5 borghi più belli della Calabria da visitare in primavera

Feliciana De Martis
  • Autrice viaggi e discipline umanistiche

Tra scenari e località sia di mare che di montagna, la Calabria è una regione incantevole ed autentica perfetta dove trascorrere un weekend di primavera alla scoperta di luoghi meravigliosi tra la natura incontaminata e borghi ricchi di storia e tradizioni tutti da scoprire. Vediamo quali sono le destinazioni da non perdere assolutamente, cosa fare e cosa vedere.

calabria-primavera-borghi


Weekend o gita fuori porta primaverile in Calabria: dove andare e consigli su cosa vedere e cosa fare

La primavera, insieme all’estate, è uno dei periodi ideali per andare alla scoperta delle meraviglie della Calabria più suggestiva ed autentica.

Complici le temperature miti e le ore di sole in più, si può trascorrere più tempo all’aperto.

Tra spiagge da favola, mare cristallino, cascate e caratteristici borghi dalla bellezza disarmante, in Calabria è impossibile annoiarsi.

calabria-primavera-centro-storico

Qui tutti potranno trovare il luogo che più fa al proprio caso, dagli amanti del relax che potrebbero preferire le mete sul mare dove trascorrere momenti di serenità ai più avventurosi che non potranno non trovare stimolante andare alla scoperta dei pittoreschi centri abitati dell’entroterra calabrese.

Fatta questa breve introduzione, scopriamo insieme quali sono i 5 borghi più belli della Calabria da visitare assolutamente in primavera.

calabria-primavera-spiaggia

Roccella Jonica – Calabria

Roccella Jonica è un bellissimo comune in provincia di Reggio Calabria situato sulla Costa dei Gelsomini caratterizzata da acque limpide e cristalline.

Tra colori splendenti e profumi caratteristici, il borgo di Roccella Ionica racchiude al suo interno una serie di attrazioni che lo rendono davvero molto interessante (bellissima foto in basso scattata da Marco Quarantelli).

roccella-ionica-mare

Da una parte c’è la spiaggia dove passeggiare e, perché no, fare il primo bagno dell’anno temperature permettendo, d’altra parte poi, nella parte più alta del borgo, vi è la suggestiva città murata di Roccella dall’assetto urbanistico tipicamente medievale.

Il Castello Carafa, posto in posizione predominante a picco sul mare, unitamente alla Chiesa Matrice dedicata a San Nicola di Bari, è certamente una delle attrazioni da non perdere assolutamente.

roccella-ionica-castello-carafa

Nicotera – Calabria

Un luogo dove storia, natura e tradizioni si fondono alla perfezione dando vita ad un borgo unico, da visitare almeno una volta nella vita, è Nicotera, un piccolo comune in provincia di Vibo Valentia e l’ultimo de “La costa degli Dei”, uno dei tratti più belli del litorale calabrese.

nicotera-marina

Nicotera è una delle mete estive più frequentate ed apprezzate da parte di turisti provenienti da ogni parte d’Italia e d’Europa e la primavera è l’occasione perfetta per godere delle sue bellissime spiagge senza l’affluenza tipica dell’estate.

Visitare invece il centro abitato significa immergersi in un contesto storico ed artistico di rilievo, qui infatti è possibile ammirare i resti dei mulini risalenti al XVII secolo, oltre che immergersi in due dei quartieri ricchi di fascino del borgo, cioè il Baglio, dove in passato vivevano gli artigiani del posto e la Giudecca, il ghetto ebraico nato durante il regno di Federico II.

Meritano di essere visitati, approfonditamente, anche il Castello Ruffo e la Concattedrale di Santa Maria Assunta.

nicotera-castello-ruffo

Altomonte – Calabria

Situato su un promontorio a circa 455 m s.l.m., Altomonte è un paese calabrese inserito nel circuito dei Borghi più belli d’Italia e capire il motivo è davvero semplice.

Ci troviamo nell’entroterra di Cosenza, a pochi km di distanza dalla riserva del Farneto che un tempo era la riserva di caccia dei Sanseverino, con annesso laghetto da pesca molto bello da visitare nella stagione primaverile.

altomonte

Tra i luoghi di interesse da non perdere ad Altomonte ci sono gli elegantissimi palazzi storici tra cui Palazzo Giacobini e Palazzo Scaramuzza, il Castello normanno con la poco distante Torre Pallotta che ospita una mostra permanente con le opere di Franco Azzinari e la Chiesa di Santa Maria della Consolazione, uno dei maggiori esempi di architettura angioina della regione.

Infine, merita una visita anche il Museo Civico di Altomonte che testimonia la storia e l’identità culturale locale.

altomonte-chiesa

Bivongi – Calabria

In provincia di Reggio Calabria, precisamente nella Vallata dello Stilaro, ai piedi del Monte Consolino, si trova il borgo di Bivongi.

Il territorio che circonda Bivongi è ricco di bellezze naturali, per questo uno dei momenti migliori per visitarlo è indubbiamente la primavera quando è possibile fare passeggiate ed escursioni davvero incredibili.

bivongi

Oltre ad un centro storico suggestivo, dove stradine labirintiche e scale più o meno ripide sono gli elementi caratterizzanti, il borgo di Bivogni è noto soprattutto per due principali attrazioni.

La prima è il Monastero di San Giovanni Theristis risalente all’XI secolo mentre la seconda è la Cascata del Marmarico, la più alta della Calabria e dell’Appennino meridionale, raggiungibile o in jeep o comunque con un fuoristrada oppure a piedi percorrendo un sentiero impegnativo e mozzafiato.

calabria-bivogni-cascate

San Donato di Ninea- Calabria

San Donato di Ninea è un borgo calabrese in provincia di Cosenza immerso nella Valle dell’Esaro a 720 metri s.l.m., alla pendici del Cozzo del Pellegrino.

Oltre ad essere un punto di partenza perfetto per visitare il Parco Nazionale del Pollino, il borgo racchiude al suo interno delle interessanti testimonianze storiche ed artistiche.

calabria-san-donato-di-ninea

Tra chiese rupestri e resti di un grande passato, che vanno dagli antichi greci al Medioevo, il borgo di San Donato di Ninea offre ai visitatori delle bellezze da non perdere assolutamente e, inoltre, è una meta molto apprezzata dagli amanti del trekking che qui possono trovare percorsi molto stimolanti.

I principali luoghi di interesse di San Donato di Ninea da non perdere assolutamente sono la Chiesa di San Donato al Pantano con i suoi bellissimi affreschi medievali, la Chiesa della Santissima Trinità, la Chiesa della Santissima Assunta, la Chiesa romanica della Motta e la Chiesa rupestre di San Vito adornata con affreschi risalenti al XVI secolo.

calabria-san-donato-di-ninea-centro-storico

Borghi Calabria: immagini e foto