I 10 grattacieli più alti di Londra

Frammenti di vetro che scalfiscono il mondo. Un Walkie Talkie che chiama e riflette i raggi solari. Un cetriolo d’acciaio che sorveglia silenzioso il cuore della City. Sono i grattacieli più alti di Londra che illuminano la capitale del Regno Unito dai punti più inarrivabili del cielo.

londra-grattacieli


Grattacieli più belli di Londra: classifica

Simboli della modernità ed emblema della forza dirompente dell’uomo sulla natura, i grattacieli, nella loro imponenza e maestosità, sorprendono e a volte terrorizzano.

Bocca aperta e occhi che brillano al riflesso del sole sulle pareti di acciaio e di vetro delle torri che sfiorano l’atmosfera.

Figlie dell’ambizione nate dell’ingegno di chi vede nell’architettura una forma d’arte che non si chiude in sé stessa ma vive con l’uomo.

Un’arte che serve il singolo nelle sue imprese giornaliere e, allo stesso tempo, lo sovrasta per ricordargli che può tanto, ma è minuscolo se messo in scala con il potere della società.


Leggi anche: Londra in 7 giorni: cosa vedere, cosa fare e consigli per risparmiare

londra-grattacieli-1

Grattacieli più alti di Londra: quali sono e dimensioni

Speaking of… ovvero, parlando di società e di grattacieli, viene naturale pensare alle grandi imprese che muovono le fila del nostro universo.

Un mondo fatto di materiali di esperienza, di prodotti e di emozioni che trova espressione nello skyline; si tratta dell’orizzonte che unisce i punti più alti del cielo attraverso le vette di grattacieli spettacolari.

Tra queste lo skyline della capitale del Regno Unito vanta una collezione spettacolare di costruzioni che attirano più turisti dei gioielli della Corona.

Perché? Ve lo mostriamo attraverso il riverbero dei 10 grattacieli più alti di Londra.

londra-grattacieli-architettura

Tower 42 (10)

183 metri di metallo e di vetro occupano il numero 25 di Old Broad Street, stiamo parlando della Tower 42 (dove quarantadue corrisponde al numero di piani aggettanti, nonostante la struttura ne ospiti in totale 47).

Se il nome non suona familiare è perché l’edificio, disegnato dall’architetto Richard Seifert e progettato dall’ingegnere Pell Drischmann, è stato costruito per ospitare la National Westminster Bank (NatWest) da cui ha preso il nome (e il logo) che ha conservato fino al 2011.

Comprato per la cifra di 282.500.000 sterline dal magnate sudafricano Nathan Kirsh, la Tower 42 oggi ospita ancora la Divisione Internazionale della NatWest, insieme ad uffici di marketing, di gestione e altre filiali della banca.


Potrebbe interessarti: Londra esperienza lavorativa e vacanza studio

All’ultimo piano, il cocktail bar Vertigo 42 (chissà perché si chiama così…) stupisce i sensi con drink da far girare la testa.

Fun fact: esiste un treno postale interno che consegna posta e distribuisce documenti interni; il lavaggio delle finestre avviene attraverso un sistema automatizzato – potete dire addio alle imprese di pulizia alla Mission Impossible.

londra-tower-42

 

25 Canada Square (9)

Numero dispari di una costellazione di edifici nota come Citigroup Centre, il 25 Canada Square è immerso nel cuore pulsante della finanza londinese, Canary Wharf, nel Docklands della città.

Alta circa 200 metri, questa torre di 45 piani, è stata progettata da César Pelli & Associates, e chiede un affitto di 46 milioni e mezzo di sterline.

londra-25-canada-square

SBC Tower (8)

Conosciuta anche come HSBC Group Head Office, ovvero il quartier generale della banca HSBC, questa torre è situata in 8-16 Canada Square e rappresenta uno dei punti focali, insieme al 25 Canada Square, di Canary Wharf. Tra le sue mura di calcestruzzo, acciaio e vetro lavorano più di 8.000 impiegati.

