Perché non fa freddo negli igloo: il curioso segreto degli Inuit

Perché non fa freddo negli igloo? Si vede una casa di ghiaccio e subito si pensa che sia freddissima. In realtà non c’è pensiero più errato in quanto il segreto non sta nel ghiaccio ma nell’aria che si crea all’interno dei blocchi. 

Igloo
Fonte: Canva

Perché non fa freddo all’interno negli igloo? Gli igloo sono un rifugio dalla classica forma a cupola appartenente principalmente agli Inuit una piccola popolazione che vive al circolo polare artico.

Nella lingua degli Inuit, la parola “Iglu” significa “casa” ed è una parola che viene collegata a qualunque tipologia di abitazione indifferentemente dal materiale con la quale quest’ultima è costruita.

Il calore all’interno degli igloo e la loro realizzazione

interno igloo
Fonte: Canva

Facendo un viaggio nei paesi freddi come in Alaska, è possibile fare visita agli igloo le classiche casette a forma di cupola  che gli Inuit usano come rifugio quando stanno lunghi periodi lontano dai villaggi principali. Ma perché all’interno degli igloo non fa freddo?

Potrebbe interessarti I cacciatori della Groenlandia

C’è un curioso motivo che caratterizza queste ” abitazioni” e riguarda la temperatura interna. Vedendoli viene normale pensare che al loro interno si muoia di freddo ma in realtà è esattamente l’opposto.

Al giorno d’oggi possiamo trovare questi particolari rifugi in alcune zone del Canada, Siberia e Groenlandia sebbene ormai differiscano da quelli originali che hanno origini più antiche.

igloo illuminati
Fonte: Canva

Durante il corso degli anni, anche queste abitazione sono state “modernizzate” fino a che non si sono creati dei villaggi pensati per ospitare tutti quei turisti che vogliono vivere un’esperienza unica e passare al loro interno una o più notti.

Durante un viaggio in Alaska non è rato trovare le tipiche abitazioni appartenenti al popolo Inuit, meglio noti sotto il nome di Eschimesi. Il loro processo di costruzione è molto più semplice di quel che si crede.

Vengono utilizzati dei veri e propri mattoni di neve, che prima vengono pressati e successivamente limati in modo che prendano la forma del punto in cui devono essere posizionati. Così facendo, si crea la famosa forma a sfera ottenuta grazie all’ausilio di una corda.

Inuit
Fonte: Canva

Quando questa prima fase è terminata, si procede allo scavo attraverso un foro di entrata che viene protetto a sua volta da un comignolo, ovvero un foro dalle dimensioni più piccole.

Calcolando che le temperature del Polo Nord possono raggiungere i – 50 gradi, queste “case di ghiaccio” hanno, non solo una funzione protettiva, ma fungono anche come “contenitore termico” grazie all’aria contenuta all’interno della neve.

L’aria infatti è un ‘ottimo isolante termico. Sarebbero infatti sufficienti due sole persone all’interno dell’igloo per mantenere una temperatura costante di 15 gradi ottenuta grazie al calore umano.

L’accensione del fuoco all’interno dell’igloo non fa sciogliere la neve

fuoco igloo
Fonte: Canva

La domanda che sorge spontanea in questi casi è: “si può accendere il fuoco all’interno dell’igloo?” La risposta è sì. Il fuoco non farà altro che riscaldare ulteriormente l’ambiente ma senza far sciogliere le pareti.

Questo è possibile perché l’aria calda del fuoco, una volta che viene a contatto con il ghiaccio, si raffredda velocemente dando vita a un processo che impedisce ai mattoni di sciogliersi.

Igloo foto e immagini