Città di Castello la culla del Rinascimento in Italia


Città di Castello guida turistica e consigli su cosa fare e cosa vedere.

Città di Castello la culla del Rinascimento in Italia



Città di Castello dove si trova ed informazioni

Città di Castello è un bellissimo borgo situato nell’Alta Valtiberina umbra e fa parte della provincia di Perugia.

Rispetto a tutte le altre Città dell’Umbria, Città di Castello si contraddistingue per il suo particolare fascino tipicamente rinascimentale e, a tratti, è circondata da possenti mura cinquecentesche.

Città di Castello la culla del Rinascimento in Italia

Città di Castello luoghi di interesse

Città di Castello ha origini antichissime, inizialmente fu costruita dal magistrato romano Plinio il Giovane, nel VI secolo l’invasione barbarica dei Goti la distrusse definitivamente ma durante il periodo rinascimentale la famiglia Vitelli la riportò al suo massimo splendore e per la costruzione degli edifici furono “ingaggiati” nomi illustri come Antonio da Sangallo e Giorgio Vasari.


Leggi anche: Affittare un Castello in Italia per meno di 90 euro

Vediamo adesso cosa vedere e quali sono le principali attrazioni di Città di Castello:

Città di Castello la culla del Rinascimento in Italia

Duomo di Città di Castello

Il Duomo o la Cattedrale dei Santi Florido e Amanzio è stato edificato nel XII secolo sui resti di un preesistente edificio religioso distrutto dalle invasioni barbariche dei Goti.

Questo bellissimo edificio religioso è dotato di un campanile cilindrico realizzato nel XII secolo, il suo interno è di impronta rinascimentale ed è ornato di affreschi ed opere d’arte dal notevole valore storico e annesso c’è il Museo Diocesano dove sono esposti arredi sacri medievali, oggetti liturgici risalenti al V secolo e una Madonna attribuita al Pinturicchio.

Città di Castello la culla del Rinascimento in Italia

Palazzo Vitelli alla Cannoniera Città di Castello

Il Palazzo Vitelli alla Cannoniera è stato eretto verso la fine del ‘400 per volere dell’omonima famiglia ed è così chiamato in quanto è stato costruito nel luogo in cui un tempo sorgeva un deposito ed una fonderia di cannoni.

Questo è uno dei 5 palazzi che la famiglia Vitelli fece costruire a Città di Castello ed è sede della interessantissima Pinacoteca Comunale dove sono esposte opere di Raffaello, Raffaellino del Conte, Luca Signorelli e tanti altri artisti importanti.

Città di Castello la culla del Rinascimento in Italia

Palazzo Albizzini Città di Castello

Il Palazzo Albizzini è uno dei massimi esempi di architettura rinascimentale di Città di Castello ed è stato eretto verso la fine del ‘400.

Oltre alla bellissima e singolare architettura, il Palazzo Albizzini ospita, dal 1981, la prestigiosa collezione di opere d’arte donata da Alberto Burri (le opere più grandi sono custodite all’interno degli ex Seccatoi Tabacchi).

Città di Castello la culla del Rinascimento in Italia

Altre cose da vedere a Città di Castello sono:

  • Palazzo dei Priori o Palazzo Comunale
  • Museo della Tela Umbra
  • Chiesa Barocca di San Francesco
  • Palazzo Vitelli-Bufalini
  • Museo delle Arti Grafiche
  • Palazzo Vitelli a Sant’Egidio
  • Torre Civica o Torre del Vescovo

Città di Castello la culla del Rinascimento in Italia

Città di Castello escursioni

Città di Castello propone anche numerose escursioni e dispone di numerosi percorsi ciclopedonali che vi porteranno alla scoperta delle bellezze paesaggistiche e naturalistiche dell’Alta Valle del Tevere.

Altra escursione da fare a Città di Castello, se così possiamo dire, è quella al Santuario della Madonna di Belvedere che si trova a circa 6 km di distanza dal centro storico della città, è stato costruito nel XVII secolo in stile barocco e custodisce un’immagine sacra della Vergine Maria le cui origini sono tutt’ora sconosciute.

Città di Castello la culla del Rinascimento in Italia

Se avete tempo a disposizione consigliamo vivamente di visitare Gubbio (circa 52 km di distanza) e Perugia (circa 55 km di distanza).

Città di Castello è molto interessante anche per quanto riguarda il profilo enogastronomico, qui potrete gustare eccellenti piatti a base di tartufo bianco o marrone, le famose pappardelle ai funghi porcini autoctoni e i favolosi pici al ragù di cinghiale.

Il centro storico di Città di Castello pullula di negozietti e botteghe artigiane dove fare ogni tipo di acquisto e, solitamente, ogni terza domenica del mese viene allestito il Mercatino delle Cose Vecchie ed Antiche dove, se siete fortunati, troverete “pezzi” importanti a costi accettabili.

Città di Castello la culla del Rinascimento in Italia

Città di Castello immagini e foto

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta