Hong Kong in pochi giorni


hong-kong1


Ed ecco a voi il mio piccolo ma intenso viaggio a Hong Kong.

L’hotel dove abbiamo alloggiato è lo Sheraton Hotel & Towers in posizione superlativa (di fronte al Peninsula) in zona Kowloon dove c’è la fermata metro di Tsim Sha Tsui.


Visitare Hong Kong in pochi giorni guida e consigli utili

Siamo a due passi dalla promenade su cui avremmo messo volentieri radici perchè li seduti si ha davanti uno spettacolo non della natura (anche se lo sfondo sone le colline) ma di una bellezza strepitosa: la baia di Hong Kong Island.

Girovaghiamo un’oretta e ceniamo in un caffè dell’hotel.


Leggi anche: Hong Kong: racconto di viaggio

Il giorno seguente facciamo colazione in un Mc Donald’s cafè e cominciamo a camminare.

hong-kongBaia

La città è pulitissima non una carta ne un mozzicone sulle strade, i fumatori guardino ogni tanto in terra, se vedete una striscia rossa da lì in poi non si può fumare pena multe salate, portacenere ogni 20 metri.

Subiamo un assalto continuo da parte di persone che ci vogliono vendere di tutto dai vestiti agli orologi dai gioielli alle telecamere, sono assillanti e non ci mollano anzi ci seguono per brevi tratti di strada, finisce uno comincia l’altro.

Intanto inizia a piovere e cala una nebbia spessa quindi ci rifugiamo in uno dei centinaia di centri commerciali enormi lussuosi e cari, si perchè siamo nel paradiso dello shopping ,tutte le griffe del mondo sono presenti, ma i prezzi sono quelli europei.

Hong Kong dove mangiare e cosa mangiare

Continua a piovere, all’orizzonte c’è solo nebbia così prendiamo la decisione di andare a pranzo.

hong-kongristorante

Ci rechiamo alll’Harbour City Center dove prendiamo posto al ristorante giapponese Iccho che merita di essere menzionato in quanto abbiamo mangiato del sushi da manuale e abbiamo speso solo 25 euro in due.

Traghettiamo dallo Star Ferry che è proprio lì a fianco a andiamo sull’Island e di salire a Victoria neanche a parlarne non c’è visibilità alcuna così facciamo un giretto di perlustrazione e siamo costretti di nuovo al riparo.

hong-kongvivtoria2


Potrebbe interessarti: Novembre dove andare consigli

Cena al Peking restaurant situato nello star house e volevamo assolutamente mangiare l’anatra laccata, buoni i primi due bocconi poi basta perchè è una pietanza alquanto pesante e si digerisce dopo 2 giorni.

Hong Kong cosa vedere e luoghi da visitare

Non splende il sole ma quasi così ci incamminiamo verso la metrò destinazione confine nuovi territori Mongkok.

La metrò è pulitissima e puntualissima.

Dopo 4 fermate ci troviamo di fronte ad uno spettacolo incredibile, davanti ai nostri occhi c’è un oceano di persone, milioni di finestre, grattacieli tutto vetro e grattacieli fatiscenti che stanno bene insieme, mega schermi televisivi, mega schermi pubbicitari, insegne gigantesche scritte in cinese, negozi di medicina cinese, boutique Chanel, buco con signora che cucina, manifestazione anti olimpiadi, traffico, mercatini, servizi televisivi in presa diretta dal marciapiede insomma due oceani di persone.

hong-kogMongKok

E poi stipiti guardiamo a terra e non c’è ne una carta ne un mozzicone il che ha dell’incredibile.

Eppure sono oceani di persone, è piacevole farne parte non ti senti soffocare, non ti senti spintonare ti muovi come un’onda insomma una full immersion cinese.

Ultimi acquisti in un negozio Chinese art & craft e ultima promenade con sorpresa, lo spettacolo di luci e suoni delle ore 20 di domenica.

È da vedere.

Il nostro breve viaggio ad Hong Kong è purtroppo finito così il giorno seguente facciamo rientro a casa.

Galleria foto Hong Kong

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta