Polinesia itinerario consigli per risparmiare


polinesia


Polinesia consigli utili e informazioni

La Polinesia, è il paradiso che esiste davvero.

Ma visti i costi elevati abbiamo deciso di fare un viaggio fai da te, prenotando tutto tramite internet.

Arrivo a Papeete

Partiamo subito col dire che Papeete non rappresenta la Polinesia poiché è una città caotica, disordinata e sporca.

Della Capitale salviamo il mercato (bellissimo per l’atmosfera che si respira) ed alcuni locali del centro come le 3 Brasseurs dove servono una birra prodotta da loro veramente favolosa.

Fuori Papeete e quindi fuori dal caos abbiamo visto la bella spiaggia di Puna’auia che abbiamo raggiunto grazie ai Truck.


Leggi anche: Luna di Miele in Polinesia Francese

Per il pernottamento siamo stati presso l’Aitea Lodge (dormire+colazione a 85 euro/camera) un posto carino a 10 minuti dal centro. N.B.

La colazione è scarsina.

bora-bora

Luoghi da vedere in Polinesia escursioni

Visita a Rangiroa

Col volo interno da Papeete siamo arrivati a Rangiroa.

Dopo la frenesia della Capitale finalmente un posto rilassante.

Rangiroa è un’atollo semplicemente incantevole.

Per il soggiorno abbiamo scelto la Pensione Tuanake (140 euro/cam., mezza pensione), un posto che consigliamo vivamente.

Il nostro Bungalow, il Maeva, era bello, ordinato e pulito.

La cucina è molto buona e Roger, il padrone di casa, è una persona fantastica.

A Rangiroa abbiamo fatto l’escursione all’Ile aux Recifs ossia un’isola dove vi sono degli affioramenti di corallo pietrificati.

Semplicemente un posto da sogno che consigliamo vivamente di visitare (70 euro/pers.).

Abbiamo avuto come guide 2 ragazzi straordinari.

Visita a Tikeau

Tikeau è un atollo più piccolo di Rangiroa ma assai caratteristico.

Qui abbiamo fatto l’escursione all’isola degli uccelli (75 euro/pers.), un’isola che sembra appartenere ad un altro mondo per quanto è particolare.

Sicuramente un posto da visitare.

polinesia francese

Per il soggiorno siamo stati presso Huri Colette dell’Aito Motel Colette.

Un posto carino, più alla buona rispetto al Tuanake, dove abbiam mangiato divinamente (140 euro euro/cam., mezza p.).

Arrivo a Bora Bora

Per noi Bora Bora è stato sinonimo di pioggia.

Su 3 giorni di vacanza 3 giorni di pioggia quasi incessante.

Per dormire siamo stati presso Chez Nono a Punta Matira (80 euro/cam. Solo dormire).

La pensione è gestita da Mimì, una ragazza simpaticissima.

Chez Nono organizza escursioni avvalendosi di Tania e Aurora, 2 ragazze straordianrie.

Con loro, nonostante il tempo, abbiamo fatto un’escursione nella laguna di Bora Bora con tanto di pasto a squali e razze e pick nick su un motu (85 euro/pers.)

. L’ultimo giorno a Bora Bora ci siam voluti concedere una notte da Vip al Maitai, in un bungalow sull’acqua (solo per dormire 507 euro a camera).

Arrivo a Tahaa

Raiatea guarda Tahaa ma forse, visto che ci si arriva solo via mare, da un’altro effetto.

La vegetazione che quasi tocca l’oceano è un qualcosa di straordinario.

Per il soggiorno abbiamo scelto la pensione Hibiscus, vicino alla città di Hameene.

L’Hibiscus è un posto meraviglioso poiché immerso nella vegetazione ed i 4 figli dei proprietari sembrano modelli ( la ragazza, Hinano, e i 3 ragazzi).

Il soggiorno in questa pensione, superiore come bungalow alle altre che abbiamo visto, è caro.

taha polinesia francese

Ci vogliono, per una mezza pensione, 220 euro/cam. al giorno.

A Tahaa ci siamo concessi l’ultima escursione (90 euro/pers.) dove abbiamo visto tra l’altro una fabbrica di perle, piantagioni di vaniglia, il giardino dei coralli (questo a livello di bellezza batte anche quello di Bora Bora).

La Polinesia è un paradiso e noi ci siamo promessi che ci ritorneremo.

Presenta solo 2 pecca: 1° la distanza. 16.000 km sono tanti da fare (23 ore solo di volo… 30 ore totali tra scali attese ecc.). 2° il costo elevato dell’intero viaggio.

Ecco le nostre spese di viaggio:

Il contro è rappresentato dai costi.

Il volo ci è costato in tutto 3400 euro, con 1 stop a Los Angeles.

I pass interni 1000 euro totali.

Il problema però non è questo ma il costo della vita della Polinesia.

Una pizza al ristorante costa 15 euro a testa, una birra da 33 cl. 6-8 euro, l’acqua 5-6 euro ecc.

Nei supermercati i prezzi sono comunque elevati.

Ripeto, è un paradiso che merita di essere visto, la gente è fantastica ed il mare e la vegetazione sono da sogno.

Galleria foto Polinesia


Commenti (1): Vedi tutto

  • bianca - - Rispondi

    Fantastico!Credo che copierò il vostro viaggio!!!Ho sempre sognato un viaggio così,complimenti.

Lascia una risposta