7 cose da vedere e da fare a Fidenza, “La Città d’Arte sulla Via Francigena”

Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Importante tappa della Via Francigena, Fidenza è un piccolo gioiello che, grazie all’arte, alla cultura, all’enogastronomia e alle tracce del suo antico passato romano e medievale, richiama visitatori tutto l’anno.

fidenza-centro-storico


Visitare Fidenza: informazioni e turismo

Fidenza è la seconda città più importante della provincia di Parma ed è situata nel luogo in cui gli Appennini cedono il passo alla Pianura Padana. Tranquilla e defilata, Fidenza offre molte occasioni per soddisfare le esigenze di un weekend fuori porta: l’arte e la cultura, resti archeologici, musei e mostre, passeggiate e camminate, la via Francigena e una grande tradizione enogastronomica.

La città è anche sede dell’Unione Terre Verdiane, una struttura sovracomunle che riunisce otto amministrazioni dello stesso comprensorio che rimandano alla tradizione musicale di Giuseppe Verdi con lo scopo di promuovere il territorio e valorizzarne gli aspetti  storici, culturali e turistici. Per questo, Fidenza è una cittadina molto viva e vivace sotto questo profilo: durante tutto l’anno sono organizzate mostre, visite guidate, percorsi e appuntamenti legati alle tradizioni e alla cultura del territorio.

fidenza-emilia-romagna

Fidenza: la storia

Fidenza nacque come insediamento dei Galli con il nome di Vicumvia. Nel II secolo a.C. i Romani conquistarono il paese che subì subito la distruzione completa a opera di Annibale. Dopo la sconfitta di quest’ultimo, il borgo venne ricostruito con il nome di Fidentia in onore del dio gallico Fidio. Ribattezzare la città con questo nome fu un tentativo, da parte dei romani, per rafforzare i loro rapporti coi Galli.

Nel Medioevo, Fidenza fu feudo dei signori Pallavicino e fu protagonista delle contese di Parma e Piacenza, che portarono all’ennesima distruzione del paese. Durante i secoli medievali la città era conosciuta come Borgo San Donnino (nome abolito solo nel 1927), in onore al martirio che san Donnino subì sulle rive del torrente Stirone che scorre alle porte del paese. Donnino era un importante soldato al servizio dell’imperatore Massimiano Erculeo, ma sarebbe stato destituito dal suo incarico a causa della conversione al Cristianesimo. Perseguitato, fu infine decapitato per ordine dell’Imperatore. I bassorilievi nel Duomo di Fidenza ne narrano la storia.

fidenza-tramonto

Fidenza: luoghi di interesse ed attrazioni

Terra di arte e cultura, Fidenza è storicamente un’importante tappa della via Francigena, che in direzione Fornovo, lascia la pianura per attraversare le colline preappenniniche del parmense. La sua lunga storia, iniziata con la dominazione dei Galli, ha lasciato numerose e importanti testimonianze nell’urbanistica della città e nei suoi monumenti. Nei dintorni, molte le cose da fare a Fidenza durante una visita: un salto a Fidenza Village per fare shopping oppure camminare a ritmo lento sulle tappe della Francigena o nella natura del Parco dello Stirone e del Piacenziano.

Dopo queste brevi informazioni, andiamo ora alla scoperta di cosa vedere a Fidenza, le attrazioni e i luoghi d’interesse da non perdere assolutamente.

visitare-fidenza-piazza-garibaldi

Duomo – Fidenza

La cattedrale di San Donnino o duomo di Fidenza è sicuramente la principale attrazione della città. Si tratta di un edificio molto antico, fatto ricostruire dopo il terremoto del 1117 sulle rovine della chiesa del V secolo e ampliato in età longobarda e carolingia. Il duomo si presenta nel tipico stile romanico ed è famoso per la facciata risalente al XII secolo e attribuita a Benedetto Antelami, che la lasciò incompiuta. Esso sorge lungo il tratto cittadino della via Francigena nel punto in cui, secondo la tradizione orale, rotolò la testa decapitata di san Donnino dopo essere stato ucciso sulla riva del torrente Stirone.

visitare-fidenza-duomo

I visitatori sono attratti dal duomo soprattutto per l’enorme patrimonio scultoreo che testimonia l’evoluzione dello stile romanico di area padana e lombarda tra il XII e il XIII secolo. La facciata è considerata una delle più affascinanti dello stile romanico emiliano grazie ai suoi bassorilievi e alle statue che avevano intenti didascalici verso i pellegrini di passaggio e i fedeli. Anche l’interno è riccamente decorato con sculture di scuola antelamica. La cripta custodisce le reliquie del santo. Accanto al Duomo si trova il Museo diocesano che espone preziosi oggetti liturgici e opere d’arte sacra dal XI al XVIII secolo, in particolare la famosa “Maestà” di Benedetto Antelami.

cosa-vedere-fidenza-duomo

Torre-Porta di San Donnino – Fidenza

La porta di San Donnino è l’unica testimonianza supestite della cinta muraria della città di epoca medievale. Essa collega piazza Duomo e piazza Grandi. Le mura iniziarono a essere innalzate nella metà del XIV secolo per volere dei Visconti di Milano. Già alla metà del Quattrocento, la cinta appariva fortemente danneggiate e fu restaurata, assieme alle porte di accesso, dagli Sforza. Da allora e fino al 1935 la porta di San Donnino continuò a essere l’accesso occidentale al centro storico di Fidenza.

