Visitare Faenza: Cosa vedere e cosa comprare


Faenza guida turistica, informazioni e consigli su cosa vedere, cosa compare e dove fare shopping.

faenza-emilia-romagna



Faenza turismo informazioni

Faenza è una delle città più belle ed interessanti dell’Emilia Romagna e si trova sulla celebre Via Emilia ovvero un’antica strada romana rilevante per i traffici commerciali dell’epoca che fu costruita per volere del console Marco Emilio Lepido con l’intento di collegare l’attuale Rimini con l’attuale Piacenza.

Conosciuta in tutto il mondo come “La Città della Ceramica” grazie soprattutto alla produzione di oggetti in maiolica, Faenza custodisce un patrimonio storico ed artistico a dir poco interessante ma anche la presenza di grandi aree naturali nelle vicinanze incrementano il turismo in questa zona.


Leggi anche: Brisighella cosa vedere e luoghi di interesse

faenza-fontana-monumentale

Ricordiamo che Faenza è famosa anche per il Palio del Niballo che è una delle “giostre più conosciute d’Italia”, si tiene la quarta domenica giugno e vede confrontarsi i cinque rioni della città (questo veneto appartiene alla Federazione Italiana Giochi Storici – FIGS).

faenza-porta-ingresso

Faenza luoghi di interesse ed attrazioni

Il centro storico di Faenza è caratterizzato da architetture rinascimentali e neoclassiche e la maggior parte delle principali attrazioni si affacciano sulle bellissime Piazza della Libertà e Piazza del Popolo che sono considerate anche i salotti mondani della città.

Vediamo adesso cosa vedere e quali sono i principali luoghi di interesse di Faenza:

faenza-piazza-del-popolo

Palazzo Milzetti Faenza

Palazzo Milzetti è senza ombra di dubbio una delle principali attrazioni di Faenza a cui è impossibile rinunciare, non a caso è considerato una delle opere architettoniche meglio riuscite e più importanti del neoclassico italiano.

I lavori della costruzione di questo magnifico palazzo iniziarono nel 1792, furono affidati ai migliori architetti ed artisti faentini dell’epoca, al suo interno potrete visitare il Museo dell’Età Neoclassica in Romagna e vi assicuriamo che verrete incantati dall’insormontabile bellezza delle sale finemente affrescate e decorate, dalla sala da ballo, dai pregevoli stucchi e dal maestoso salone ottagonale.

faenza-palazzo-milzetti

Cattedrale di Faenza

Il Duomo o Cattedrale di San Pietro Apostolo si affaccia imponente su Piazza delle Libertà ed è il principale luogo di culto di Faenza.

La costruzione in stile rinascimentale di questo bellissimo edificio religioso iniziò nel 1474 e non si concluse prima del 1515, il progetto venne affidato a Giuliano Da Maiano e internamente è possibile ammirare pregevoli sculture come l’Arca di San Terenzio da Imola e l’Arca di San Savino risalenti alla seconda metà del ‘400, la bellissima Cappella della Beata Vergine Maria delle Grazie e un importante dipinto di Innocenzo Da Imola risalente al ‘500.

faenza-cattedrale

Museo Internazionale delle Ceramiche

Altra tappa imperdibile durante un tour della Città di Faenza è il Museo Internazionale delle Ceramiche (MIC).

Questo interessantissimo museo ripercorre l’antichissima storia della ceramica e della sua lavorazione e nelle sale espositive potrete ammirare le collezioni di tutte le regioni italiane, una particolarissima raccolta di targhe devozionali, le selezioni del Medio ed Estremo Oriente e delle civiltà precolombiane.

faenza-museo-delle-ceramiche-esterno

Durante la Seconda Guerra Mondiale il MIC è stato fortemente bombardato e, quando Gaetano Ballardini ideatore e promotore del museo riuscì a ripristinare e riaprire le prime sale espositive, lo impreziosì con opere d’arte di rilievo come quelle di Picasso, Chagall, Matisse e Leger.

faenza-museo-delle-ceramiche-interno

Da non perdere in Piazza del Popolo sono i caratteristici porticati risalenti al XVII e al XVIII secolo.

Tra Piazza del Popolo e Piazza delle Libertà si erge la maestosa Torre dell’Orologio di origini seicentesche e da visitare sono anche il Palazzo del Municipio risalente al XIII secolo, la dimora della famiglia Manfredi e il Palazzo del Podestà.

faenza-torre

Per stimolare la curiosità dei bambini consigliamo di visitare il Museo Civico delle Scienze Naturali che custodisce una ricca collezione di insetti, uccelli e fossili ed è tra i più importanti dell’Emilia Romagna mentre per i più grandi molto interessante è la settecentesca Biblioteca Comunale.

faenza-biblioteca-comunale

Faenza cosa fare ed escursioni

Una delle escursioni più belle da fare nei dintorni di Faenza è quella al Parco Regionale della Vena del Gesso che si trova a circa 18 km di distanza.

Il territorio del Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola è caratterizzato da numerosi calanchi e dispone di una miriade di percorsi trekking e percorsi naturalistici.

Escursione molto bella e suggestiva è quella alla Grotta Tanaccia che è un complesso carsico di oltre 2 km posto a circa 200 metri s.l.m.(per esplorare questa grotta bisogna avere buone conoscenze tecniche speleologiche a meno che non si organizzano visite guidate).

faenza-escursioni

Faenza dispone di numerose arre verdi ma quella più bella in assoluto è il Parco Bucci che è conosciuto come il “Polmone Verde della Città”.

Parco Bucci si estende su una superficie di circa 8 ettari e al suo interno è possibile fare interminabili passeggiate, pic nic, far divertire bambini in aree gioco attrezzate ed ammirare numerose animali da cortile che gironzolano tranquilli per il parco.

faenza-parco-bucci

Faenza dove fare shopping

Le principali vie di Faenza pullulano di botteghe artigiane che vendono oggetti in ceramica a marchi certificati; pensate che in giro per la città si contano più di 60 negozi di ceramiche.

Consigliamo di acquistare oggetti moderni e riproduzioni storiche come vasi, zuppiere, piatti ed albarelli che possono essere considerati anche solo dei souvenir raffinati e di pregio (i prezzi sono abbastanza alti).

Molto gettonati sono i negozi di pelletteria dove è possibile acquistare borse, scarpe e tanti accessori di qualità.

faenza-shopping

Faenza immagini e foto

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta