Cosa vedere e cosa fare Rivergaro, il salotto estivo della bassa Val Trebbia

Cosa vedere a Rivergaro, il borgo emiliano noto per l’antico Castello appartenuto ai Malaspina. Visita ai castelli della zona, alla chiesa parrocchiale di Sant’Agata, al Santuario della Madonna delle Grazie al Castello e all’Oratorio di San Rocco. Passeggiate a piedi sui sentieri della zona e in bici sulla Ciclovia del Trebbia.

romagna-pasqua-rivergaro


Visitare Rivergaro: informazioni

Rivergaro è un piccolo borgo della provincia di Piacenza. Siamo in Emilia Romagna nella splendida cornice paesaggistica delle colline preappenniniche, il paese è ubicato a 140 metri sul livello del mare e si affaccia sulla riva destra del Fiume Trebbia.

Per la bellezza del contesto naturalistico e per la ricchezza delle testimonianze storiche, artistiche e religiose, abbiamo selezionato Rivergaro tra i borghi emiliani più belli dove trascorrere il weekend di Pasqua e Pasquetta.

Rivergaro è da sempre una destinazione molto apprezzata per una villeggiatura estiva grazie alla sua ubicazione tranquilla e al clima mite ideale per rinfrescarsi nei mesi più caldi dell’estate. Ecco perché è conosciuto come il “salotto estivo della bassa Val Trebbia”.

Dopotutto siamo in Emilia Romagna, una magnifica terra sotto tutti i punti di vista, dalla gastronomia, al paesaggio, al profilo storico.

romagna-pasqua-rivergaro-panorama

Rivergaro: storia

Riguardo al nome di Rivergaro, questo è legato al rio Vergaro, ruscello che attraversa il paese fino a congiungersi con il Trebbia.

Storicamente Rivergaro è noto per il suo castello fortificato dove nell’XI secolo trovarono rifugio nobili della fazione ghibellina durante le lotte contro i guelfi.

Nel 1200 la cittadina passò sotto il dominio del Ducato di Milano, alla fine del 1400 il castello fu distrutto e nel secolo successivo Rivergaro divenne possedimento della famiglia Anguissola-Scotti.

rivergaro-piazza

Rivergaro: attrazioni e luoghi di interesse

I principali luoghi di interesse di Rivergaro sono la Chiesa parrocchiale di Sant’Agata, il Santuario della Madonna delle Grazie in Castello e Villa Anguissola-Scotti.

I dintorni di Rivergaro sono puntellati  di castelli medievali tra cui il Castello di Montechiaro, il Castello di Ottavello e il Castello di Niviano, tutti da non perdere.

rivergaro-panorama

Castello di Montechiaro – Rivergaro

In località Rallio di Rivergaro si trova il Castello di Montechiaro, una delle rocche più affascinanti del picentino sia per l’architettura che per la posizione strategica e dominante in Val Trebbia.

Architettonicamente presenta una torre merlata centrale e una cinta muraria attorno alla quale furono costruiti, in epoca successiva, edifici ed abitazioni in pietra.

All’interno del castello si possono ancora ammirare tracce delle antiche stanze signorili con pareti affrescate, gli ambienti della prigione sotterranea e dell’ex oratorio.

castello-montechiaro

Chiesa di Sant’Agata – Rivergaro

La Chiesa parrocchiale di Sant’Agata risale agli inizi del 1800 e si affaccia sull’omonima Piazza Sant’Agata.

L’edificio presenta una facciata in stile neoclassico con due nicchie che contengono due sculture sacre, una di queste raffigura Sant’Agata.

Gli interni conservano opere di pregio tra cui una Madonna con Bambino, altri dipinti sacri, un tabernacolo ottocentesco e una statua di Cristo morto.

rivergaro-chiesa-santagata

Villa Anguissola Scotti – Rivergaro

Adiacente alla parrocchia di Sant’Agata si trova Villa Anguissola-Scotti edificata nel 1778 sulle fondamenta del castello-roccaforte di Rivergaro dell’XI secolo.

La villa è proprietà privata della famiglia Anguissola-Scotti e non è visitabile. Potete ammirarla e fotografarla da Via San Rocco oppure nei pressi della chiesa parrocchiale.

rivergaro-villa-anguissola-scotti

Santuario della Madonna delle Grazie al Castello – Rivergaro

Il Santuario della Madonna delle Grazie al Castello si trova sul Colle di San Giacomo. Fu edificato sulle rovine della cappella del castello di Rivergaro, da cui prende il nome.

In origine fungeva infatti da cappella privata dei signori feudali. A livello architettonico presenta un aspetto romanico, all’interno conserva una statua della Madonna oggetto di pellegrinaggi e di grande devozione.

rivergaro-santuario

Oratorio di San Rocco – Rivergaro

Questo piccolo oratorio, soggetto a vari interventi di restauro, merita  una sosta anche semplicemente per godersi qualche minuto di pace e di religioso silenzio.

Risale al XVII secolo e fu fatto erigere dagli Anguissola sui resti di un precedente edificio religioso. L’oratorio è preceduto da un piccolo sagrato fatto con ciottoli di fiume. All’interno si trova una statua di San Rocco proveniente probabilmente da una chiesa di Piacenza.

rivergaro-oratorio-san-rocco

Rivergaro Acquapark

Se vi trovate in questo bellissimo borgo durante l’estate con bambini e ragazzi, vi consigliamo di trascorrere una mezza giornata al Rivergaro Acquapark.

Piscine, scivoli e attività di animazione sono pensate per il divertimento di tutta la famiglia.

rivergaro-acquapark

Passeggiate – Rivergaro

Rivergaro e i suoi dintorni sono ricchi di sentieri trekking adatti a tutti tra cui i percorsi all’interno del Parco Fluviale del Trebbia.

Tra questi segnaliamo in particolare il percorso Corriere Piccolo che si sviluppa ad anello lungo le rive del Trebbia a nord del centro abitato di Rivergaro. È adatto anche alle famiglie e si percorre in circa tre quarti d’ora ammirando tante specie vegetali diverse.

rivergaro-paesaggio

Ciclovia del Trebbia – Rivergaro

Agli appassionati di passeggiate in bici segnaliamo la Ciclovia del Trebbia che collega Rivergaro a Piacenza. L’itinerario è ad anello e si può percorrere in entrambi i sensi.

La passeggiata è particolarmente suggestiva perché si snoda all’interno del Parco fluviale del Trebbia regalando splendide viste di luoghi e paesaggi diversi.

ciclovia-del-trebbia

Rivergaro: immagini e foto