8 cose da vedere a Soncino, uno dei borghi medievali più belli della Lombardia

Visitare Soncino, uno dei borghi più belli della Lombardia e d’Italia. Passeggiata nel centro storico, visita alle chiese e al Castello Sforzesco con il Museo Civico Archeologico. Tappa al Museo della Seta e al Museo della Stampa. Informazioni sulla Festa delle Radici di fine ottobre.

soncino-lombardia


Soncino: turismo

Il comune di Soncino si trova in provincia di Cremona e fa parte del club dei Borghi più Belli d’Italia.

Gli appassionati di storia e leggende medievali lo apprezzeranno senz’altro per le atmosfere che si respirano, a Soncino il tempo sembra essersi letteralmente fermato. Oltre alla sua storia, Soncino è anche ricca di testimonianze artistiche e culturali da scoprire nelle sue chiese e nei suoi musei.

La distanza Soncino – Cremona è di una quarantina di chilometri mentre da Milano dista poco più di un’ora d’auto.

soncino-fiume-oglio

Storia di Soncino

Soncino è una perla del Medioevo da scoprire a ritmo lento.

Storicamente fu assoggettata ai Visconti di Milano e in seguito agli Sforza che fortificarono la cittadina conferendole l’aspetto del tipico avamposto fortificato.

soncino-panorama-castello

Soncino: attrazioni e luoghi di interesse

Tra le cose da vedere a Soncino troviamo innanzitutto la Rocca Sforzesca ma anche diversi musei e chiese di grande pregio, tutte riccamente affrescate.

Il centro storico è esso stesso un’attrazione con la cerchia muraria che circonda tutto il suo perimetro.

Tra i palazzi storici di Soncino segnaliamo Palazzo degli Azzanelli, Palazzo Zardina-Cropello e il Palazzo Comunale, quest’ultimo ospita la Prigione di Ezzelino III da Romano.

soncino-citta-terracotta

Chiesa di Santa Maria delle Grazie – Soncino

La Chiesa di Santa Maria delle Grazie si trova fuori dalla cerchia muraria di Soncino dove un tempo sorgeva il convento dei frati carmelitani.

L’edificio risale al tardo ‘400, presenta una facciata in cotto e all’esterno ha un aspetto molto semplice. Ricchi invece gli interni dove troviamo un’unica navata, cinque cappelle, uno splendido soffitto a volta e pareti interamente affrescate.

santa-maria-delle-grazie-soncino

Pieve di Santa Maria Assunta – Soncino

La Pieve di Santa Maria Assunta è la chiesa madre di Soncino e pare sia la più antica di tutta Cremona.

Si dice che risalga al V secolo quando era adibita a luogo di culto ariano e che venne ricostruita intorno all’Anno Mille. L’aspetto che possiamo ammirare oggi è frutto della ristrutturazione di fine Ottocento.

Degno di nota il meraviglioso soffitto blu cobalto tutto lavorato. Stupende anche le colonne e i vecchi confessionali. Davanti alla Pieve di Santa Maria Assunta svetta la Torre Civica con i suoi due orologi.

pieve-soncino

Chiesa di San Giacomo – Soncino

La Chiesa ed ex convento di San Giacomo risale al XV secolo. Alla facciata è annessa la torre campanaria a pianta ettagonale completata nel Trecento mentre l’interno presenta forme e decorazioni barocche.

Tra le opere degne di nota, troviamo un crocifisso ligneo e il gruppo scultoreo in terracotta raffigurante il Compianto sul Cristo morto.

san-giacomo-soncino

Castello – Soncino

Il Castello Sforzesco di Soncino è una delle architetture militari meglio conservate di tutta la Lombardia. Fu fatto edificare per volere di Galeazzo Sforza intorno al 1473-75 su progetto dell’architetto Bartolomeo Gadio.

Inizialmente aveva scopo militare e di difesa contro la repubblica di Venezia mentre nel corso del Cinquecento fu trasformato in residenza nobiliare.

Al Rinascimento risalgono le decorazioni pittoriche degli interni e la costruzione della cappella privata. Una curiosità: la Rocca di Soncino è famosa per essere stata una delle ambientazioni del film “Lady Hawke“.

soncino-castello

Visita alla Rocca Sforzesca –  Soncino

La Rocca di Soncino è aperta al pubblico e si può visitare nelle sue varie sezioni inclusi i sotterranei: il Rivellino, la Torre del Capitano e gli spalti perimetrali da cui si gode uno splendido panorama. Nelle giornate di cielo terso si riescono a vedere le cime alpine ed appenniniche!

Il Rivellino era l’antico sbarramento che serviva per bloccare gli attacchi nemici e si raccordava al Castello attraverso ponti levatoi. Per quanto riguarda le torri, ne troviamo quattro: il mastio, la torre cilindrica e due torri gemelle.

soncino-castello-fossato

Mulino di Sant’Angelo – Soncino

A pochi passi dalla Rocca di Soncino si può ammirare il mulino di Sant’Angelo con la sua grande pala che grazie alla forza motrice dell’acqua, serviva a far girare gli ingranaggi delle macine.

Oltre a raccontare un pezzo di storia, si presta per scattare qualche foto.

soncino-mulino

Museo Civico Archeologico Aquaria – Soncino

All’interno del Castello di Soncino si trova il Museo Civico Archeologico Aquaria dove sono conservati reperti portati alla luce nella zona nord-orientale della provincia di Cremona.

La collezione è suddivisa in sezioni tematiche, in ordine cronologico dalla Preistoria al 1600 circa.

museo-archeologico-soncino

Museo della Stampa – Soncino

Soncino ospita il Museo della Stampa in via Lanfranco. Trattasi di un’antica stamperia appartenuta ad una famiglia ebraica del paese, la famiglia Soncino.

Una curiosità è che qui nel ‘400 fu stampata la prima bibbia ebraica. Alla fine della visita la guida mostra come veniva utilizzata la macchina di stampa ed è possibile portare a casa un foglio come souvenir.

museo-della-stampa-soncino

Museo della Seta – Soncino

Il Museo della Seta di Soncino si trova nei pressi del Castello ed è allestito nelle sale dell’ex Filanda Meroni risalente all’Ottocento.

All’interno si possono ammirare gli strumenti che un tempo venivano utilizzati per la produzione della seta e si può assistere alle varie fasi della lavorazione del prezioso filato.

Sarete guidati anche nella sala dedicata ai bachi da seta per comprendere la lavorazione e l’allevamento del baco.

museo-della-seta-soncino

Festa delle Radici di Soncino

Ogni anno la quarta domenica di ottobre si festeggia la Sagra delle Radici di Soncino.

La manifestazione ha più di cinquant’anni e celebra la radice amara, una varietà di cicoria tipica del territorio, dall’aspetto simile alla carota ma dal colore più chiaro.

Le radici di Soncino possiedono ottime proprietà terapeutiche e un gusto amaro che perde d’intensità durante la cottura.

radici-amare-soncino

Soncino immagini e foto