23 “Luoghi del Cuore” avranno nuova vita grazie al FAI e saranno attrazioni tutte da vedere

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Con la XI edizione del censimento “I luoghi del cuore” il FAI annuncia i 23 progetti che saranno finanziati per dare nuova vita a beni e luoghi speciali. Saranno dunque 23 nuove attrazioni che arricchiranno lo straordinario patrimonio culturale, storico e artistico d’Italia, recuperati e valorizzati grazie al FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano ETS e a Intesa Sanpaolo. Scopriamo insieme quali sono. 

Guarda il video

23 nuovi Luoghi del Cuore FAI
Credit Davide Papalini Wikimedia Commons

L’XI edizione del censimento “I luoghi del cuore” fotografa esattamente l’Italia che lotta e resiste per salvare il proprio patrimonio culturale, storico e artistico, spesso minacciato o in rovina. Ma grazie al FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano ETS e a Intesa Sanpaolo saranno 23 i nuovi luoghi speciali che rinasceranno a nuova vita tramite lavori di recupero, restauro, valorizzazione e promozione turistica.

Si tratta di luoghi e monumenti che sono simbolo di identità per piccole comunità, attrazioni minori ma non meno importanti per coloro che vivono un territorio. E l’obiettivo è proprio valorizzare i territori, meglio se in secondo piano e lontano dai grandi flussi turistici, ma che meritano attenzione perché custodi di un patrimonio culturale e paesaggistico che svolge spesso la funzione di motore di aggregazione sociale e di sviluppo economico.

23 “Luoghi del Cuore” avranno nuova vita grazie al FAI

Napoli – Santa Luciella a San Biagio dei Librai
Credit Phyrexian Wikimedia Commons

Il FAI finanzierà 23 progetti legati ad altrettanti luoghi portatori di identità collettiva dei territori e delle comunità, situati da Nord al Sud d’Italia. Si tratta di realtà estremamente diverse fra loro che vanno dal sostegno a un’associazione di giovani del centro storico di Napoli che si occupa di riaprire chiese abbandonate, al recupero dell’antica Salina Camillone di Cervia (RA), finita sott’acqua con l’alluvione dello scorso maggio, passando per i lavori alla Via Vandelli, settecentesco cammino che attraversa le Alpi Apuane per collegare Massa a Modena a cui sarà fatta maggior manutenzione. Con questi 23 nuovi progetti, salgono a 162 i progetti finanziati grazie al censimento del FAI.

Ecco l’elenco completo dei nuovi “Luoghi del Cuore”:

  • Via Vandelli, Modena e Lucca (4° classificato)
  • Casa del Mutilato, Alessandria (5° classificato)
  • Basilica dei Fieschi, Cogorno (GE) (6° classificato)
  • Villa Mirabellino del parco della Reggia di Monza, Monza (MB) (10° classificato)
  • Antica Fonderia di campane Achille Mazzola 1403, Valduggia (VC) (11° classificato)
  • Santuario e Chiesa rupestre di San Vittore Martire, Brembate (BG) (14° classificato)
  • Santuario del Santissimo Crocifisso, Siculiana (AG) (16° classificato)
  • Chiesa di Santa Luciella, Napoli (19° classificato)
  • Plesso storico di San Michele, Torre de’ Busi (BG) (22° classificato)
  • Madonna Immacolata del tesoro di San Matteo nel Duomo di Salerno, Salerno (23° classificato)
  • L’Antica salina Camillone di Cervia (RA) (24° classificato)
  • Ferrovia del Centro Italia, Rieti-Aquila-Terni (27° classificato)
  • Monastero di Santa Chiara, Oristano (30° classificato)
  • Chiesa di Santa Maria Jacobi, Nola (NA) (33° classificato)
  • Villa Pallavicini a Rivarolo, Genova (37° classificato)
  • Oratorio della Beata Vergine Assunta, Calvenzano (BG) (41° classificato)
  • Complesso della Cattedrale di San Giusto, Susa (TO) (62° classificato)
  • Priorato di Sant’Andrea, Piazza Armerina (EN) (64° classificato)
  • Chiesa di San Bartolomeo loc. Pegaia, Peio (TN) (65° classificato)
  • Bosco di Curadureddu, Tempio Pausania (SS) (66° classificato)
  • Fontana di Palazzo Tozzoni, Imola (BO) (82° classificato)
  • Roccatagliata – Valfontanabuona, Neirone (GE) (87° classificato)
  • Coro ligneo della Chiesa parrocchiale, Guarda Veneta (RO) (99° classificato)

Scopriamo insieme alcuni dei principali progetti

Via Vandelli
Credit Giuliof Wikimedia Commons

I progetti scaturiti dall’XI edizione del censimento de “I Luoghi del Cuore” sono distribuiti in 13 regioni e riguardano lavori di restauro e interventi di valorizzazione. Tra i luoghi votati nel 2022 e scelti nel 2023 figura la Chiesa di Santa Luciella a Napoli, conosciuta per il “teschio con le orecchie”. Di essa si è voluta occupare la giovane Associazione Respiriamo Arte, che ha recuperato questo luogo abbandonato per trasformarlo in spazio di condivisione e cultura. L’intervento del FAI riguarderà l’illuminazione che consentirà di effettuare visite guidate all’interno dell’antica chiesa.

Per non perdere tradizioni e saperi quasi scomparsi, all’Antica Fonderia di Campane Achille Mazzola 1403 a Valduggia (VC) sarà realizzato un carillon di campanine a scopo didattico, per illustrare e insegnare l’arte campanaria. Saranno utilizzati stampi della fonderia, che è in attività fin sin dall’epoca rinascimentale, per continuare a tramandare una tradizione molto sentita nel territorio e tra i giovani.

A Oristano, la collaborazione con il comitato scientifico guidato dal professore associato di Storia dell’Arte Medievale dell’Università di Cagliari Andrea Pala, consentirà un’opera di valorizzazione della Chiesa di Santa Chiara, tra le più importanti della città. L’edificio di culto fu realizzato nel 1343 per volontà del re Pietro III d’Arborea. In una parte del coevo monastero vivono alcune suore di clausura che se ne prendono cura. Nella Cattedrale di San Giusto a Susa sarà sottoposto a restauro l’affresco trovato assieme alla cripta dell’XI secolo.

Altro importante restauro sarò operato al Plesso di San Michele nel comune di Torre de’ Busi, comune sparso tra Bergamo e Lecco. A lungo abbandonato, all’interno del campanile si trova un affresco del Quattrocento che raffigura i Peccati Capitali e che era probabilmente parte di uno scomparso Giudizio Universale.

FAI 23 “Luoghi del Cuore” nuovi immagini e foto