Vacanze a Sifnos: cosa vedere e cosa fare nell’isola greca dei 237 monasteri

Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Isola nota per i suoi 237 monasteri e chiese, il magnifico mare e l’arte della ceramica, Sifnos è la quarta isola più grande delle Cicladi greche. Un paradiso terrestre dove la cultura, l’arte, le magnifiche spiagge e tradizioni secolari si fondono per dar vita a esperienze tutte da vivere. In questa guida, andremo alla scoperta di cosa fare e cosa vedere a Sifnos, una delle perle del Mar Egeo meridionale.

vacanze-sifnos-cosa-vedere-apollonia


Sifnos Cicladi: guida turistica

Sifnos, chiamata anche Sifanto, è un’isola particolarmente apprezzata per le sue bellezze naturali e l’offerta culturale che deriva da una storia e da tradizioni molto antiche. Tutto il territorio è tutelato per la sua biodiversità, costituita dall’ambiente marino e le scogliere, le montagne, la flora e la fauna che convivono armoniosamente insieme all’uomo.

Sull’isola ci sono 13 borghi, tutti caratterizzati dalla tipica architettura delle Cicladi: case bianche con tetti piatti per raccogliere l’acqua piovana e i camini d’argilla, i vicoli lastricali, i cortili, i mulini a vento, i terrazzamenti in pietra a secco e molti, moltissimi edifici di culto sparsi qua e là. Per il loro suggestivo fascino, i paesi centrali di Sifnos sono stati dichiarati “luoghi di particolare bellezza naturale” e come tali sono tutelati.

sifnos-cosa-vedere

Sifnos: la storia

A partire dal XIII secolo a.C. Sifnos divenne una colonia degli Achei-Micenei che vi costruirono una piccola cittadina fortificata presso il monastero di Agios Andreas. In età arcaica, quest’isola si trasformò in una fiorente e prospera polis per la presenza delle miniere d’oro e d’argento, dai cui commerci beneficiavano tutti gli abitanti dal momento che vigeva un sistema di redistribuzione della ricchezza.

Con l’esaurirsi delle miniere, iniziò anche il declino di Sifnos ma, nonostante i vari passaggi di potere dai veneziani ai bizantini e da questi agli ottomani, l’isola mantenne sempre una certa vocazione all’autogoverno. Fin dall’antichità, Sifnos comparve nei documenti come isola dei monasteri, ben 237, e di maestri ceramisti che, da oltre duemila anni, tramandano di generazione in generazione i segreti delle tecniche di lavorazione e produzione della ceramica. Oggi ci sono sull’isola 19 laboratori di ceramica.

sifnos-cosa-vedere-kastro

Come raggiungere l’Isola di Sifnos

Per raggiungere l’isola di Sifnos vi sono traghetti, attivi tutto l’anno, in partenza dal Pireo, Milos, Kimolos, Serifos, Kythnos, Sikinos, Ios, Folegandros, Santorini, Paros e Syros. Durante la stagione estiva aumentano le corse dei traghetti e si aggiungono ulteriori collegamenti da Mykonos, Naxos e Lavrio.

L’isola è dotata di un eliporto situato vicino a Tholos. Gli aeroporti più vicini sono quelli di Paros, Milos e Syros, mentre gli aeroporti internazionali più vicini sono Santorini e Mykonos. In alternativa si utilizza l’aeroporto “El. Venizelos” di Atene.

Potrebbe interessarti America Coast to Coast

sifnos-cosa-vedere-monasteri

Sifnos: attrazioni e luoghi d’interesse

Le vive tradizioni portate avanti dagli abitanti dell’isola, le bellezze paesaggistiche, le spiagge da sogno e il ritmo lento delle giornate rendono Sifnos una delle mete ideali per le vacanze estive. Apollonia è il centro abitato nel quale si concentra la maggior parte delle attività turistiche come ristoranti, bar, negozi. Al di là degli altri piccoli paesi, il resto del territorio è naturale e incontaminato.

Dopo questa rapida introduzione, andiamo ora a scoprire più da vicino cosa vedere a Sifnos, le attrazioni e i siti d’interesse da non perdere assolutamente.

sifnos-cosa-vedere-chiesa-dei-sette-martiri

Paesi principali – Sifnos

Apollonia è una cittadina che si snoda sulle dolci colline dell’entroterra, tra ulivi e verdi terrazzamenti coltivati. È la capitale e il centro amministrativo dell’isola. Il nome deriva dal culto del dio Apollo. Artemonas è situata vicino Apollonia e con i suoi caratteristici vicoli è il villaggio più grande dell’isola. Vi si trovano importanti chiese antiche, laboratori di ceramica, magnifici edifici neoclassici, case dai cortili fioriti. Dalla zona dei mulini a vento si può ammirare dall’alto l’insediamento di Kastro, il mare e altre isole delle Cicladi.

