Borghi più belli e caratteristici delle Marche da visitare a Pasqua e Pasquetta

Le Marche è una regione dal grande fascino storico, culturale ma, soprattutto, naturalistico e paesaggistico ed è una delle migliori destinazioni in Italia dove organizzare il weekend di Pasqua e Pasquetta. Ecco i borghi più belli, suggestivi e caratteristici.

marche-pasqua


Dove andare il weekend di Pasqua nelle Marche: idee e consigli su cosa fare e cosa vedere

Le Marche è considerata una regione “meravigliosamente insolita per le sue straordinarie diversità” grazie alla sua forma sinuosa ed armonica.

Questa magnifica regione è terra di arte, storia, cultura e spiritualità, è impreziosita da parchi naturali, dolci collinette ed un mare da favola; insomma qualcosa di veramente difficile da descrivere.

Immersi in contesti naturalistici e paesaggistici di rara bellezza, non ci resta che scoprire insieme quali sono i borghi più belli e caratteristici delle Marche da visitare a Pasqua e Pasquetta (bellissima foto in basso scattata da @saralesandrini).

umbria-pasqua-borghi

Urbania – Marche

Attraversato dal Fiume Metauro e circondato da verdeggianti colline, il borgo di Urbania, l’antica Casteldurante, si trova in provincia di Pesaro e Urbino ed è famosa per la produzione della maiolica, tradizione risalente al lontano medioevo.

marche-pasqua-urbania

Il borgo di Urbania custodisce preziosamente un patrimonio storico, artistico e naturalistico di inestimabile valore ed i principali luoghi di interesse da non perdere sono la suggestiva Chiesa dei Morti al cui interno ospita la Cappella Cola di origini trecentesche che custodisce ben 18 mummie naturali conservate perfettamente, il Palazzo Ducale risalente al XV secolo che ospita il Museo Civico ed il Museo di Storia dell’Agricoltura e dell’Artigianato e la Cattedrale di San Cristoforo Martire al cui interno è possibile ammirare un Crocifisso ligneo risalente al ‘300 e numerose opere pittoriche rinascimentali.

marche-urbania-palazzo-ducale

Il centro storico di Urbania è unico nel suo genere in quanto è in gran parte circondato dal Fiume Metauro ed è un gioiello architettonico di rara bellezza reso ancor più straordinario dai ponti sul fiume come il celebre Ponte del Riscatto ed il Ponte dei Cocci.

Urbania è anche una cosiddetta “meta di turismo verde” dove poter fare passeggiate adatte a tutti a piedi o in bicicletta e le attrazioni imperdibili sono il Bosco dei Folletti, vera gioia dei bambini, ed il Barco Ducale che si trova a circa 1 chilometro dal centro storico ed il suo parco è ideale per fare pic nic.

marche-urbania-vista-aerea

Piobbico – Marche

Piobbico è un piccolissimo borgo medievale situato all’interno dell’Appennino Umbro-Marchigiano, la sua storia è legata alla famiglia dei Brancaleoni ed è stato ribattezzato con il nome de “La Città dei Brutti”.

Questo singolare borgo sorge in una ridente vallata all’ombra di due imponenti montagne, il Nerone ed il Montiego, ed è solcato da ben due fiumi , il Candigliano ed il Biscubio, che si uniscono proprio nel centro storico.

marche-pasqua-piobbico

Il borgo medievale di Piobbico custodisce incredibili ed importantissimi gioielli storici ed architettonici come il famosissimo Castello dei Brancaleoni che è stato edificato nel ‘200 ma, grazie a rimaneggiamenti, è stato trasformato in una residenza nobiliare rinascimentale unica nel suo genere, la barocca Chiesa di Santo Stefano alla Murata che è stata dichiarata Monumento Nazionale ed il Santuario di Santa Maria in Val d’Abisso che è costruito nel XI secolo e custodisce pregevoli opere d’arte ed affreschi.

marche-pasqua-piobbico-castello

Il territorio di Piobbico è impreziosito da cascate, torrenti e lussureggianti boschi dove poter fare passeggiate ed escursioni indescrivibili all’interno di una lussureggiante natura selvaggia ed incontaminata e le principali attrazioni sono il Sentiero dei Folletti che è costellato da bizzarre figure metalliche riproducenti i personaggi del sottobosco ed i percorsi che raggiungono la Cascata di Val d’Abisso e la Balza Forata.

marche-pasqua-piobbico-balza-forata

Torre Palme – Marche

Il borgo di Torre Palme è, in effetti, una delle dieci contrade della Città di Fermo ed è una meravigliosa terrazza panoramica che si affaccia sulle azzurre acque del Mar Adriatico.

Questo straordinario borgo dalla chiara impronta medievale e rinascimentale, è celebre per la rara uniformità architettonica e per l’impianto urbanistico ellissoidale ed è caratterizzato da pittoreschi vicoletti color mattone impreziositi dai colori dei fiori delle abitazioni.

marche-pasqua-torre-palme

Inserito a pieni voti nel circuito dei Borghi più belli d’Italia, il borgo di Torre Palme è anche ricco di tesori storici ed architettonici dei quali, quelli imperdibili sono la Chiesa o Tempio di San’Agostino di origini trecentesche che si presenta con una pregevole architettura tardo-gotica e custodisce un preziosissimo polittico in legno raffigurante la Madonna col Bambino e i Santi risalente al ‘400, la Chiesa di Santa Maria a Mare risalente al XII secolo realizzata in stile romanico-gotico e ricca di affreschi rinascimentali ed il Museo Archeologico dove sono esposti i reperti di antichissime tombe picene.

marche-pasqua-torre-palme-centro-storico

Trovarsi in Piazza della Rocca circondati da esempi architettonici medievali e rinascimentali perfettamente conservati, fidatevi, è un privilegio.

Torre Palme è la meta ideale per tutti coloro che vogliono trascorrere il weekend di Pasqua e Pasquetta in tutta tranquillità, gustando anche l’eccellente cucina locale e ammirando panorami e scorci unici al mondo.

Consigliamo anche di percorrere il percorso ad anello, lungo circa 2 chilometri, che si snoda all’interno del lussureggiante Bosco del Cugnòlo.

marche-pasqua-torre-palme-panorama

Borghi Marche immagini e foto