

La visita al centro storico di Cingoli può cominciare dalla piazza centrale, Piazza Vittorio Emanuele dove si affacciano alcuni degli edifici più belli del borgo.

Tra questi spicca il Palazzo Comunale con la Torre Civica dell’Orologio che risale al XIII secolo ed è stato successivamente restaurato in stile rinascimentale con un ampio loggiato.

Il piano terra ospita il Museo Archeologico Statale dove si possono ammirare reperti preistorici databili al Paleolitico e al Neolitico insieme a ritrovamenti medievali e romani tra cui armi, vasellame e monili. L’ingresso è gratuito.


Potrebbe interessarti: Macerata dove mangiare bene spendendo poco

Nella Sala degli Stemmi è conservato il grande dipinto di Lorenzo Lotto “La Madonna del Rosario” trasferito qui dalla Chiesa di San Domenico in seguito ai lavori di restauro successivi al sisma del 2016.

palazzo-comunale-cingoli

Sempre su Piazza Vittorio Emanuele si affaccia il Duomo di Cingoli chiamato Cattedrale di Santa Maria Assunta. La basilica risale al 1600 e conserva quadri di pregio come la Vergine con il Bambino.

Passeggiando su via Foltrani si raggiungono la Chiesa di San Domenico, la Chiesa di San Benedetto e la Chiesa di San Filippo Neri.

Accanto al Duomo di Cingoli si trova la Pinacoteca Comunale che conserva sia dipinti medievali che opere di pittori contemporanei.

I palazzi storici di Cingoli da non perdere assolutamente sono Palazzo Conti, Palazzo Puccetti e Palazzo Castiglioni.

cingoli-palazzi-storici

Collegiata di Sant’Esuperanzio Cingoli

La Collegiata di Sant’Esuperanzio è senza discussione il luogo di culto più importante del borgo medievale di Cingoli ed è stato edificato a partire dalla seconda metà del XIII secolo.

Considerata uno dei massimi esempi di architettura gotica delle Marche, la Collegiata di Sant’Esuperanzio custodisce preziosissimi affreschi risalenti al XV ed al XVI secolo ed attribuiti alla scuola pittorica umbro-marchigiana.

collegiata-sant-esuperanzio

Gite al Lago di Cingoli

Ad un quarto d’ora d’auto dal centro storico consigliamo di trascorrere almeno mezza giornata al Lago di Cingoli in località Castreccioni.

Si tratta del più grande bacino artificiale delle Marche, dove in estate si possono noleggiare ombrelloni, sdraio e lettini, prendere il sole sulle sue spiaggette e fare un giro in pedalò o un’escursione in barca sul lago.

Circondato dalle montagne marchigiane è anche il posto ideale dove fare passeggiate nella natura percorrendo numerosi sentieri a piedi o in bicicletta.

Le famiglie con bambini e ragazzi possono trascorrere una giornata al Parco Avventura Cingoli-Avventura vicino al lago e divertirsi tra percorsi adatti ad ogni età diversificati per livelli.

Presso il Parco Avventura si può visitare anche il Museo del Sidecar dove è possibile scoprire la storia del ciclomotore attraverso l’esposizione di modelli che vanno dal ‘900 fino ai giorni nostri, incluse riproduzioni utilizzate nei film.

cingoli-rive-del-lago

Escursioni alle Cascatelle di Cingoli e al Cristo delle Marche

Sulla strada che porta al lago c’è una deviazione che conduce alle Cascatelle di Cingoli, un posto affascinante immerso nella natura dove si può stendere un telo e rilassarsi.

Ci si può anche fare il bagno, l’acqua è abbastanza fredda ma in piena estate sarà un sollievo tuffarsi.

Un altro itinerario consigliato per gli amanti del trekking è quello che conduce al Cristo delle Marche, scultura realizzata dall’artista marchigiano Nazzareno Rocchetti.

La statua si trova ad Avenale di Cingoli, una volta arrivati in paese si prosegue seguendo l’indicazione Cristo delle Marche.

In alternativa si può lasciare l’auto nelle immediate vicinanze della scultura, al parcheggio della Domus San Bonfilio.

Il panorama da quest’altezza è meraviglioso e si possono scattare foto da cartolina.

cingoli-escursioni

Eventi a Cingoli e rievocazioni storiche

Uno degli eventi di punta di Cingoli è senza dubbio la Rievocazione Storica “Cingoli 1848” che si svolge ogni anno il terzo fine settimana di luglio.

Per le vie del borgo sfilano figuranti negli abiti di popolani e nobili per rivivere la magia dell’epoca ottocentesca.

Altro evento rappresentativo della zona è la Festa del Folklore e della Trebbiatura che si tiene durante il secondo weekend di luglio nel quartiere di Sant’Esuperanzio e vuole celebrare tradizioni e scene di vita contadina in un contesto di festa e allegria.

cingoli-lago-ghiacciato

Cingoli: foto e immagini

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta