Hameenlinna Helsinki Rovaniemi e Pallastunturi

Hameenlinna, Helsinki, Rovaniemi e Pallastunturi racconto di viaggio

pic_0320

5° giorno Hameenlinna/Helsinki/Rovaniemi/Pallastunturi

Dopo la prima colazione siamo partiti alla volta di Helsinki per poi raggiungere in aereo, nel pomeriggio, Rovaniemi.

Helsinki cosa vedere e luoghi da visitare

Una volta arrivati ad Helsinki, avendo la mattinata libera ognuno di noi ha deciso di scegliere una meta.

Io ed altri abbiamo optato per un tour di un’ora e mezza con un battello nell’arcipelago di Helsinki.

finlandia-helsinki

Il porto di Helsinki è uno dei più belli al mondo:infatti Helsinki viene definita “La figlia del Baltico”.

Siamo partiti da Piazza Kauppatori.

La prima cosa che abbiamo visto è stata La fortezza di Suomenlinna che fu costruita nel XVII per difendere la città perchè Svezia e Russia erano in continuo conflitto.

Si dice che perfino i Vichinghi frequentassero queste acque un migliaio di anni fa ed infatti hanno lasciato segni del loro passaggio sull’isola di Santahamina che attualmente è zona militare.

Potrebbe interessarti America Coast to Coast

helsinki-Suomenlinna

La più grande isola di Helsinki è Laajasalo che è diventata zona residenziale con palazzi condominiali a più piani ma, per fortuna, le spiagge sono state risparmiate.

Lungo il percorso abbiamo visto, lungo la riva, innumerevoli casette colorate che alla fin dei conti sono delle saune.

I finlandesi sono dei fanatici della sauna e ci hanno spiegato che queste in riva al mare sono a carbone.

Ogni sabato si danno appuntamento con gli amici per fare la sauna.

pic_0380

Prima bisogna battersi con dei rami di betulla poi si fa il bagno di vapore (la temperatura può arrivare fino a 90°) e poi ci si tuffa in un foro che viene praticato nel mare ghiacciato (in inverno).

Poi c’è l’isola di Matosaari che appartiene alla città.

L’isola di Villinki è una delle più notevoli zone di villeggiatura ed è ricca di cottages.

Un pò più in là c’è Vartiosaari, un’isola idillica, raggiungibile solo via mare e poi ancora l’isola di Tammisalo dove si trovava un’argilla adatta alla fabbricazione di mattoni per la costruzione di Suomenlinna.

helsinki-Vartiosaari

Nella zona di Helsinki, un paio di secoli fa c’erano 25 fabbriche di mattoni e ciò era dovuto al fatto che il re era stufo dei continui incendi e stabilì che non si dovevano più costruire case in legno.

Ad un certo punto abbiamo raggiunto il piccolo canale di Degero con sulla destra una nuova zona residenziale Herttoniemenranta.

Un’altra isola, Mustikkamaa, un’area verde con teatri all’aperto e spiagge.

Poi l’isola di Korkeasaari dove si trova lo Zoo più settentrionale del mondo.

Ancora il porto per i containers di Sompasaari.

Più in là la base estiva dei rompighiaccio che sono in grado di infrangere ghiacci spessi fino a 5 metri.

pic_0395

Dopo la crociera siamo andati a visitare la Cattedrale ortodossa di Uspenski, la più grande in Europa.

Una passeggiata lungo la via principale e poi di corsa all’aeroporto per volare verso Rovaniemi da cui , dopo circa 4 ore di viaggio, siamo giunti a Pallastunturi , in Lapponia, ,al confine con la Norvegia.

Qui soffiava un vento gelido, la temperatura era di solo 5°.

Nel nostro albergo, il Lapland Hotel Pallas, si respirava un’atmosfera natalizia (ovunque caminetti, pelli, sci, scarponi).

suomi-1

In Lapponia ci sono betulle, pini, abeti ma l’altezza non è come al sud perchè qui in inverno non c’ è mai luce.

Molti cadono in depressione e per ovviare a questi inconvenienti vengono sottoposti a dei bombardamenti di luce artificiale.

La popolazione del luogo si chiama Sami e indossano abiti tradizionali.

Sono allevatori di renne e durante la stagione calda si spostano verso il mare su delle imbarcazioni mentre le renne li seguono a nuoto nel Mar Glaciale Artico, poi gli animali più deboli vengono abbattuti.

Noi abbiamo pranzato in un ristorante la cui proprietaria era una Sami e poi abbiamo visitato un villaggio Sami ,ma ve ne parlerò più in là. 

Il viaggio continua..quinta parte