Caramanico Terme: cosa vedere e cosa fare nel borgo termale più rilassante d’Italia immerso nel Parco della Majella

Cosa vedere a Caramanico Terme e cosa fare nella cittadina termale abruzzese ai piedi della Majella, in provincia di Pescara. Parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia, il paese è conosciuto per le sue rinomate acque termali dalle proprietà curative.

caramanico-terme-neve


Carmanico Terme: luoghi di interesse ed attrazioni

Il borgo di Caramanico Terme va scoperto a ritmo lento tra natura, storia ed enogastronomia.

Il paese vive prevalentemente di turismo termale ed è arroccato a 600 metri di altitudine nel cuore del Parco Nazionale della Majella, tra la Riserva Naturale dell’Orfento e la Valle del Fiume Orta.

Ecco cosa vedere a Caramanico Terme e cosa fare nella cittadina abruzzese.

caramanico-terme-scalinate-borgo

Caramanico Terme: Spa, salute e benessere

Innanzitutto, la località è famosa per il suo rinomato stabilimento termale, che ha origini antiche ed è tra i più importanti della regione.

Le sue acque minerali sulfuree ed oligominerali sono indicate per il trattamento di varie malattie dell’apparato locomotore, respiratorio e digerente.


Leggi anche: Pescara dove mangiare bene spendendo poco

Lo stabilimento è conosciuto anche per i suoi centri benessere che offrono trattamenti spa e fangoterapia.

acque-sulfureee-caramanico-terme

Centro storico: edifici amministrativi e religiosi

Il centro storico di Caramanico Terme con i suoi edifici in pietra è un posto tranquillo e ben tenuto.

Come tutti i borghi medievali, anche questo nasce con scopo difensivo. I due fiumi che lo cingono, in passato costituivano un’ulteriore protezione dalle incursioni nemiche.

Le origini antiche del borgo sono ancora ben visibili grazie alla presenza di alcuni resti di costruzioni medievali difensive dette le “case-mura”.

caramanico-terme-abruzzo

Numerosi sono i palazzi storici tra i quali spicca il palazzo del Comune che si affaccia su Corso Bernardi con il suo grande portale centrale, risalente al Settecento.

Nel centro storico si trovano anche la Chiesa di San Domenico e la Chiesa di Santa Maria Maggiore.

Quest’ultima, soggetta a lavori di ristrutturazione e rimaneggiamento, risale al ‘400 e possiede una splendida facciata con un portale in stile romanico-gotico. Gli altari laterali ospitano dipinti di artisti locali.

La basilica in passato fungeva anche da chiesa-fortezza: oltre ad una funzione religiosa aveva anche uno scopo difensivo grazie alle sue mura imponenti.


Potrebbe interessarti: Pescara discoteche e locali notturni

chiesa-santa-maria-maggiore-caramanico

Convento dei Cappuccini di San Lorenzo e Museo Naturalistico ed Archeologico

In pochi minuti di passeggiata dal centro si raggiunge il Convento dei Cappuccini di San Lorenzo Martire, dell’Ordine francescano del Santo di Assisi.

Nei pressi del Convento si può visitare anche il Museo Naturalistico ed Archeologico Paolo Barrasso, piccolo ma ricco di reperti che testimoniano la ricchezza della flora e della fauna della Riserva del fiume Orfento.

caramanico-terme-borgo

Chiesa di San Tommaso Becket

Atro edificio religioso degno di nota è la Chiesa di San Tommaso Becket che si trova a pochi chilometri dal Caramanico Terme.

Si tratta di una vera perla tra le edificazioni religiose abruzzesi per il suo grande valore artistico.

Chiesetta romanica del 12º secolo, ospita splendidi affreschi e un pozzo di acqua sorgiva che in origine  serviva per antichi rituali pagani.

Ancora oggi il pozzo è ben visibile nella cripta che in passato fu anche adibita a cisterna per l’acqua.

chiesa-san-tommaso-caramanico-terme

Cosa vedere nella Valle dell’Orfento: escursioni e trekking

Il contesto paesaggistico di Caramanico Terme è ideale per gli amanti delle escursioni e delle passeggiate nella natura.

Chi desidera trascorrere un weekend o una giornata fuori porta all’insegna del trekking, più semplice o più impegnativo, potrà percorrere sentieri tematici come quelli alla scoperta degli eremi celestiniani disseminati in tutti il Parco Nazionale della Majella.

Nella bassa Valle dell’Orfento, particolarmente consigliato è anche il Sentiero delle Scalelle, un percorso molto suggestivo tra acque cristalline e una rigogliosa vegetazione.

Non manca la possibilità di prenotare escursioni a cavallo tra incredibili scenari naturalistici.

Infine, dalla Chiese di San Tommaso ha inizio il sentiero che si percorre in circa un’ora e conduce al torrente e alle rapide di Santa Lucia.

caramanico-terme-escursioni-trekking

Caramanico Terme e dintorni: i paesi vicini di origine medievale

A circa trenta chilometri da Caramanico Terme si raggiunge Pacentro, il borgo medievale fortificato con il Castello Caldora.

Non lontani da Caramanico Terme ci sono anche i borghi di Anversa degli Abruzzi, Rocca Calascio, Castel del Monte e Pescocostanzo.

In meno di un’ora e mezza si raggiunge Scanno, che sembra un vero e proprio presepe fatto di casette in pietra arroccate sulla roccia.

Sulmona ed il borgo di Santo Stefano di Sessanio si raggiungono in poco più di un’ora d’auto.

Senza dimenticare nelle immediate vicinanze di Sulmona, l’Abbazia di Santo Spirito al Morrone, base di partenza per esplorare a piedi o in bici il cuore dell’Abruzzo.

borgo-medievale-pacentro

Caramanico Terme: foto e immagini