Roma luoghi da visitare


roma-1



Roma consigli utili e informazioni

Roma é una città fantastica, un museo a cielo aperto che ti riempie gli occhi ogni momento, si ha la sensazione di camminare in mezzo alla storia, nel passato dove si trovava cultura, opere artistiche, vie, sapori.

roma-2


Leggi anche: Roma consigli hotel economici offerte last minute

Cosa visitare a Roma

Il classico giro turistico dei monumenti più famosi e’: San Pietro, Fori Imperiali, Colosseo, Piazza di Spagna, Piazza Navona: giro che dovrebbe fare, anche il bus 110 open che parte dalla Stazione Termini.Ricordo che Città del Vaticano non è solo San Pietro e i Musei Vaticani.

Ecco due prospettive meno note: quando fate Via di Porta Angelica passate ad un certo punto davanti a Porta S.Anna, uno degli ingressi alla Città del Vaticano.

roma-3

A questo ingresso trovate sempre le Guardie Svizzere. Se vi mettete davanti all’ingresso e vedete davanti a voi noterete che subito dopo l’ingresso stesso sulla destra c’è una chiesetta.

Quella è la chiesa di Sant’Anna dei Palafrenieri, la parrocchia della Città del Vaticano.

Se chiedete cortesemente alle Guardie Svizzere e gli fate cenno vi fanno andare in chiesa, è piccolissima ma è una piccola bomboniera.

Tutti conoscono le Mura Vaticane di destra (guardando la Basilica) perchè sono quelle che portano alla metro, ai Musei Vaticani.

Provate invece a seguire le mura di sinistra, quindi guardando la Basilica seguite il colonnato di sinistra, entrate in Piazza del Sant’Ufficio (dove c’è la cancellata e ci sono altre Guardie Svizzere: se allungate l’occhio sulla piazza interna vedete la Sala Nervi, riconoscibile dalla vetrata a “occhio”).

Uscite dalla piazza e al semaforo girate immediatamente a destra (subito dietro l’angolo c’è una fontanella), proseguite costeggiando le mura, superate un chioschetto e un’edicola, seguite le mura fino alla fine: arriverete ad un “vicolo cieco” ed all’Ingresso del Peugino, altro ingresso dalla Città del Vaticano utilizzato soprattuto dai dipendenti.

roma-4

Da quell’ingresso c’è la miglior vista in assoluto sulla cupola.

Dalla piazza infatti la cupola è in un certo senso “coperta” dalla facciata del Bramante ed il fatto che sia arretrata rispetto alla facciata stessa non consente di apprezzarla in pieno.

Inoltre i quartieri più caratteristici da girellare a piedi sono i rioni Monti, Parione e Regola (il primo parte da una traversa di via Cavour, la via che arriva alla Stazione Termini, gli altri si allungano da qs), la zona del Ghetto ebraico e Trastevere. Infine un quartiere veramente curioso è il quartiere Coppedè, tra la via Salaria e la Nomentana, ingresso da piazza Mincio.

E’ piccolissimo ma veramente carino.

Punti panoramici di Roma

Gianicolo: la passeggiata al Gianicolo si fa a piedi e c’è una vista panoramica da S. Pietro al Vittoriano e all’Aventino.

Parte da Trastevere o da vicino Villa Sciarra, strada facendo si incontra anche il Tempio del Bramante.

Non è una camminata lunga ma se non volete camminare c’è anche un autobus, il 115 o l’870 che sale su.

Ogni giorno il cannone posto sulla terrazza in cima al colle spara un colpo a salve, per annunciare ai romani che sono le ore 12.

Molta gente assiste alla cerimonia. Il punto più panoramico è Piazza Garibaldi.

Pincio: la passeggiata parte da sopra Piazza di Spagna e arriva sopra Piazza del Popolo, entrando dentro Villa Borghese.

Si può godere di un panorama su Roma durante tutta la passeggiata, si gode di una stupenda vista su Piazza del Popolo con le sue due chiese gemelle dalla terrazza: da lì scendete le scale e siete subito in centro.

Colle Aventino: consiglio di andate al “Giardino degli Aranci“, dal quale si gode una spettacolare vista sul Tevere, con leggenda romantica annessa.

Vittoriano: dalla cima del Vittoriano si gode di una splendida vista sui fori romani.- Cupolone di S. Pietro: la vista di cui si gode è spettacolare.

Monte Mario: situato nella zona nord-ovest di Roma, alle spalle del Foro Italico, ha molti ingressi, tra cui quelli in via Gomenizza 81, via dei colli della Farnesina, via parco della vittoria.

Dalla terrazza in cima al monte bella vista sui colli romani e sul Tevere. Comprende un bel parco e 3 ville, tra cui quella che ospita l’osservatorio astronomico (visitabile su richiesta).

Castel S.Angelo: ha terrazze su vari piani che si affacciano sul Tevere, da cui si godono splendidi panorami.- Palatino: data la sua posizione sopraelevata, si gode un’ottima vista sul Foro Romano, da un lato, e sul Circo Massimo.

Mongolfiera di Villa Borghese: si gode un panorama spettacolare da lassù ma costa una cifra.

roma-5

Roma sotterranea le catacombe

Tra le più famose catacombe sono da visitare: la Domus Aurea di Nerone, la Domus del Celio.

Ma consiglio di visitare anche alcune chiese che hanno dei bei sotterranei, come la chiesa di S. Clemente sita vicino al Colosseo.

Inoltre consiglio la Crypta Balbi, vicino a Largo Torre Argentina.

Per arrivarci prendere il tram 8. Qui vi sono i resti del teatro fatto costruire da Balbo nel 13 a.C. Dopo il IV secolo d.C. e per tutto il Medioevo gli spazi furono usati come tombe, botteghe artigiane ed edifici religiosi.

E’ esposta un’interessante collezione di reperti. Il lunedì resta chiusa. Non perdetevi ache la San Crisogono e sotterranei, sita in Piazza Sonnino 44.

Nel sotterraneo si trova una basilica paleocristiana scoperta nel 1908 durante una campagna di scavi.

Gli orari di apertura sono 7.30-11.30 e 16-19, il biglietto ha un prezzo di 1,55 euro.

Per raggiungerla prendere il tram 8 da Torre Argentina con fermata subito dopo Ponte Garibaldi.

E’ la seconda chiesa sulla destra. Infine visitate S.Lorenzo in Lucina e sotterranei.

Orario di apertura è: 9-12 e 16.30-19.30. I giorni festivi, invece, è 9.30-13 e 17-20. Per raggiungerla da Piazza di Spagna si percorre Via Frattina fino a giungere a Via del Corso. La piazzetta davanti a S.Lorenzo in Lucina.

Le catacombe di Priscilla sono assolutamente da non perdere.

Il biglietto ordinario costa 5 euro – Ridotto 3 euro – mentre per bambini fino ai 6 anni l’entrata è gratuita.

Per raggiungerla c’è l’autobus: 86, 92, 310 – dalla Stazione Termini (scendere a piazza Crati). 63 – da piazza Venezia, Largo Argentina, Barberini (scendere a piazza Crati).

Parchi di Roma

Villa Borghese ospita anche la Galleria Borghese, museo splendido.

villa-borghese

Villa Torlonia (ci si arriva da Termini con il 36 o il 90expr, fermata viale Regina Margherita), che ha due “casini” stile liberty con splendide vetrate. Villa Ada (Via Salaria) e Villa Doria Pamphili: perfette per passeggiate rilassanti.

Villa Celimontana, (sopra la domus del celio) sede di una manifestazione jazz durante l’estate.

Musei di Roma

Museo Macro, è un Museo di arte contemporanea, sito in via Reggio Emilia.

Ci si arriva prendendo il tram 19 o 3, fermata Piazza regina margherita, oppure gli autobus che circolano sulla Nomentana: 90, 36, etc. oppure autobus 88.

E’ un intelligente ristrutturazione dell’ex birrificio peroni, convertito in museo di arte contemporanea.

Si paga 1 o 2 euro per entrare, ospita sempre mostre temporanee di artisti contemporanei: al piano superiore è sempre esposto un artista famoso, al primo piano invece sono ospitati due giovani artisti emergenti, uno italiano e uno straniero.

Gli appassionati di architettura razionalista italiana possono fare un giro al quartiere EUR dove si trovano il Palazzo degli Uffici (di Minucci) il Palazzo della Civilta’ italiana (di Guerrini, La Padula, Romano) e il Palazzo dei Congressi (di Libera). Ci si arriva con il bus 714 dalla Stazione Termini.

La domenica c’è il famoso mercatino di Porta Portese (piazza Porta Portese, tram 3, autobus 23 da pzza Risorgimento, 170 da Termini.).

È il mercatino dell’usato più famoso di Roma, una sorta di mercato delle pulci.

Roma e dintorni

A meno di un’ora di bus da Roma si trova Tivoli con le sue due meraviglie: Villa D’Este e Villa Adriana.

Villa D’Este è un capolavoro del giardino italiano e inserita nella lista UNESCO del patrimonio mondiale, con l’impressionante concentrazione di fontane, ninfei, grotte, giochi d’acqua e musiche idrauliche costituisce un modello più volte emulato nei giardini europei del manierismo e del barocco.

villa-deste

Mentre Villa Adriana, costruita a partire dal 117 d.C. dall’imperatore Adriano, è la più importante e complessa Villa a noi rimasta dell’antichità romana, vasta più di Pompei.

Anch’essa e’ Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

A circa mezz’ora dal centro di Roma si trovano gli scavi di Ostia Antica, imperdibili per gli appassionati della Roma antica.

Per gli appassionati di Etruscologia una meta da non perdere è Cerveteri, raggiungibile in circa 70 minuti con il treno.

La linea è la FM5 Roma -Cerveteri. Questa necropoli si snoda per più di 2 Km ai lati di una via sepolcrale.

E’ la necropoli più importante dell’Etruria e una delle più monumentali di tutta l’area mediterranea.

La necropoli è immersa in un bel parco con antiche strade e viottoli.

Simbolo della necropoli è la Tomba dei Rilievi, che ha una particolare decorazione della camera funeraria impreziosita da rilievi in stucco dipinto, molto ben conservati.

Galleria foto Roma

Commenti (1): Vedi tutto

  • claudio - - Rispondi

    grazie sei stato molto utile per visitare la cita eterna

Lascia una risposta