11 cose da vedere a Busseto, il borgo del grande Giuseppe Verdi

Cosa vedere a Busseto, il borgo emiliano legato alla vita di Giuseppe Verdi. Il centro storico, la Rocca Pallavicino, il Teatro Verdi e Villa Pallavicino con il Museo Nazionale Giuseppe Verdi. Visita alla Collegiata di San Bartolomeo Apostolo, al Monastero di Santa Maria degli Angeli e alla casa natale del compositore nella frazione Roncole.

busseto


Visitare Busseto informazioni

Busseto è un borgo della provincia di Parma, precisamente della bassa parmense. La distanza Busseto-Parma è di una quarantina di chilometri.

Perché dovreste visitare Busseto? In primis perché la sua fama è legata al compositore Giuseppe Verdi che nacque nella vicina frazione di Roncole e trascorse a Busseto gran parte della sua vita.

Consigliamo una visita a Busseto anche per le eccellenti qualità turistico-ambientali, la cittadina si fregia della prestigiosa Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.

La bellezza e la ricchezza del territorio di Busseto lo rendono un’ottima meta primaverile, proprio per questo lo abbiamo lo inserito nella nostra lista dei borghi dell’Emilia Romagna da visitare in primavera.

Senza tralasciare la gastronomia, rinomata per la produzione di insaccati certificati tra cui il culatello DOP.

emilia-romagna-primavera-busseto-villa

Busseto: attrazioni e luoghi di interesse

Per quanto riguarda i luoghi di interesse di Busseto, segnaliamo la Collegiata di San Bartolomeo Apostolo, la Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola, la Rocca Pallavicino con il Teatro Verdi e Villa Pallavicino.

Da non perdere la piccola frazione di Busseto, Roncole, dove si può visitare la casa natale di Giuseppe Verdi.

I luoghi verdiani permettono di ripercorrere la vita e la storia artistica di questo illustre personaggio, attirando a Busseto turisti appassionati di musica e non solo.

busseto-centro-storico

Centro storico – Busseto

Fulcro del centro storico di Busseto è la celebre ed elegantissima Piazza Giuseppe Verdi dove si trova il monumento in bronzo dedicato al compositore.

Sulla piazza si affacciano Casa Barezzi e la Rocca Pallavicino.

busseto-giuseppe-verdi

Rocca Pallavicino – Busseto

La Rocca, un tempo dimora dei Pallavicino, è di origine duecentesca. Ricostruita e rimaneggiata nel corso dell’Ottocento, oggi è sede del Municipio di Busseto e del Teatro Verdi.

Proprio dov’è ubicato il Teatro Verdi, era già esistito in passato un altro teatro dove Verdi si esibì in gioventù.

busseto-tramonto

Teatro Verdi – Busseto

Se si passa per Busseto, una visita guidata al Teatro Verdi è d’obbligo. Inaugurato con una cerimonia solenne nel 1868, oggi ospita 300 posti a sedere. Si entra dal portico e dallo scalone dove si può ammirare un busto raffigurante il compositore.

L’interno si presenta riccamente decorato con stucchi, affreschi e medaglioni al soffitto raffiguranti la Commedia, la Tragedia, il Dramma e il Melodramma. Una piccola bomboniera di Busseto.

teatro-verdi-busseto

Villa Pallavicino – Busseto

Villa Pallavicino è una delle ville più belle del parmense, oggi ospita il Museo Nazionale Giuseppe Verdi. Fu edificata nel ‘500 come residenza estiva e rimaneggiata tra il Settecento e l’Ottocento.

Il percorso museale mette in mostra 27 opere di Giuseppe Verdi attraverso le riproduzioni di scenografie, musiche e ambientazioni. Sapevate che Verdi è stato soprannominato il “Cigno di Busseto” per l’eleganza del suo stile musicale.

busseto-villa-pallavicino

Museo Casa Barezzi – Busseto

Casa Barezzi, in via Roma, è la casa che appartenne ad Antonio Barezzi, commerciante benestante di Busseto che ingaggiò Verdi come insegnante privato della figlia prima che il compositore diventasse famoso.

Questa casa vide sbocciare l’amore tra Verdi e la ragazza. All’interno si possono ammirare il pianoforte di allora, ritratti, lettere, targhe e altri cimeli dell’epoca.

11 cose da vedere a Busseto, il borgo del grande Giuseppe Verdi

Museo Renata Tebaldi – Busseto

Il Museo Renata Tebaldi è dedicato alla storia del melodramma italiano.

All’interno sono esposti abiti di scena e gioielli appartenuti al soprano Renata Tebaldi e oggetti dei suoi colleghi di scena.

busseto-museo-ranta-tebaldi

Collegiata di San Bartolomeo Apostolo – Busseto

La Collegiata di San Bartolomeo Apostolo si trova sul lato nord-orientale di Piazza Verdi e fu edificata sulle fondamenta di una precedente chiesa medievale.

Presenta un’architettura gotica-rococò con facciata in laterizio, pianta a tre navate e varie cappelle laterali.

Degno di nota il Tesoro della Collegiata che conserva paramenti sacri, argenterie, libri, un reliquiario e altri oggetti di valore. All’interno della chiesa c’è anche il famoso crocifisso parlante di Don Camillo e Peppone.

collegiata-san-bartolomeo-apostolo

Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola – Busseto

La chiesa di Sant’Ignazio di Loyola si trova in via Roma, con annesso un ex collegio gesuitico. Presenta un’unica navata e sei cappelle laterali.

Gli interni sono decorati con stucchi di epoca barocca e affreschi raffiguranti la gloria dei Santi tra cui la grande pala con la Gloria di Sant’Ignazio. Si possono ammirare anche tele con scene della vita di Sant’Ignazio.

chiesa-santignazio-loyola-busseto

Monastero di Santa Maria degli Angeli – Busseto

Trattasi di una chiesa con annesso convento costruita a partire dalla metà del 1400. Presenta una pianta a tre navate, facciata in stile gotico rivestita in mattoni rossi e varie cappelle laterali.

Tra le opere da non perdere segnaliamo un pezzo di affresco cinquecentesco di Cristo caduto con la Croce e la Veronica, una tela della Madonna con Bambino e una Sacra Famiglia con Sant’Antonio di Padova, sempre del ‘500.

busseto-monastero-santa-maria-degli-angeli

Casa natale di Giuseppe Verdi – Roncole

A circa cinque chilometri da Busseto si trova la piccola frazione di Roncole con la casa natale di Giuseppe Verdi che è aperta al pubblico e visitabile.

Si tratta di una casa di campagna dove il padre di Verdi gestiva un’osteria e una bottega e dove oggi si possono visitare gli ambienti originali restaurati. Il percorso, suggestivo, avviene con l’ausilio di tablet e cuffie.

casa-natale-verdi-busseto

Chiesa di San Michele Arcangelo – Roncole

Legata alla vita di Verdi, imperdibile è anche la Chiesa di San Michele Arcangelo.

Fu costruita tra il 1500 e il 1600, ospita il fonte battesimale dove fu battezzato il compositore e l’organo dove Verdi si esercitava da bambino con il sacerdote che fu il suo primo maestro di musica.

busseto-chiesa-san-michele-arcangelo-roncole

Busseto: immagini e foto