Viaggio in Scozia: consigli su cosa vedere e cosa fare

Ecco un particolarissimo ed interessantissimo diario di viaggio che vi porterà alla scoperta delle meraviglie della Scozia, terra dai mille volti ed i mille misteri tutti da vivere e scoprire almeno una volta nella vita.

neist-point-scozia


Scozia turismo itinerari

La Scozia è una terra magica che lascia forti emozioni e questo è un dato di fatto.

Ho visitato questo Paese misterioso e dai mille volti in lungo e in largo partendo da Edimburgo, mia tappa d’inizio e di fine viaggio.

Edimburgo è la bellissima Capitale della Scozia, è stata l’epicentro dell’illuminismo scozzese durante ‘700 e proprio per questo il Paese divenne una potenza Europea sotto tutti i punti di vista.

Dopo quest’esperienza mi sono letteralmente innamorato della Scozia, un paese caratterizzato da posti incantevoli, da una fauna e flora che lasciano a bocca aperta, da castelli che lasciano senza fiato, dalla storia medioevale ancora oggi aleggia nell’aria di queste lande nebbiose, da quelle immense torri che sfidano il vento e il tempo, mura da quasi 2 metri di spessore, cantine freddissime, segrete, in cui sono state consumate chissà quali torture, saloni immensi, con tavole imbandite di carne e cacciagione, vino frutta ed un andirivieni di servitori intorno al loro signore che ballonzolava da una stanza all’altra, coreografici cortili in cui l’erba cercava di crescere, tra cavalli che scorrazzavano e personale che svolgeva la propria attività dentro le mura del castello, immensi bastioni eretti a protezione a volte precaria del casato nobile che ci viveva dentro.


Leggi anche: Edimburgo

scozia-edimburgo

Una cosa che mi ha colpito è la perfetta ed armoniosa convivenza tra presente e passato, cose che nel nostro paese sarebbero impensabili, bar e mostre temporanee situate all’interno di vecchi cimiteri.

Ricordo che in un paesino dell’entroterra c’era un bar con i tavolini e l’ombrellone posti a lato di una grossa lapide antica, dentro un cimitero, in cui la strada pedonale passava tra le tombe, ormai coperte di muschio e restate li a testimoniare l’età.

Interessanti sono anche i siti archeologici, definiamoli così dove si possono osservare le pietre megalitiche dell’epoca celtica, ricordo un posto in cui erano disposte a cerchio una miriade di pietre, piccole, basse, sembrava un cimitero di uomini nani, tantissime pietre poste a terra con un pensato senso logico, forse una rappresentazione astrale, un luogo di culto celtico, sufficientemente grande da percepirne l’intensità emotiva emanata dalle pietre stesse.

Infinite campagne, laghetti mozzafiato, che inseriti in un contesto verde contornato dalla nebbia mattutina dei luoghi acquitrinosi, e quella pace, quel silenzio, che ti prende e ti avvolge, ti lascia la voglia di restare li, costruirti un riparo e passare li il resto della giornata, o della settimana, o del tempo che dedichi al tuo viaggio.

scozia-mare

Il mare o meglio l’Oceano, spiagge immense deserte, troppo fredde per il turismo di massa, ma se hai un pochino di coraggio puoi sperimentare una delle più belle sensazioni della vita, arrivi in riva all’Oceano.

Il Mare del Nord non sempre lo permette, la scogliera è per molti tratti molto alta e difficilmente si riesce a scenderne le pareti, cammini su una sabbia fine e molto chiara, dove la vegetazione, grazie anche al poco turismo cresce molto rigogliosa e ha conquistato parte della spianata di sabbia, ti spogli, riponi i tuoi vestiti in un luogo sufficientemente protetto dai marosi, e ti immergi con molta calma nella fredda acqua dell’oceano, con calma perché è abbastanza freddino, credo non raggiunga i 10 gradi, esperienza epica, già eguagliata a quote elevate in un lago d’alta quota a oltre 3000 metri, ma l’oceano ti lascia sensazioni di immensità, non vedere i confini della terra ferma, il bordo della vasca, in cui sei immerso, ti lascia un non so che di strano di piccolo essere immerso in una massa liquida immensa.


Potrebbe interessarti: Edimburgo vita notturna

scozia-panorama

Scozia luoghi di interesse ed attrazioni

Bene, partiamo dal presupposto che per visitare la Scozia in lungo ed in largo ci vorrebbe un’eternità perchè di luoghi di interesse ed attrazioni naturalistiche e paesaggistiche ce ne sono così tante che per viverle approfonditamente potrebbe risultare quasi impossibile.

