3 curiosità su Napoli: i segreti nascosti della città partenopea

Soprannominata la città dei “mille colori”, Napoli è conosciuta in tutto il mondo per la pizza, il mare, il suo patrimonio artistico e il calore della gente. Il capoluogo campano, nasconde dei  segreti che in pochissimi conosco ma fanno si che questa città sia ancora più affascinante.

Guarda il video

vesuvius, naples, italy
Autore: stostank / Pixabay

Napoli come moltissime altre città del mondo, ha delle curiosità che meritano di essere conosciute, in quanto sono quest’ultime che la rendono unica nel suo genere.

Capoluogo della Campania, Napoli è una città colorata e calorosa e queste caratteristiche attirano (durante tutto il corso dell’anno) milioni di turisti provenienti da ogni parte del mondo.

Napoli: 3 curiosità che tutti dovrebbero sapere

Puccinella Napoli
Fonte: Canva

Napoli è il luogo dove il sacro, il profano e le tradizioni si intrecciano creando un mix unico al mondo. Come ogni città che si rispetti anche Napoli nasconde delle curiosità, una serie di credenze popolari, personaggi esoterici e aneddoti che daranno modo di conoscere il lato più misterioso e nascosto della città.

Potrebbe interessarti Visitare Napoli consigli

Ecco alcuni dei suoi segreti più particolari:

Piazza Plebiscito

Piazza, Plebiscito
Autore: DEZALB / Pixabay

Piazza del Plebiscito è la piazza maggiormente visitata di Napoli ed è il centro di una leggenda che attrae non solo i turisti ma anche gli abitanti stessi.

Secondo quanto narra un’antica tradizione, Piazza del Plebiscito nasconderebbe una maledizione lanciata alla regina Margherita. Si dice che almeno una volta al mese, la sovrana concedeva a un prigioniero la possibilità di essere libero ma solo dopo essere riuscito ad attraversare la piazza passando tra le due statue equestri.

Stando a quanto riporta il racconto a causa della maledizione lanciata dalla stessa sovrana nessuno è mai riuscito nell’impresa. Nonostante si tratti di un percorso molto semplice perché è basato su una linea retta, i due elementi caratteristici creano un disorientamento questo perché la superficie della piazza è ampia ma con il suolo irregolare.

Parco della tomba di Virgilio

Parco tomba di Virgilio Napoli
Fonte: Canva

Napoli è nota non solo come la città della pizza e del buon cibo, ma anche come il luogo che durante il corso dei secoli ha accolto moltissimi personaggi illustri.

Alcuni di loro decisero di trasferirsi nel capoluogo campano proprio per la bellezza della città e per il suo fascino e  proprio prendendo ispirazione da queste caratteristiche che nel corso del tempo si sono create opere di grandissimo valore.

Tra le moltissime tombe note a Napoli, troviamo quella di Virgilio situata all’interno del Parco Virgiliano sulla collina di Posillipo. Nella tomba monumentaria sarebbero raccolte le spoglie del noto poeta latino, la quale leggenda narra che lo stesso avrebbe trovato all’interno del parco una bottiglia contenente 12 diavoli che in cambio delle libertà gli insegnarono tutti i segreti riguardanti la magia.

Sirena Partenope

Napoli
Autore: beboplu /Pixabay

La fondazione della città di Napoli è molto legata – dal punto di vista mitologico – alla Sirena Partenope descritta nell’Odissea da Omero. Il mito narra che Partenope delusa dal vano tentativo di ammaliare con il suo canto Ulisse, tentò il suicidio andando a sbattere contro gli scogli.

Il suo corpo senza vita venne trascinato dalle correnti portandolo nelle acque del Golfo di Napoli dove in seguito nacque la città identificata oggi con l’aggettivo di “città partenopea”.

Curiosità su Napoli: foto e immagini