Il Labirinto della Masone, il più grande del mondo, riapre per una nuova ed entusiasmante stagione

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Quello della Masone è il labirinto più grande del mondo. Oltre 300mila piante di bambù di 20 specie diverse e un intreccio di vicoli e incroci costituiscono questo dedalo, nato dalla mente geniale e visionaria di Franco Maria Ricci, celebre editore, designer, collezionista d’arte, bibliofilo.

Labirinto della Masone
Credit pagina Facebook Labirinto della Masone

Il Labirinto della Masone a Fontanellato, in provincia di Parma, è il frutto di una promessa fatta nel 1977 da Franco Maria Ricci a Jorge Luis Borges. Da allora il progetto è diventato realtà nel 2015 e, stagione dopo stagione, ora accoglie centinaia di migliaia di visitatori. Visitatori che, anche quest’anno, torneranno per la nuova stagione dopo la consueta pausa invernale. L’apertura 2024 è fissata per sabato 10 febbraio. Vediamo quale è il calendario degli eventi e delle attività.

Apre il Labirinto della Masone per la stagione 2024

Labirinto della Masone a Fontanellato
Credit pagina Facebook Labirinto della Masone

Quella della Masone non è solo un complicato labirinto che lancia la sfida avvincente di trovare l’uscita, ma è molto di più. Gli otto ettari del suo complesso sono occupati dal parco interamente composto da siepi di bambù di molte specie diverse che lo trasformano in un vero e
proprio borgo della cultura. Infatti, una volta usciti dall’iconico labirinto si può visitare il Museo che racchiude la ricca raccolta d’arte di Franco Maria Ricci. Si tratta di 400 opere fra pitture, sculture e oggetti che hanno segnato la storia dell’Arte italiana e internazionale e che rispecchiano appieno la personalità eclettica del proprietario. Inoltre, lungo il percorso espositivo è possibile ammirare alcuni dei libri pubblicati dallo stesso Franco Maria Ricci. Essi sono tutti consultabili e soprattutto vi si trovano alcune rare edizioni di volumi stampati.

Al Labirinto della Masone si può anche partecipare al ricco programma di mostre e di eventi che si svolgono tutto l’anno e che spaziano dall’arte alla letteratura, passando per la musica. Le tematiche ruotano sempre attorno alle varie passioni che hanno alimentato l’attività e la vita di Franco Maria Ricci. In vista della riapertura del 10 febbraio, da non perdere la mostra in corso “Orhan Pamuk. Parole e immagini”. L’esposizione, che sarà visitabile fino al 17 marzo, è dedicata alla produzione grafica inedita dello scrittore turco, Premio Nobel per la letteratura. Si segnalano poi due cacce al tesoro per grandi e piccini. La prima è intitolata “Nel Giardino di Venere” ed è organizzata in occasione di San Valentino 2024 nei due fine settimana consecutivi del 10 e 11 febbraio e del 17 e 18 febbraio 2024. Gli innamorati dovranno cercare la corona di fiori nascosta tra i bambù. A coloro che la troveranno sarà riservata una sorpresa romantica. La Caccia al Tesoro Botanico è invece il tradizionale appuntamento a cura dei Grandi Giardini Italiani che avrà luogo i giorni di Pasqua e Pasquetta.

Gli eventi primaverili ed estivi

Credit pagina Facebook Labirinto della Masone
Credit pagina Facebook Labirinto della Masone

Dal 6 aprile al 30 giugno 2024, il Labirinto della Masone sarà la location della mostra “Musca depicta”, anche titolo dell’omonimo volume pubblicato quarant’anni fa da Franco Maria Ricci per la collana Quadreria. L’esposizione è dedicata alla mosca attraverso le sue raffigurazioni nell’arte, proponendo al tempo stesso nuove chiavi di lettura e approfondimenti. Dal 5 al 7 luglio 2024 torna LOST, il festival immersivo della fondazione Franco Maria Ricci incentrato sulle espressioni contemporanee di musica elettronica e arte, con artisti italiani e internazionali. Il festival vede la commistione tra suono, luce e natura, performance e installazioni che vertono su temi mistici ed esoterici dedicati al Labirinto.

Al Labirinto della Masone potete trovare anche il ristorante Il Labirinto by 12 Monaci che propone una cucina che spazia tra la tradizione culinaria del parmense e la modernità di nuove tecniche di cotture e conservazione. Assieme, per una pausa più veloce, ecco il Bistrò che propone piatti semplici e gustosi, accompagnati da ottimi vini, drink e caffè. E per chi vuole vivere un soggiorno a 360 gradi, il Labirinto della Masone mette anche a disposizione due Suites situate al centro del complesso tra raffinate decorazioni e opere d’arte
originali. Un soggiorno qui può essere anche il punto di partenza per visitare Fontanellato e per esplorare le attrazioni di Parma, oltre che, nelle vicinanza, fare escursioni nella natura della Riserva Naturale di Torrile e Trecasali.

Labirinto della Masone Fontanellato immagini e foto