Not-so-fun fact: il 21 maggio del 2000, ad un anno dal suo completamento, una gru di sollevamento è caduta uccidendo tre persone morte sul colpo.

londra-sbc-tower

Crystal Palace transmitting station (3)

Costruita negli anni Cinquanta dalle rovine del Crystal Palace, un palazzo di acciaio e vetro allestito ad Hyde Park per ospitare la Great Exhibition del 1951, la stazione trasmittente è una torre di telecomunicazioni. Oggi non è aperta ma la sua struttura minimal costituisce una delle attrazioni più suggestive della capitale.

londra-Crystal-Palace-transmitting-station

Newfoundland Quay (6)

Si trova presso l’Isle of Dogs ed è stato progettato da Horden Cherry Lee con il fine ultimo di diventare una delle dimore residenziali più ambite del mondo.

Lambito dal Park Place, Westferry Road e Heron Quat Road, si erge per circa 219 metri ed è conosciuta come la Torre di Diamante per l’estetica lussuosa e raffinata.

londra-Newfoundland-Quay

122 Leadenhall Bulding (5)

Alto 225 metri, è un grattacielo commerciale progettato da Rogers Stirk Harbour + Partners.

Meglio noto come La Grattugia (The Cheesegrater) per la sua forma peculiare a cuneo, è uno dei punti nevralgici dell’apparato finanziario della City.

Negozi, uffici, centri commerciali e mostre si danno il cambio in quella che rappresenta una delle punte di diamante del dinamismo di questa città.

londra-122-Leadenhall-Bulding

Heron Tower (4)

Formalmente 110 Bishopsgate, la Heron Tower è alta circa 230 metri (inclusi gli 28 metri di montante).

Iniziata nel 2007, la costruzione di questo grattacielo si è conclusa solo nel 2011 su commissione di Heron International, lasciando spazio ad una torre mozzafiato.

Quartier generale dei migliori uffici finanziari di Londra, gli uffici della Heron Tower sono stati progettati seguendo un design unico secondo cui a ciascun piano corrisponde una sorta di “villaggio” indipendente.

A sua volta, ciascun villaggio presenta un atrio soppalcato su tre livelli con galleria sottostante.

Fun fact: questa torre ospita una delle più ampie vasche di pesci d’Europa.

londra-heron-tower

One Canada Square (3)

It’s the final countdown e inizia con lui, l’edificio One Canada Square la cui somma piramidale arriva a 250 metri d’altezza.

Si affaccia sul Millenniume Dome, un salone espositivo a forma di cupola e struttura suggestiva sul Meridiano di Greenwitch, e rappresenta il simbolo della ripresa economica di India Docks.

Uno dei porti più dinamici della città fino agli anni Sessanta del secolo scorso.

India Docks è stata chiusa fino alla fine degli anni Ottanta quando Olympia & York ha assunto gli studi Cesar Pelli & Associates, Adamson Associates, e Frederick Gibberd Coombes & Associates.

Commissionati al fine di disegnare un progetto simile a 200 Vesey Street di New York, gli architetti, attraverso l’utilizzo di materiali come l’acciaio che riflettessero l’animo industriale della nazione, oggi la struttura ricorda molto l’Elisabeth Tower.

londra-one-canda-square

22 Bishopsgate (2)

TwentyTwo Bishopsgate è un grattacielo di 62 piani che tocca i 288 metri d’altezza e si erge nel centro della City di Londra.

Nasce per sostituire The Pinnacle, una torre la cui creazione è stata sospesa a causa della Grande Recessione e mai più ripresa.

Il re-design, ad opera di Lipton Rogers insieme a AZA IM – Real Assets, è stato ultimato nel 2019 e vale circa un miliardo di sterline.

londra-Bishopsgate

The Shard – Il grattacielo progettato da Renzo Piano (1)

And the winner is… The Shard, of course.

Uno dei grattacieli più popolari del mondo e, sicuramente, il più conosciuto nel continente Europeo.

Opera del genio creativo di Renzo Piano, noto come il “Frammento di Vetro”, il The Shard è una vera e propria scheggia nel cielo. 95 piani free-standing, nati per sostituire Southwark Towers, ovvero un palazzo di 24 piani costruito nel 1975, è una struttura in vetro rivestito e presenta una galleria e una piattaforma aperta che forma una terrazza a circa 244 metri di altezza.

Fun fact: sei donne si sono arrampicate fino alla vetta esterna dell’edificio nel non-lontano 2013; una volpe è stata trovata quasi in vetta, al 72esimo piano; circa 11.000 pannelli di vetro ne fasciano le pareti… to be continued.

london-the-shard

Grattacieli più alti di Londra immagini e foto