Kastro è l’antica capitale di Sifnos e uno dei villaggi più pittoreschi, oltre che importante sito archeologico. Kastro fiorì nel VI a.C. attorno al tempio e al teatro di Dioniso con lussuosi edifici in marmo. Il paese appare come un castello dalla forma ellittica, tipica delle fortificazioni difensive medievali. La sua struttura è formata da due anelli di difesa costituiti da schiere compatte di case bianche. I ruderi dell’antica cittadella dominano la sommità del colle assieme alla cattedrale cattolica.

sifnos-cosa-vedere-kastro

Chiese e Monasteri – Sifnos

La grande quantità di chiese e monasteri presenti sull’isola deriva dal fatto che nell’antichità i sultani turchi concessero la libertà religiosa agli abitanti dell’isola. Il monastero più importante e più iconico di Sifnos è quello di Chrissopigi, protettore dell’isola. L’edificio bianco è adagiato su una lingua di roccia in mezzo al mare blu in un contesto paesaggistico d’incomparabile bellezza.

La chiesa dei Sette Martiri si trova a Kastro ed è una delle più fotografate delle Cicladi per la sua posizione scenografica tra le rocce e le acque azzurre del mare.

sifnos-cosa-vedere-monastero-Chrissopigi

Siti archeologici e Antiche Torri – Sifnos

L’acropoli di Agios Andreas risale al XIII secolo a.C. ed è l’unico sito archeologico visitabile organizzato di Sifnos, in un’area di circa diecimila metri quadrati. Gli scavi hanno portato alla luce il possente muro miceneo dell’acropoli e il tracciato dell’area urbana che comprendeva il grande santuario, edifici, strade e l’acquedotto.

Le antiche torri furono edificate durante il periodo di prosperità dell’isola, intorno al VI secolo a.C. con lo sfruttamento delle miniere. Le prime torri furono costruite vicino alle miniere, poi via via in tutta Sifnos. Le torri servivano da osservatori e da avamposti per le comunicazioni, oltre che da rifugio in caso di attacchi dal mare. Tutte le 77 torri erano rotonde. Tra quelle più accessibili, segnaliamo la Torre Bianca di Pantocratore del VI secolo a.C., la Torre Nera di Exabela del V secolo a.C. e la Torre di Kades del IV secolo a.C.

sifnos-cosa-vedere-acropoli-agios-andreas

Musei – Sifnos

Il museo archeologico di Agios Andreas è il più moderno dell’isola ed espone i reperti provenienti dagli scavi della zona oltre ad altri ritrovamenti dell’isola, riferibili ad un arco temporale che va dalla preistoria all’età romana. Il museo del folclore ad Apollonia espone reperti della vita contadina e marinara dell’isola, costumi antichi, una collezione di spade e fucili, legni intagliati, pizzi ricamati, i famosi baldacchini di Sifnos.

“Siamo vecchi nelle nostre case” è una mostra folcloristica ad Artemonas, presso un’antica casa dall’architettura tradizionale. Conserva mobili tradizionali, foto, incisioni, litografie, utensili di terracotta, costumi tradizionali e altre suppellettili in ambienti espositivi di grande effetto.

sifnos-cosa-vedere-musei

Escursioni – Sifnos

Sifnos vanta una rete di sentieri per un totale di circa 200 chilometri. Si tratta di percorsi storici, battuti da millenni e creati per le esigenze quotidiane legate all’agricoltura e all’allevamento. Oggi possono essere percorsi per conoscere le chiese, le spiagge, le antiche torri, le miniere abbandonate, i mulini, i forni per la ceramica e gli splendidi paesaggi dell’isola.

I sentieri ufficialmente segnati sull’isola sono 19. Tra i più semplici segnaliamo il sentiero agricolo, lungo 7,5 km con partenza dalla piazza principale di Apollonia. Da qui si andrà alla scoperta di Kato Petali, attraversando uliveti e terrazzamenti coltivati. Dopo aver toccato il monastero di Vryssi del XVI secolo, che ospita il Museo di Arte Ecclesiastica, si giunge a Platys Gyalos, una delle spiagge più lunghe delle Cicladi e un antico e importante centro di produzione della ceramica a Sifnos.

escursioni-sifnos-sentieri

Sifnos immagini e foto