Amondawa dell’Amazzonia: la “tribù senza tempo”

Gli Amondawa dell’Amazzonia, sono l’unica comunità umana, alla quale la parola “tempo” è sconosciuta. Nella loro tradizione infatti, non esiste nulla che si avvicini ai nostri anni o mesi. Inoltre non hanno ne un calendario condiviso e ne orologi in quanto per loro il corso degli eventi avviene in successione.

Guarda il video

Amondawa dell’Amazzonia
Fonte: Canva

Per gli Amondawa dell’Amazzonia, agende, calendari, orologi e sveglie non esistono. Questa cosa sembra quasi surreale quando si vive in una società che è ossessionata dal tempo e dal suo scorrere, dove basta un solo minuto di ritardo per scombussolare i piani di un’intera giornata.

Questo popolazione di Indios che vive nell’Amazzonia brasiliana ci lancia il seguente massaggio: ” oltre alla relatività del tempo, c’è solo la sua negazione”.  La loro lingua e la loro cultura sono diventati ad oggi un vero e proprio rompicapo che tiene impegnati numerosi scienziati in tutto il mondo.

Amondawa dell’Amazzonia: curiosità e misteri

popolo Amowanda
Fonte: Canva

Quando si programma un viaggio in Brasile, una delle mete più ambite è sicuramente l’Amazzonia brasiliana. Al suo interno vive una popolazione ancora poco conosciuta, ovvero gli Amondawa dell’Amazzonia.

La foresta dell’Amazzonia è la più grande foresta pluviale al mondo. Essa conta ben 400 tribù tra cui anche quella degli Amondawa ovvero un gruppo molto piccolo che conta un totale di 80 persone tra donne, anziani e bambini.

Un’altra caratteristica molto particolare riguardo la Foresta Amazzonica, è la sua bellezza che ogni anno attrae milioni di visitatori, motivo per cui rappresenta una delle mete di viaggio più incredibili da visitare prima che possa estinguersi.

Questo particolare popolo, non conosce il concetto del tempo e la loro giornata è scandita in base al movimento del “Kraua” ovvero del Sole che può essere utilizzato anche come la loro unità di misura.

Nella cultura occidentale, quando il sole cala significa che la giornata è giunta al termine, mentre quando si alza ne inizia una nuova. Per gli Amondawa dell’Amazzonia non esiste ne l’ieri, ne l’oggi e ne il domani.

Pesca amazzonia
Fonte: Canva

Non ci sono termini che indichino anni mesi infatti i periodi più lunghi, vengono suddivisi come le stagioni ovvero in secche oppure piovose.

In questa tribù, nessuno celebra i compleanni, infatti tutte le varie fasi della vita sono identificate con un ” cambio nome” mentre l’avanzamento dell’età corrisponde a un diverso status sociale all’interno della comunità.

Danze
Fonte: Canva

Il popolo degli Amondawa, sono conosciuti anche come “Tribù senza tempo” ed è un popolo remoto. Da sempre vive “esiliata” lontana dal resto del mondo precisamente nella Rondonia e soltanto di recente, ovvero nel 1986, hanno avuto i primi contatti con l’esterno.

Non esistendo per loro alcun evento temporale, non riescono a captare il concetto di dover mappare un’evento dando ad esso una misura temporale che sia diversa dal Sole.

Gli studi sul loro modo di vivere sono stati tantissimi e in molti hanno provato ad insegnare a questa particolare tribù i due concetti ovvero quello della stagione secca e quello della stagione delle piogge ma senza successo.

Ovviamente il fatto che questo popolo non capisca, non si tratta di un problema cognitivo ma soltanto di un loro stile di vita naturalizzato che è diventato nel tempo parte integrante del loro modo di vivere.

Per questo popolo, il “passare del tempo“, esiste soltanto sulla relazione degli eventi naturali ovvero in base ai cambiamenti della natura e degli eventi solari.

Amondawa: foto e immagini