Vacanze a Teulada: cosa vedere e spiagge più belle del gioiello costiero della Sardegna


Cosa vedere a Teulada nel centro storico. Dove andare a mare e come raggiungere le spiagge più belle distanti pochi chilometri dalla cittadina, lungo la costa del Sulcis Iglesiente.

teulada-borgo



Teulada Turismo

Siamo nel Sulcis Iglesiente, all’estremo sud della Sardegna, a pochi chilometri da una costa incontaminata che alterna rocce a picco sul mare e calette sabbiose. Inutile dirlo, qui il mare è strepitoso e non ha nulla da invidiare alle acque delle spiagge caraibiche.

Una vacanza a Teulada vuol dire godersi sole e mare su un litorale pazzesco ma anche immergersi nella cultura e nelle tradizioni di questo luogo dalla lunga storia.

Teulada è conosciuta anche per il Poligono Militare istituito dalla NATO nel 1956, il secondo più grande di tutta Italia. Inoltre la cittadina è legata alla storica battaglia navale di Capo Teulada svoltasi tra italiani e inglesi durante la Seconda Guerra Mondiale.


Leggi anche: Dove andare in vacanza nel Sud Italia: le 9 località turistiche più belle ed ambite del momento

teulada-mare-cristallino

Teulada luoghi di interesse ed attrazioni

Teulada, pur essendo davvero incredibile, è una delle località turistiche più economiche della Sardegna ed ha origini antichissime.

Il primo nucleo abitato risale all’epoca nuragica come testimoniano i numerosi nuraghe che sono stati ritrovati in tutta la zona, tra cui il Nuraghe Sa Perdaia, databile all’età del Bronzo e situato proprio nel territorio di Teulada.

teulada-sardegna

Centro storico di Teulada e Chiesa Parrocchiale Su Crammu

La visita al centro storico della cittadina può iniziare dalla Chiesa Parrocchiale della Vergine del Carmine chiamata “Su Crammu” dagli abitanti locali.

Si tratta dell’edifico religioso più importante di Teulada, costruito nel 1600 e poi rimaneggiato e ampliato nei secoli successivi. La facciata colpisce per la sua semplicità e le sue linee pulite. Una piccola scalinata in pietra conduce al portale d’ingresso sormontato da un rosone.

All’interno potrete visitare anche un’area museale che conserva dipinti, libri religiosi e oggetti sacri molto antichi.


Potrebbe interessarti: Vacanze economiche in Sardegna: le 5 mete dove spendere poco

chiesa-parrocchiale-teulada

Casa Baronale di Teulada

Adiacente al piazzale della chiesa troviamo la Casa Baronale di Teulada detta anche Casa Sanjust dal nome della famiglia Sanjust a cui appartenne.

Risale al 1600, è una delle poche dimore baronali rimaste in tutta la Sardegna, nonché un vero e proprio simbolo di Teulada. Vi colpirà certamente per la sua bella architettura.

Al suo interno sono ospitati la biblioteca comunale e il Museo dell’Ossidiana. Una curiosità è che nel suo giardino si svolgono vari eventi tra cui quello che nel 2013 ha premiato tutte le donne centenarie del paese.

teulada-mare

Chiesa di Sant’Isidoro

Spostandosi di qualche chilometro con l’auto si raggiunge la Chiesa di Sant’Isidoro.

L’edificio è immerso nel verde della campagna di Teulada, accanto alla torre di origine bizantina edificata sempre in onore del santo patrono del paese.

La sua architettura è semplice ma molto suggestiva, caratterizzata da un edificio principale con accanto un piccolo porticato ad archi.

glise du 11 e sicle Teulada, Sardaigne

Le spiagge di Teulada

A pochi chilometri dal centro abitato si raggiungono spiagge incontaminate appartenenti al territorio di Teulada.

Questo tratto di litorale è tra i più belli del Sulcis Iglesiente.

mare-teulada

Spiagge a sud di Teulada

Iniziamo con la Spiaggia di Campionna, consigliata a chi predilige la tranquillità al caos delle spiagge più frequentate.

Non è attrezzata ma comunque molto comoda, caratterizzata da ghiaietto e acque cristalline. Munitevi di maschera e boccaglio perché i fondali sono bellissimi.

Superando la Spiaggia di Campionna, si arriva a Capo Malfatano con la spiaggia e l’omonima torre, incastonata in una baia protetta da vento e mare mosso. Vi consigliamo di fermarvi per pranzo e ordinare pesce freschissimo.

Poco più avanti incontriamo la Spiaggia di Tuerredda. È attrezzata e in quanto a bellezza non si discute, ma considerate che è molto turistica e affollata durante l’alta stagione.

È consigliabile, quindi, arrivare presto la mattina. La sabbia è fine, l’acqua cristallina e il fondale dolcemente digradante.

Imperdibile anche Cala Antoni Areddu, una caletta più selvaggia incastonata nella macchia mediterranea che si raggiunge percorrendo un breve sentiero immerso nel verde.

spiaggia-di-campionna-teulada

Spiagge a nord di Teulada

Andando verso nord incontriamo invece la Spiaggia S’Ortixeddu detta anche Spiaggia degli Americani, caratterizzata da sabbia e acque trasparenti e la Spiaggia di Porto Tramatzu dalla quale si può ammirare l‘Isola Rossa che si trova proprio di fronte.

Porto Pino dista circa 17 chilometri con la bellissima Spiaggia Is Arenas Bianca detta anche Spiaggia delle Dune Bianche.

Si tratta di un’insenatura naturale e selvaggia con una lunga distesa di sabbia chiara e acque talmente limpide da somigliare ai Caraibi. Il contrasto tra il verde smeraldo del mare con il bianco delle dune è un vero spettacolo della natura!

veduta-isola-rossa-da-teulada

Eventi a Teulada

Gli abitanti di Teulada dedicano due festività a Sant’Isidoro che è il santo patrono e santo protettore dei contadini: la festa di Sant’Isidoro e la Sagra di Sant’Isidoro.

La festa di sant’Isidoro si svolge a maggio e prevede due-tre giorni di festeggiamenti. La Sagra di Sant’Isidoro invece ha luogo dopo Ferragosto.

Contestualmente si svolgono delle processioni davvero suggestive che vi consigliamo di non perdere se vi trovate in zona.

Assisterete a balli tradizionali, sfilate in abiti locali e canti del folklore sardo. Inoltre ammirerete i carri antichi dei contadini che ancora oggi, come un tempo, vengono addobbati a festa per l’occasione.

teulada-costa

Teulada: foto e immagini

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta