La Ferrovia del Gornergrat compie 125 anni tra gli incantevoli scenari del Monte Rosa

La splendida Ferrovia del Gornergrat compie 125 anni di servizio per i viaggiatori, tra gli incantevoli scenari del Monte Rosa e delle vette innevate più belle d’Italia.

Gornergrat-stazione-monte-rosa
Ph credits calflier001, Wikimedia Commons

Vi sono luoghi che portano con sé immensa suggestione, vantando un contesto paesaggistico che sembra incantato. Questo è il caso della splendida Ferrovia del Gornergrat, che sembra appena uscita da un film di Harry Potter o dall’ultimo capitolo di 007. Immersa completamente tra le splendide vette del Monte Rosa, è una linea ferroviaria a trazione elettrica che collega Zermatt al Gornegrat attraversando un percorso incredibile e totalmente innevato, dove cielo e terra si uniscono senza percezione. La sua storia è davvero suggestiva ed ha appena compiuto i 125 anni di attività. Scopriamone insieme tutti i segreti.

La Ferrovia del Gornergrat compie 125 anni di attività

Sono numerosi i record che detiene la stupenda Ferrovia del Gornergrat non solo per la sua costruzione storica ma in particolar modo per l’incredibile posizione: è la più alta d’Italia a 3089 metri d’altezza e la seconda d’Europa dopo la Ferrovia della Jungfrau.

Fu inaugurata il 15 agosto 1898 per rendere più semplice l’accesso al ghiacciaio di Gorner in uno degli scorci alpini più belli del mondo. Raggiunge, in un percorso emozionante, i 1604 metri di Zermatt in Svizzera, per un colpo d’occhio davvero incredibile.

Gornergrat-treno-panorama
Ph credits Wayne77, Wikimedia Commons

La suggestiva storia della Ferrovia di Gornergrat

La creazione dell’incredibile Ferrovia si deve a un episodio occorso al compositore tedesco Richard Strausse, che nel 1892 si ritrovò a combattere una brutta polmonite per il freddo stagionale e la sua passione per il tabacco. Giunse in Italia per un lungo soggiorno sul Mediterraneo godendo del clima mite e del mare e durante il suo viaggio si ritrovò nello splendido borgo di Zermatt, ammaliato da un panorama meraviglioso.

Lì era circondato dalle vette del Monte Cervino, il Monte Rosa, fino al Breithorn ma la scalata verso i paesi limitrofi era davvero impervia. Ecco l’idea di collegare le cime più importanti con i borghi vicini, creando lo storico treno elettrico che dopo 125 anni prosegue il suo impeccabile servizio di trasporto viaggiatori.

Gornergrat-hotel-stazione
Ph credits Whgler, Wikimedia Commons

Alla scoperta delle bellezze della zona

Visitare la zona circostante la splendida vetta del Monte Rosa è una fucina di incredibili scoperte. Si inizia proprio dal Gornegrat, dove in prossimità della ferrovia nasce l’hotel più alto d’Europa a ben 3100 metri d’altezza. E’ il Kulmhotel Gornergrat, che risale al 1910 ma la cui costruzione della struttura è di poco precedente all’inaugurazione della stazione. Ricevette un grande restyling tra le polemiche di aver modernizzato uno stupendo panorama naturalistico, comprendendone poi la grande utilità nel tempo, con un enorme afflusso di turisti.

Con il tour dei borghi toccati dallo storico treno è possibile viaggiare attraverso la storia del paese e delle comunità alpine, approfondendo particolari incredibili come il Monte Cervino, la Punta Dufour del Rosa. Consigliatissimo il Matterhorn-Zermatlantis Museum di Zermatt, immancabile in una passeggiata tra le splendide vette ed aperto fino all’estate del 2024 per comprendere le tradizioni del luogo e la storia dei luoghi.

La Ferrovia del Gornergrat compie 125 anni di attività immagini e foto