Oggi la torre-porta ospita il piccolo museo “Antiquarium” ed è attraversata da una passerella pedonale che ricalca l’originario tracciato del ponte romano sul quale venne parzialmente edificata. Alla sommità presenta un’originale torre con merlatura guelfa sul lato interno e ghibellina sugli altri tre lati.

cosa-vedere-fidenza-porta-san-donnino

Ponte romano – Fidenza

Adiacente alla porta di San Donnino, si trovano i resti del ponte romano in piazza Grandi. Il ponte romano faceva parte della via Emilia e fu edificato nel I secolo per consentire l’attraversamento del torrente Stirone, che all’epoca scorreva all’interno della cittadina. Quando nel 1364 fu costruita la porta occidentale della cinta muraria difensiva, si utilizzò come fondamenta della stessa la prima campata dell’antico ponte romano, che era stato nel frattempo interrato da una piena.

Secondo la tradizione, san Donnino, perseguitato per la sua conversione al cristianesimo, fu ucciso in questo luogo, mentre stava attraversando il ponte sullo Stirone per fuggire a Roma. Dalla passerella in legno, che continua idealmente l’antico tracciato del ponte, si possono ammirare i resti della prima arcata a tutto sesto, il piano murario della seconda e una piccola parte di carreggiata in blocchi di pietra.

cosa-vedere-fidenza-ponte-romano

Palazzo Comunale e Piazza Garibaldi – Fidenza

Piazza Garibaldi è il cuore pulsante del centro storico di Fidenza. Nella piazza si trova il celebre palazzo Comunale con il suo insolito stile neogotico. Le prime menzioni dell’edificio nelle fonti scritte risalgono al 1273 ma sappiamo anche che i suoi lavori si conclusero nel 1354. A quell’epoca l’esterno presentava uno stile gotico lombardo originario. La facciata fu ricostruita in stile neogotico nel 1875 secondo il progetto dello scenografo Girolamo Magnani, il quale, tra l’altro, vi aggiunse la merlatura ghibellina.

La facciata presenta un alto porticato decorato ai lati dell’ingresso con piccoli bassorilievi del XIV secolo che riportano antichi stemmi dei podestà di epoca viscontea. L’ampio portale centrale conduce al lungo androne a volta che porta nel bel cortile centrale interno, perfettamente simmetrico. Davanti al palazzo comunale si trova l’obelisco dedicato a Giuseppe Garibaldi, collocato qui nel 1884.

fidenza-palazzo-comunale

Via Francigena – Fidenza

Fidenza è un’importante tappa della via Francigena perché è collocata a metà del percorso totale. Sei formelle, custodite all’interno del Duomo, raffigurano la partenza di un gruppo di viandanti verso Roma. Esse sono la testimonianza di come la cattedrale sia sempre stata un antico punto di arrivo e di partenza per i pellegrini. Le tappe in questione sono la 18 e la 19, rispettivamente Fiorenzuola d’Arda-Fidenza duomo e Fidenza duomo-Fornovo, per un totale di 56 km a piedi.

Lungo la tappa 18, l’ultima in pianura, si incontra un edificio religioso di straordinaria importanza, l’Abbazia Cistercense di Chiaravalle della Colomba. Fondata l’11 aprile 1136 da san Bernardo di Chiaravalle, l’Abbazia doveva dare slancio agricolo alla zona, secondo la formula “Ora et Labora”. Il nome “della Colomba” compare già nelle primissime fonti scritte per indicare una leggenda. Secondo questa, infatti, mentre i monaci erano intententi a costruire la chiesa in una area diversa, una colomba si mise a volteggiare sopra di loro. Raccolse delle spighe di paglia e le portò a circa trecento metri di distanza per indicare loro il luogo corretto in cui edificare la nuova chiesa.

cosa-vedere-fidenza-via-francigena

Parco dello Stirone e Museo dei fossili – Fidenza

Oltre alla via Francigena, nei dintorni di Fidenza c’è la possibilità di effettuare camminate e trekking nel Parco dello Stirone e del Piacenziano. Si tratta di un’area naturalistica alle porte della città. Tra una rigogliosa natura, ci sono sentieri e una ciclovia che si snodano tra i campi coltivati e il torrente Stirone.

Il Parco dello Stirone e del Piacenziano presenta numerosi canyon scavati dalle piene del torrente. Le gole ci hanno consegnato numerosi reperti preistorici, quando il mare occupava il posto della Pianura Padana. Alcuni di questi importanti ritrovamenti paleobotanici e minerali si trovano al Museo dei fossili dello Stirone a Fidenza. Il Museo è gestito dal gruppo Paleontofili fidentini ed è ospitato presso il settecentesco palazzo delle Orsoline, in via Agostino Berenini n. 136. Per visite informarsi presso lo IAT-R Casa Cremonini “Terre di Verdi” in piazza Duomo, Fidenza.

cosa-vedere-fidenza-parco-dello-stirone

Dove fare shopping a Fidenza

E se dopo una visita culturale in città avete voglia di dedicarvi allo shopping, oltre alle splendide vie del centro, a pochi km di distanza, si trova Fidenza Village. Questo outlet delle grandi firme internazionali di moda è ormai divenuto un’attrazione turistica a sé per la scenografica costruzione del villaggio e per i numerosi servizi offerti.

All’interno delle village, infatti, è possibile soggiornare ed effettuare esclusive esperienze e visite nei dintorni. A Fidenza Village si passeggia tra le eleganti vie del centro commerciale all’aperto con caffè, negozi di lusso (che però propongono incredibili sconti tutto l’anno) e fontane. Gli shop sono oltre 120. Fidenza Village dista solo 10 minuti in macchina dal centro cittadino.

fidenza-village

Fidenza: immagini e foto