Io, in una settimana, ho cercato di vistare il visitabile o meglio, le attrazioni che più mi andavano a genio ma alla fine dei conti sono risultate tra le più importanti.

lake-192990_1280

Castello di Edimburgo

Come ho già detto in precedenza il mio viaggio in Scozia è iniziato e finito ad Edimburgo quindi la prima tappa del mio tour non poteva che iniziare dal suo maestoso ed imponente Castello.

Il Castello di Edimburgo è uno dei simboli indiscussi della Scozia, è stato eretto su un vulcano spento ed è l’attrazione a pagamento più importante del paese; ho pagato il prezzo del biglietto di ingresso con estremo piacere.

scozia-edimburgo-castello

Cattedrale di Sant’Egidio

La Cattedrale di Sant’Egidio o St Giles’ Cathedral è stata la seconda tappa del mio tour, si trova sempre ad Edimburgo e rappresenta il principale luogo di culto della Chiesa di Scozia.

Questo bellissimo edificio religioso è stato fondato a partire dal 1124 ed anche la sua caratteristica e particolarissima architettura mi ha letteralmente affascinato tantissimo.

scozia-edimburgo-cattedrale

Castello di Stirling

Il Castello di Stirling (Stirling Castle) è stata la mia terza scelta anche perchè si trova a metà strada tra Edimburgo e Glasgow, più o meno.

Questa straordinaria fortezza mi ha colpito per la sua incredibile bellezza rinascimentale ed ancora oggi è uno dei castelli più belli, imponenti e meglio conservati di tutta l’Europa Occidentale ed, ovviamente, della Scozia.

scozia-Stirling-Castle

Glasgow

Dopo aver visitato il bellissimo Castello di Stirling non potevo che partire alla volta di Glasgow, la Città più grande della Scozia (ho percorso all’incirca 45 km).

Glasgow è una città di origini vittoriane, lo stile architettonico è inconfondibile ed è ricca di pub, bar, ristoranti e vie dello shopping dove ho fatto numerosi acquisti; giustamente le tentazioni erano una miriade.

scozia-glasgow

Lago di Loch Ness

Da Glasgow sono subito partito alla volta di Loch Ness, questo lago stretto, profondissimo e lungo circa 37 km che deve la sua smisurata fama alla leggenda del Mostro di Loch Ness (Nessie) che tutti conosciamo.

Il tragitto non è stato dei più brevi in quanto ho dovuto percorrere circa 180 km; ah dimenticavo di dirvi che ho noleggiato un’automobile per essere indipendente da tutto e da tutti.

Nella zona del Lago di Loch Ness ci sono tantissimi punti panoramici per cercare di avvistare il famigerato lucertolone degli abissi, il problema è che ci sono sempre orde di turisti.

scozia-Loch-Ness

Castello di Alnwick

Se devo confessare il peccato, gergalmente parlando, il mio desiderio più grande era quello di trovanti di fronte al Castello di Alnwick, il Castello di Harry Potter, e ci sono andato consapevole che avrei dovuto percorrere ben 260 km superando anche Edimburgo dove avrei dovuto riconsegnare l’automobile noleggiata.

Tutti noi lo conosciamo questo incredibile castello con il nome di Hogwarts ma il vero nome è Castello di Alnwick ed ha una storia quasi millenaria.

Onestamente ho preferito il Castello di Harry Potter ad uno dei tantissimi musei della Scozia che, in ogni caso, hanno davvero dell’incredibile e di certò tornerò per visitarli tutti o quasi.

scozia-castello-di-Alnwick

Royal Botanic Garden Edinburgh

Devo dire la verità, sono uscito dal Castello di Alnwick a fine giornata (mi hanno cacciato fuori per farla breve) ed ho percorso circa 85 km per fare ristorno ad Edimburgo.

Durante l’ultimo giorno del mio viaggio in Scozia ho deciso di visitare il Royal Botanic Garden Edinburgh ovvero il Giardino Botanico Reale che è stato realizzato nel lontano 1670.

Il Royal Botanic Garden si trova a pochi passi dal centro chiassoso di Edimburgo, è davvero molto interessante ed è una vera e propria oasi di pace e tranquillità che si estende su una superficie di oltre 30 ettari.

scozia-Royal-Botanic-Garden-Edinburgh

E’ arrivato il momento di rientrare in Italia con un bagaglio culturale non indifferente.

Sono sicuro che farò ritorno in questa magnifica terra per visitare i musei e per ammirare alcuni dei panorami più belli del mondo.

Per avere ulteriori informazioni consulta Scozia consigli pratici per le proprie vacanze.

scozia-edimburgo-palazzo

Scozia immagini e foto