Il Bene FAI Villa Necchi Campiglio di Milano ospiterà la XII edizione di Agrumi. Ecco quando

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Villa Necchi Campiglio, Bene del FAI-Fondo per l’Ambiente Italiano ETS a Milano, ospiterà la XII edizione di Agrumi, manifestazione dedicata al mondo degli agrumi, dei loro aromi, colori e sapori.

Guarda il video

agrumi villa necchi campiglio
Credit mac231 Pixabay

Il Bene FAI di Villa Necchi Campiglio sarà la location d’eccezione che farà da sfondo ad Agrumi, la kermesse giunta alla sua XII edizione, in programma per sabato 10 e domenica 11 febbraio 2024. L’esposizione tra il giardino e il campo da tennis coperto della storica dimora consentirà ai visitatori di scoprire e conoscere il mondo degli agrumi tra il patrimonio di biodiversità tipica dei paesaggi mediterranei.

Sarà possibile acquistare piante, frutti, mieli, birre aromatizzate, cosmetici, profumi, decori. Inoltre, per la prima volta si troverà anche originale oggettistica e arredi di design sostenibile per la casa e l’ufficio, realizzati con un biomateriale innovativo, ricavato dalla trasformazione di bucce d’arancia, scorze di limone e scarti di caffè.

Agrumi 2024: il programma della XII edizione

agrumi milano
Credit Hans Pixabay

Saranno due le novità che caratterizzeranno l’edizione 2024 di Agrumi. La manifestazione quest’anno proporrà quattro speciali corsi di cucina, interamente dedicati agli agrumi e tenuti a cura di Lady Chef, associazione che fa parte della Federazione Italiana Cuochi. In ogni sessione della durata di tre ore circa, i partecipanti avranno la possibilità di realizzare un menu completo, dedicato alle regioni italiane particolarmente note per i loro caratteristici agrumi, ovvero Puglia, Campania, Sicilia e Calabria. La consumazione di questi menù agli agrumi sarà il momento finale e conviviale dell’incontro.

Ma non solo, perché i visitatori potranno prendere parte al laboratorio di fotografia botanica tenuto da Marco Beck Peccoz, professionista specializzato nelle immagini di dettagli naturalistici (su prenotazione e a pagamento). La due giorni di Agrumi sarà poi arricchita da eventi e incontri come la presentazione del libro di Francesco Pavesi, “Gli Agrumi dei Medici” che ha come tema la collezione appartenuta alla corte medicea. Poi la conversazione a quattro tra Giuseppe Barbera, autore del libro Agrumi. Una storia del mondo, Giorgia De Pasquale, architetto paesaggista, Fabio Moschella, imprenditore agricolo e già presidente del consorzio Limone di Siracusa IGP, e Davide Chiaravalli, vivaista: il dialogo verterà sugli agrumi in diversi ambiti, dalla cucina alla storia, dall’economia alla cultura, fino al paesaggio.

Per partecipare alla manifestazione:

  • Biglietto intero 7 €
  • Biglietto ridotto (6-18 anni)
  • Iscritti FAI e altre convenzioni 4 €
  • Bambini fino a 5 anni e disabili gratuito
  • Ingresso manifestazione + visita alla villa: intero 16 €; studenti 19-25 anni e ridotto (6-18 anni) 10 €; iscritti FAI e altre convenzioni 4 €; bambini fino a 5 anni e disabili gratuito.

Il programma completo di Agrumi e altre informazioni pratiche sono disponibili sul sito web dedicato faiagrumi.it.

Villa Necchi Campiglio di Milano

Villa Necchi Campiglio di Milano
Credit Italy Chronicles Photos Wikimedia Commons

Tra le attrazioni di Milano, la casa museo Villa Necchi Campiglio è una dimora storica, sita in via Mozart 14, tra Porta Venezia e Porta Monforte. La villa risale agli anni Trenta del Novecento, realizzata su progetto di uno dei più importanti architetti dell’epoca, Piero Portaluppi. L’edificio è circondato da un parco e il giardino con campo da tennis e piscina. I Necchi Campiglio appartenevano all’alta borghesia industriale e non badarono a spese per la costruzione di questa raffinata villa.

Progettata secondo lo stile in voga a quel tempo, il razionalismo italiano, all’interno comprende ampi e luminosi ambienti, arredati con manufatti e oggetti di grande pregio artigianale e abbelliti fa un prezioso apparato decorativo. Donata al FAI dalle sorelle Necchi, prive di eredi, la villa comprende anche numerose collezioni di dipinti, sculture, arredi e oggettistica di pregio, tra cui spiccano la collezione del primo Novecento di Claudia Gian Ferrari e la raccolta di dipinti e arti decorative del XVIII secolo appartenuta ad Alighiero ed Emilietta De Micheli.

Agrumi a Villa Necchi Campiglio immagini e foto