3 borghi più belli della Campania da visitare a Pasqua e Pasquetta

Magnifica terra di mare, montagne, antichissime tradizioni, cucina da urlo e borghi medievali e non, la Campania è una delle mete più interessanti d’Italia dove trascorrere un weekend oppure memorabili vacanze pasquali. Ecco dove andare.

campania-pasqua


Weekend o vacanze pasquali in Campania: dove andare, idee e consigli su cosa vedere e cosa fare

La Campania è una di quelle regioni in Italia che tutto può e si presenta ai visitatori con il suo grande fascino aggressivo, trasgressivo e, allo stesso tempo, meravigliosamente affascinante.

Questa magnifica terra, conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo, tra Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO, mare da sogno, spiagge paradisiache, storia, arte, cultura, antiche tradizioni e caratteristici borghi dalla bellezza disarmante, è la destinazione perfetta dove organizzare le vacanze pasquali ed è in grado di accontentare davvero tutti.

Adesso è arrivato il momento di mettersi comodi e scoprire quali sono i 3 borghi più belli della Campania da visitare a Pasqua e Pasquetta.

campania-pasqua-attrazioni

Teggiano – Campania

Situato all’interno delle meraviglie del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, Teggiano è un borgo medievale che si erge su un colle ad un’altitudine di 636 metri s.l.m. e fa parte della provincia di Salerno.

Il borgo Teggiano, ancora oggi, mantiene intatto il suo aspetto di roccaforte e, nonostante le modeste dimensioni, grazie alle straordinarie fattezze medievali e rinascimentali è in grado di attirare migliaia di turisti provenienti da ogni angolo dell’Italia.

campania-teggiano

Giusto per rendere l’idea, il suo incredibile centro storico, protetto da alte mura medievali, custodisce, preziosamente, ben 13 chiese, 4 musei ,un castello ed un numero indecifrabile di palazzi storici.

Le principali attrazioni di Teggiano da visitare approfonditamente sono il Castello Normanno dei Principi Sanseverino, attualmente Castello Macchiaroli, le cui origini risalgono all’XI secolo, la Cattedrale di Santa Maria Maggiore che è stata edificata in stile gotico durante la seconda metà del XIII secolo e custodisce, oltre a tombe ed un patrimonio scultoreo di inestimabile valore, l’Ambone duecentesco realizzato ed autografato da Melchiorre da Montalbano e la Chiesa Convento di San Francesco le cui origini non sono certe al cui interno sono stati rinvenuti incredibili affreschi della scuola giottesca.

campania-teggiano-castello

Imperdibile è anche l’itinerario museale che vi porterà alla scoperta degli interessantissimi musei disseminati nel bellissimo centro storico.

All’interno del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, tra semplici passeggiate ed escursioni a piedi o a cavallo, avrete molto da fare.

Giusto per informazione, durante la metà del mese di agosto, a Teggiano ha luogo “Alla tavola delle Principessa Costanza”, una delle rievocazioni medievali più belle ed importanti d’Italia.

campania-teggiano-chiesa-museo

Montesarchio – Campania

Inerito a pieni voti nel circuito dei Borghi più belli d’Italia e situato in provincia di Benevento, il borgo medievale di Montesarchio, un tempo l’antica città sannitica di Caudium, sorge su un colle alle pendici del Monte Taburno e si affaccia sulla Valle Caudina.

campania-montesarchio

La storia del borgo di Montesarchio è davvero ragguardevole, le sue origini risalgono all’epoca longobarda e nel corso dei secoli è stato dominato dai romani e dai normanni che hanno lasciato un segno indelebile in questa magnifica terra.

I principali luoghi di interesse di Montesarchio sono l’Abbazia di San Nicola che è stata edificata in pieno centro storico, il quartiere Latovere, tra il XII ed il XIII secolo, il Castello Longobardo con la suggestiva Torre Medievale al cui interno è stato allestito il Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino e la Chiesa e Convento di San Francesco di origini trecentesche che si presenta con una facciata progettata dal grande Luigi Vanvitelli.

campania-montesarchio-centro-storico

Il territorio di Montesarchio dispone di una rete sentieristica di tutto rispetto dove fare passeggiate ed escursioni adatte ad ogni livello di difficoltà.

Consigliamo di non perdere il Sentiero sulle tracce dei Longobardi, il Sentiero Spirito Pellegrino ed il Sentiero Percorrendo La Dorminete.

campania-montesarchio-torre-medievale

Pisciotta – Campania

Meravigliosamente incastonato tra mare e monti e straordinariamente circondato da ulivi secolari, Pisciotta è un piccolissimo borgo medievale situato all’interno del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano ed è un vero e proprio gioiello di arte barocca.

campania-pisciotta

Il borgo medievale di Pisciotta si erge in cima ad una collina e regala panorami mozzafiato sulla Costiera Cilentana e le principali attrazioni che consigliamo vivamente di visitare sono il settecentesco Palazzo Marchesale e la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo risalente al XVII secolo che custodisce preziosissime opere barocche ed opere della scuola pittorica napoletana.

Dopo aver visitato in lungo ed in largo il caratteristico centro storico, è obbligatorio dirigersi verso la vicinissima Marina di Pisciotta dove potrete passeggiare su alcune delle spiagge più belle della Campania ammirando anche uno dei mari più puliti, limpidi e cristallini della regione.

campania-pisciotta-centro-storico

Imperdibile è anche il borgo di Rodio, minuscola frazione di Pisciotta, famoso per essere stato un insediamento dei Cavalieri di Malta e dell’Ordine dei Templari.

A Pisciotta di percorsi e sentieri trekking immersi in una natura selvaggia ed incontaminata ce ne sono una miriade.

Non perdete l’occasione di gustare gli eccellenti piatti tipici locali, stiamo parlando, comunque, di una delle patrie della rinomata Dieta Mediterranea.

campania-pisciotta–panorama

Borghi Campania: immagini e foto