Visitare Orgosolo: cosa vedere e cosa fare nella Città dei Murales della Sardegna

Cosa vedere ad Orgosolo, la cittadina sarda famosa per le opere di street-art. Trekking nel cuore della Barbagia tra i sentieri del Supramonte. I luoghi di culto e i famosissimi murales del centro storico. Visita al Museo del Pane e alla Casa Museo di Orgosolo.

murales-orgosolo-sardegna


Orgosolo Turismo

Siamo nel cuore della Barbagia in provincia di Nuoro, in una vallata ai piedi del Supramonte.

La cittadina di Orgosolo è immersa in un contesto naturalistico selvaggio ed incontaminato.

Valli, grotte, canyon scavati dal fiume Cedrino e, a qualche chilometro, un susseguirsi di spiagge da sogno: questo scenario di notevole bellezza attira ogni estate turisti e vacanzieri che prenotano un soggiorno al centro della Sardegna. Orgosolo è conosciuto oltre che per la sua bellezza naturalistica, anche per la ricchezza storico-culturale del suo territorio.

orgosolo-panorama

Pensate che i primi insediamenti in quest’area geografica dell’Isola risalgono al Neolitico: ne sono testimonianza i reperti archeologici portati alla luce in zona, tra cui le antichissime “domus de Janas” ovvero tombe ipogeiche rappresentative della Sardegna pre-nuragica. Ad Orgosolo ne sono state rinvenute circa 70.

Tra le altre testimonianze di un passato millenario, troviamo anche numerosi insediamenti nuragici e rovine puniche e romane, ad oggi tutte ben conservate.

Una vacanza ad Orgosolo vi permetterà non solo di scoprire le radici antiche del territorio ma anche di immergervi nella Sardegna più selvaggia ed autentica, lontana dai luoghi battuti dal turismo di massa.

Pur non essendo una località molto turistica, l’offerta per il pernottamento non manca. Orgosolo ospita infatti numerosi hotel, b&b e case vacanza, trattasi di strutture senza troppe pretese che offrono tutti i servizi utili a prezzi competitivi rispetto alle località balneari dell’Isola.

Orgosolo-sardegna

Cosa fare ad Orgosolo d’estate

Gli amanti del trekking potranno praticare escursioni di media ed elevata difficoltà nell’entroterra, mentre chi cerca il relax da spiaggia potrà dirigersi sulla costa in meno di un’ora d’auto e partecipare ad un tour in barca alla scoperta delle calette più nascoste e suggestive del litorale.

Per quanto riguarda il trekking, come vi anticipavamo i percorsi escursionistici in zona sono abbastanza difficoltosi data la morfologia del territorio.

Per questo motivo, vi consigliamo di affidarvi ad esperte guide locali che conoscono bene i sentieri impervi immersi nella fitta vegetazione di questi luoghi.

Un’escursione nel Supramonte vi permetterà di scoprire uno dei posti montuosi più selvaggi e maestosi di tutta l’Isola. Scoprirete inoltre il fascino delle grotte e dei canyon scavati dai fiumi della zona tra cui la Gola di Gorroppu, creata dal rio Flumineddu.

Meno impegnativo ma da fare comunque in compagnia di una guida, il sentiero che dal Monte Fumai conduce al Monte Novo San Giovanni a circa 1316 mt. È lungo dieci chilometri e vi farà scoprire un vero angolo di paradiso a cielo aperto.

orgosolo-trekking

Orgosolo luoghi di interesse ed attrazioni

Sapevate che la fama di Orgosolo è legata ai suoi Murales? Pensate che il borgo è conosciuto da molti come Capitale del Muralismo Italiano.

Nel centro storico della cittadina è possibile visitare alcuni edifici di culto ed entrare nella Casa Natale di Beata Antonia Mesina con la cripta annessa, una giovane donna di Orgosolo brutalmente uccisa da un compaesano, oggi beatificata dalla Chiesa Cattolica. È possibile entrare nella sua casa natale, una casetta tradizionale sarda dove sono ancora presenti gli arredi originari.

Entrate a visitare la Parrocchia di San Pietro Apostolo e la Chiesa Parrocchiale di San Salvatore. Quest’ultima si trova sul Corso della Repubblica, la via principale del paese. Trattasi della chiesa madre di Orgosolo, risalente al 1975, caratterizzata da un’architettura semplice in pietra e mattoni.

orgosolo-centro-storico

I Murales di Orgosolo

L’attrazione più famosa di Orgosolo sono senza dubbio i suoi murales, storie dipinte sui muri delle vie del centro. Si tratta di vere e proprie opere d’arte a cielo aperto fruibili da tutti gratuitamente, legate alla storia locale e ad episodi di rilevanza mondiale tra cui la Guerra Civile Spagnola o il tragico attentato dell’11 Settembre a New York.

Alcune di queste opere di street-art sono dedicate a personaggi della cultura e della tradizione sarda, altre alle lotte per l’emancipazione femminile portate avanti dalle donne nel corso della storia.

Perdetevi tra le vie del paese alla scoperta di questi coloratissimi murales , fermandovi di tanto in tanto per qualche selfie di rito. Il progetto ha avuto inizio alla fine degli anni ’60, continua ancora oggi e ha come filo conduttore il concetto di ribellione, libertà e resistenza.

murales-orgosolo

Museo del Pane e Casa Museo di Orgosolo

Ad Orgosolo potrete visitare inoltre il Museo del Pane ospitato all’interno di una casa dell’Ottocento. Visiterete quattro stanze che conservano oggetti autentici legati alla produzione del pane carasau, tipico pane sardo diffuso in tutta l’Isola. La visita si conclude con un assaggio di questo prodotto tipico della tradizione popolare.

Infine non può mancare una visita alla Casa Museo di Orgosolo dove potrete conoscere da vicino la vita di una famiglia tipica sarda degli inizi del secolo scorso.

Ammirerete oggetti di uso quotidiano dell’epoca, gli arredi originali e tanti altri reperti legati ad un passato non troppo lontano. Al termine della visita i proprietari del museo vi faranno assaggiare dolcetti e liquori tipici preparati in casa.

sardinia-1853766-1280

Orgosolo immagini e foto