Melfi il borgo medievale racchiuso nelle Antiche Mura Normanne


Melfi guida turistica e consigli su cosa vedere e cosa fare.

melfi-basilicata



Melfi Basilicata informazioni

Melfi è un gioiello situato ai piedi del Monte Vulture, è immerso nella natura incontaminata della Basilicata e fa parte della provincia di Potenza.

Adagiata in una posizione panoramica su un colle di origini vulcaniche, la Città di Melfi è famosa anche per essere un importantissimo centro commerciale ed industriale.

melfi-porta-centro-storico

Melfi luoghi di interesse

Melfi è una cittadina affascinante, è un piccolo agglomerato di arte, storia, cultura e natura che riesce ad incantare tutti coloro che l’hanno visitata e, secondo un nostro modesto parere, deve essere obbligatoriamente inserita nella lista delle cosiddette mete da visitare almeno una volta nella vita.

Vediamo adesso cosa vedere e quali sono le principali attrazioni di Melfi:


Leggi anche: Venosa uno dei Borghi più belli della Basilicata

melfi-piazza

Melfi Centro Storico

Il centro storico di Melfi è caratterizzato da una classica impronta medievale ed è uno dei più belli e meglio conservati d’Italia.

Questo bellissimo centro storico è racchiuso in possenti mura fortificate di origini normanne, secondo la storia si pensa sia stato “fondato” da guerrieri romani nel 70 d.C. ma le testimonianze certe sono quelle che riguardano la dominazione bizantina, normanna, aragonese ed angioina.

melfi-centro-storico

Castello di Melfi

Il Castello è senza ombra di dubbio la principale attrazione di Melfi ed è considerato anche come una delle fortezze medievali più rappresentative d’Italia.

Eretto nell’XI secolo per volere di Guglielmo d’Altavilla, il Castello di Melfi è stato ampliato dal Federico II di Svevia, dispone di ben 10 torri d’avvistamento, ospita il Museo Archeologico Nazionale del Melfese si presenta ancora oggi nel suo massimo splendore.

Da non perdere assolutamente la Torre dell’Orologio che custodisce il Sarcofago della Rampolla.

melfi-castello

Cattedrale di Melfi

Le origini della Cattedrale di Santa Maria Assunta sono ancora incerte ma la tesi più attendibile è che la sua costruzione è stata ordinata dal condottiero normanno Ruggero Il Guiscardo nel 1153.

Dell’architettura normanna rimane ben poco a causa dei terremoti avvenuti nel corso dei secoli, attualmente si presenta in classico stile barocco e al suo interno sono custodite pregevoli opere d’arte.

melfi-cattedrale

Altre cose da vedere a Melfi sono:

  • Palazzo Vescovile e Museo Diocesano
  • Chiese rupestri scavate nella roccia
  • Palazzo Areneo
  • Palazzo Donadoni e Museo Civico

melfi-cinta-muraria

Melfi cosa fare ed escursioni

I dintorni di Melfi sono a dir poco stupendi e a poca distanza dal centro, alle pendici del Monte Vulture, potrete trascorrere intense giornate immersi nella natura e circondati da numerose specie animali.

All’interno delle Riserva  Naturale del Vulture ci sono due famosi bacini di origine vulcanica ovvero i Laghi di Monticchio.

Il Laghi di Monticchio sono sono due, il Lago Grande e il Lago Piccolo, sono immersi in una lussureggiante vegetazione e su di essi si affaccia imponente l’Abbazia di San Michele Arcangelo che custodisce importantissimi affreschi risalenti all’XI secolo ed è stata costruita su una grotta tufacea.

melfi-laghi-di-montichhio

Dai Laghi di Monticchio partono numerosi percorsi trekking e sentieri ben tracciati di diversa difficoltà che vi porteranno alla scoperta di luoghi magici ed incantati che sono stati scelti come set di alcuni capolavori della cinematografia italiana (“Io non ho paura” di Gabriele Salvadores, 2003).

Vi consigliamo di “ispezionare” in lungo e in largo il Monte Vulture che è raggiungibile attraverso fitti boschi che vi regaleranno anche scorci e panorami unici al mondo.

melfi-monte-vulture

Melfi immagini e foto

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta