Viaggio in Texas, Oklaoma, Alabama, Tenessee e New York


Diario di viaggio Texas, Oklaoma, Alabama, Tenessee e New York impressioni e consigli utili.

texas-1

Diario di Viaggio Stati Uniti d’America

Questo viaggio è stato spettacolare, durato circa 1 mese.

Siamo partiti in 3: io, Mattia e Giorgia.

Partiamo a Maggio, prima tappa il Texas, segue Oklaoma , Alabama,Tenessee e per finire la bellissima New York.

Il viaggio, sia volo che alberghi, è stato programmato da me personalmente e prenotato tramite il web (OFFERTE VIAGGI E VACANZE VOLO+HOTEL).

texas-2

E’ stato un viaggio ricco di desiderio, quel viaggio per conoscere ed osservare la vera vita americana, i loro costumi ed abitudini.

Ovviamente, avendo poco tempo a disposizione, i luoghi citati sono stati visitati con una certa fretta pur cogliendo l’essenza di ogni località.

Dallas è una città che a me è piaciuta molto.

Dallas è la seconda città del Texas dopo la capitale Austin e l’ottava degli Stati Uniti in ordine di grandezza ed insieme a Fort Worth è la più grande area economica metropolitana negli Stati Uniti centro-meridionali.

texas-dallas

Dell’Oklaoma invece ricordo poco di particolarmente interessante.

Alcune cittadine anonime mi hanno lasciato l’idea di uno stato un pò più arretrato di altri, le bande dei ragazzi in giro a far casino e tanti vetri rotti nei parcheggi dei centri commerciali, troppo poche 24 ore per giudicare, e via che si parte per Memphis: già all’aeroporto l’icona della città, Elvis, risplende un pò ovunque.

texas-oklaoma

Memphis è conosciuta nel mondo come la culla di molti generi musicali americani fra i quali Blues, Gospel e Rock and Roll.

Fra gli artisti che sono cresciuti o che hanno iniziato qui la loro carriera ci sono: Johnny Cash, Elvis Presley qui sepolto, B.B.King, Aretha Franklin, Carl Perkins, John Lee Hooker, Justin Timberlake, Howlin’ Wolf, Jerry Lee Lewis, Al Green, Muddy Waters, Tina Turner, Roy Orbison, Willie Mae Ford Smith, Sam Cooke, Booker T. and the MGs, Otis Redding, The Blackwood Brothers, Isaac Hayes, Rufus Thomas, W.C. Handy e Jerry “The King” Lawler.

Che bello che è stato, siamo passati sul mitico fiume Mississippi, poi per miglia e miglia nel mezzo delle campagne, l’autostrada, deserta, seguiva il dorso delle colline e la guida era veramente un piacere.

I ranch e le fattorie si susseguivano a perdita d’occhio, le recinzioni bianche, gli animali, i trattori e le case, di quel legno bianco e con quel tetto rosso, mi sembrava di vedere scorrere un film.

texas-alabama

Alcune cittadine o città vere e proprie mi rimarranno impresse nella testa ancora per un pò: Florence per esempio, sede dell’università del North Alabama. passeggiando per il campus mi era tornata voglia di studiare vedendo quegli spazi verdi, il silenzio , gli scoiattoli e la qualità delle strutture.

Campi da Calcio, Football, Baseball, piscine e palestre.

Oppure Nashville, l’ho ribattezzata la piccola New York, forse perchè la strada principale si chiama Broadway Avenue, forse perchè nelle sue modeste dimensioni racchiude tutto quello che ci si immagina di una City Americana.

taxas-nashville

E’ famosa per la musica country e proprio in Broadway Avenue ci sono tanti locali, pub, negozi e turisti americani.

Qualche accessorio country non me lo sono fatto scappare e, assieme agli stivali Texani presi a Dallas, il mio aspetto era quello giusto.

Arrivato il Sabato ci siamo trasferiti a New York: un altro mondo.

Solo che a mio avviso è troppo caotica, calda, affollata; forse è meglio visitarla nel periodo natalizio, quando ci sono ancora più luci ma soprattutto l’asfalto e l’aria non sono così bollenti.

texas-newyork

Per avere tutte le informazioni su New York consulta:

texas-new2

Mi spiace non avervi raccontato tutti i particolari del mio mitico viaggio, l’ho abbreviato molto, ma purtroppo questo piccolo racconto, questa parte introduttiva, sono riuscito a scriverla nell’ora di spacco, a lavoro.

Ciao a tutti!

Texas, Oklaoma, Alabama, Tenessee e New York immagini e foto

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta