Cosa vedere a Monselice: le 6 attrazioni da non perdere

Borgo medievale della provincia di Padova, oggi è una meta turistica molto affascinante dove riscoprire storia e natura. Ecco cosa vedere a Monselice, quali sono i suoi luoghi d’interesse e i posti più belli da visitare in questa cittadina veneta di origine medievale.

monselice-santuario-sette-chiese-prospettiva-dall-alto


Monselice: luoghi d’interesse più belli

Trascorrere un paio d’ore tra i suoi vicoli acciottolati ed i suoi edifici storici è un’esperienza distensiva, un modo per staccare dalla quotidianità.

Nel cuore di Monselice si respirano atmosfere suggestive!

Se al turismo più caotico delle città si preferisce quello lento e più tranquillo alla scoperta delle piccole realtà territoriali, questa è senza dubbio un’ottima meta.

Passiamo ai principali punti d’interesse del borgo.

Ecco cosa vedere a Monselice, le attrazioni che non possono mancare.

cosa-vedere-a-monselice

Piazza Mazzini

Si tratta della piazza principale del borgo, circondata dalle antiche mura fortificate.


Leggi anche: I 10 luoghi più belli da vedere nei Colli Euganei

Ospita costruzioni signorili, la Torre Civica detta anche Torre dell’Orologio e il Palazzo e Loggetta del Monte di Pietà. Piazza Mazzini è il cuore di Monselice, dal quale partire alla scoperta di tutte le sue attrazioni.

monselice-piazza

Castello di Monselice (Castello Cini)

Ai piedi del Colle della Rocca di Monselice, sorge il Castello Cini che nel corso della storia è stato residenza, dimora e torre difensiva.

L’edificio è costituito infatti da diverse costruzioni adibite a vari scopi: la Casa Romanica e il Castelletto che costituivano il nucleo abitativo, la Torre Ezzelina che fungeva da edificio difensivo e Ca’ Marcello, costruzione di collegamento tra le strutture preesistenti. Quest’ultima fu fatta realizzare solo successivamente dalla nobile famiglia veneziana dei Marcello.

monselice-castello-2

Ecco un paio di curiosità sul Castello di Monselice:

  • È particolarmente noto per i suoi camini detti “a torre”, unici in Italia per forma e funzione, voluti da ricchi signori padovani.
  • Leggende locali narrano che tra le stanze del Castello vaghino alcuni fantasmi, tra cui quello dell’affascinante Avalda, amante di uno dei signori che dimorarono nel Castello.

Le varie aree del Castello Cini sono tutte visitabili acquistando un biglietto d’ingresso. Prenotando la visita guidata si può accedere sia alle stanze interne che alle zone esterne.

monselice-castello


Potrebbe interessarti: Le 5 ville palladiane più belle del Veneto

Villa Nani

Accanto al Castello Cini, proseguendo in direzione del Santuario delle Sette Chiese, si incontra Villa Nani-Mocenigo. Si tratta di una residenza storica cinquecentesca.

Essendo di proprietà privata non si può entrare e visitarla ma dalla cancellata d’ingresso è possibile ammirare la bella scalinata, il giardino e le statue dei nani ubicate lungo il muro di cinta che vogliono ricordare il nome della famiglia. Proseguendo, si giunge al Duomo di santa Giustina.

Villa-Nani-Monselice

Duomo Vecchio di Santa Giustina

Edificio in stile romanico e gotico, detto anche Pieve di Santa Giustina, il Duomo vecchio conserva le reliquie della santa. La chiesa ha una sola larga navata, è semplice ed austera, testimonianza della storia medievale.

Restaurata e ben mantenuta, si raggiunge con una passeggiata di cinque minuti dalla Piazza centrale, Piazza Mazzini.

duomo-santa-giustina-monselice

Santuario Giubilare delle Sette Chiese

Il Santuario delle Sette Chiese è meta turistica e luogo sacro. Si tratta di un percorso nel verde che si imbocca proseguendo oltre il Duomo di Santa Giustina. Lungo il sentiero, si incontrano appunto sette piccole Chiese, ubicate l’una dopo l’altra sulla via che conduce a Villa Duodo e alla chiesetta di San Giorgio.

Quest’ultima è l’ultima delle sette basiliche del Santuario, la più grande. Fu edificata successivamente rispetto alle altre per custodire le reliquie di alcuni martiri.

Un posto affascinante sia per il valore storico-religioso che per quello naturalistico e paesaggistico.

Il sentiero è a ingresso libero, la passeggiata è piacevole e il panorama molto affascinante.

santuario-sette-chiese-monselice

Villa Duodo

Alla fine del viale in cui si trovano le sette piccole cappelle del Santuario delle sette chiese, si incontra Villa Duodo. Un tempo residenza signorile dell’omonima famiglia, oggi ospita il Centro Internazionale di Idrologia dell’Università di Padova. Si può ammirare, infatti, solo dall’esterno.

La bellezza di questo luogo sta anche nella vista che offre. Da qui si può godere di un panorama meraviglioso su tutta la pianura di Monselice.

monselice-villa-duodo

Cosa vedere nei dintorni di Monselice

Dopo aver scoperto cosa vedere a Monselice, passiamo ai suoi dintorni. Non può mancare una visita alla città di Padova che dista una mezz’ora d’auto.

Inoltre, chi ama il turismo lento può raggiungere nelle immediate vicinanze altri borghi caratteristici dei Colli Euganei come Arquà Petrarca ed Este, quest’ultima cittadina nota per il suo Castello Carrarese.

castello-carrarese-este

Dove si trova Monselice e come raggiungerla

Monselice si trova nel cuore del Parco naturale dei Colli Euganei in Veneto, precisamente in provincia di Padova.

Chi arriva in treno, può scendere alla stazione ferroviaria di Monselice che si trova sulle tratte Venezia-Padova-Bologna e Monselice-Mantova. Chi arriva in auto percorrendo l’Autostrada A 13, potrà prendere l’uscita Monselice.

Monselice immagini e foto