In Puglia per un Capodanno da record: l’alba di Punta Palascia sarà la prima del 2024

Appuntamento come ogni anno in Puglia per un Capodanno da record: l’alba di Punta Palascia sarà la prima del 2024 che convoglia tantissimi turisti e visitatori per un momento davvero emozionante.

faro-punta-palascia-alba
Ph credits Wing Olac, Facebook

Il periodo di Natale e Capodanno porta con sè numerosi momenti che ci fanno tornare indietro del tempo e che riaprono il personale bagaglio di emozioni che custodiamo nella mente e nel cuore.

Spesso i ricordi vanno verso grandi tavolate di famiglia, a quel viaggio con gli amici e al divertimento allo scoccare della mezzanotte, alle tradizioni cittadine o semplicemente alla spensieratezza. Ma anche i momenti più semplici, se condivisi, possono diventare davvero unici nella notte più bella e lunga dell’anno. Non tutti sanno che il 31 dicembre è ancor più speciale per gli abitanti di Otranto che si danno appuntamento per assistere insieme all’alba di Punta Palascia, la prima in Italia del nuovo anno.

Alla scoperta del record dell’alba di Punta Palascia il 1 gennaio

Il 31 dicembre è la notte più lunga dell’anno. Dopo il consueto cenone che saluta il vecchio anno, ad attendere il nuovo c’è qualche ora di spensieratezza con amici, familiari e cari, per una volta senza dar peso allo scorrere del tempo e alle lancette dell’orologio. Eppure in Puglia controllare l’orario anche in quel giorno è molto importante perché gli abitanti di Otranto si danno appuntamento tutti ad un’ora precisa e in un luogo specifico. Eh sì, è tradizione guardare insieme al splendida alba di Punta Palascia, la prima in assoluto dell’anno nuovo di tutta Italia.

Faro-punta-palascia
Ph credits Cesare Barillà, Wikimedia Commons

La tradizione tra mare, faro e tante emozioni

Punta Palascia, più nota come Capo d’Otranto, è l’estremo più orientale di tutta l’Italia e ogni anno migliaia di cittadini pugliesi, visitatori e turisti si danno appuntamento allo splendido Faro omonimo per ammirare la prima alba di tutta la penisola.

Lo stesso non è più attivo ma è un punto di riferimento non solo turistico per la sua meravigliosa posizione a picco sul mare e con una vista mozzafiato ma soprattutto per celebrare il consueto rito di fine anno, imperdibile in un soggiorno a fine dicembre per visitare le bellezze di Otranto. E’ una tradizione che si tramanda da secoli e che rende il promontorio ancora più affascinante e senza tempo.

faro-otranto-punta-palascia
Ph credits Floliva, Wikimedia Commons

Tutto pronto per la celebrazione del 31 dicembre

Fino al 2022 il Faro di Punta Palascia ha ospitato grandi appuntamenti, rendendo ancor più importante la tradizione dell’attesa dell’alba per conferire al nuovo anno emozione e condivisione. Negli ultimi anni invece, essendo una zona molto naturalistica, per evitare assembramenti non sono stati più organizzati grandi eventi, lasciando libera la possibilità di recarsi lì a chiunque lo volesse, magari dopo aver festeggiato in piazza ad Otranto, a due passi dal noto Castello Aragonese.

Manca ormai pochissimo per l’incombente capodanno e l’appuntamento è stato già segnato in rosso sul calendario. Il 1 gennaio 2024 il sole sorgerà alle ore 7.07 ma albeggerà ancor prima, rendendo quei minuti i più belli a cavallo tra il vecchio anno ricco di ricordi e il nuovo ricco invece di aspettative.

La tradizione della prima alba di Punta Palascia immagini e foto