Le 5 cose da vedere a Greve in Chianti uno borghi più belli e caratteristici della Toscana

Greve del Chianti cosa vedere, cosa fare e quali escursioni ci sono per visitare il borgo della Toscana più bello, particolare e caratteristico dell’intera la Valle del Chianti.

greve-in-chianti-villaggio


Visitare Greve in Chianti: informazioni

Greve in Chianti è senza alcun dubbio uno dei borghi più belli e caratteristici della Toscana ed è immerso in natura meravigliosamente straordinaria. Dista 30 Km da Firenze e 40Km da Siena, un giusto compromesso per una weekend o una vacanza indimenticabile in Toscana.

greve-in-chianti-toscana

Considerata la porta di ingresso della Valle del Chianti è il borgo che si trova nella parte a nord ed è interamente circondato da colline. Una storia particolare ha portato questo punto ad essere strategico e di notevole interesse infatti Greve in Chianti è nato come villaggio e insediamento dell’Ordine Francescano fino a quando non si è compreso che la sua posizione potesse essere di grande pregio per il commercio italiano.


Leggi anche: I 12 borghi del vino più famosi d’Italia dove organizzare percorsi enogastronomici invidiabili

I percorsi che appartengono alla zona, ai tempi, permettevano di raggiungere con facilità Firenze e la Valle dell’Arno. Questa apertura nei confronti di approdi differenti e voglia di svilupparsi ha consentito di trasformare Greve in Chianti in quella che oggi ancora è: un luogo perfetto per il commercio, turismo e sviluppo.

Visitare Greve in Chianti: cosa vedere in uno dei borghi più caratteristici della Toscana

Greve in Chianti attrazioni e luoghi di interesse

Le attrazioni e i luoghi di interesse di Greve in Chianti sono tante e orbitano intorno al bellissimo Castello di Montefioralle che domina tutta la città. Questo è un luogo dove il tempo si è fermato sotto il punto di vista architettonico ma non in merito allo sviluppo. La sua bellezza la si può visitare completamente a piedi, senza mai dover prendere un mezzo di trasporto per raggiungere i luoghi di interesse.

Musei, piazze, chiese, tradizioni culinarie tra eventi e teatri per immergersi nella magia del medioevo e della sua storia antica fatta di sviluppo con un occhio attento al futuro.

Scopriamo insieme cosa vedere a Greve in Chianti.

greve-in-chianti-borgo-dall-alto

Piazza Matteotti – Greve in Chianti

Piazza Matteotti è la piazza principale di Greve in Chianti ed è il punto di riferimento storico dove ruota tutta la sua vita. In realtà, nonostante il nome e l’importanza, questa non è propriamente una piazza perché caratterizzata da una forma particolare. Non solo, la sua cornice è impreziosita dal portico che delinea ben tre lati della piazza facendo risaltare botteghe artigianali storiche, ristoranti e negozi affacciati lungo le arcate.


Potrebbe interessarti: I 6 borghi più belli della Toscana

I negozi che sono posizionati strategicamente lungo la piazza e sotto il portico sono famosi non solo per i turisti ma anche per i residenti. La caratteristica principale è un prodotto di altissima qualità e una offerta diversa dal solito, come l’Antica Macelleria Falorni che è presente sin dal 1729 oppure la Bottega dell’Artigianato, che da tempo realizza a mano i classici cestini intrecciati o prodotti intagliati su legno di olivo.

Piazza Matteotti ogni sabato ospita il mercato antico dove poter trovare ogni genere di prodotto fresco e tradizionale della zona, insieme a vestiti nonché artigianato.

Greve in Chianti – Piazza Giacomo Matteotti

Propositura di Santa Croce – Greve in Chianti

La Porpositura o semplicemente la Chiesta di Santa Croce si trova all’interno di Piazza Matteotti sul lato opposto del palazzo comunale. Si presenta con una facciata neo classica ed ha preso il posto di una vecchia Chiesa medievale. Al suo interno è ricca di opere provenienti da tutte le chiese delle vicinanze, così da poter essere preservate. Tra queste spicca la Vergine Maria con Bambino risalente al 14° secolo.

greve-in-chianti-chiesa-di-santa-croce

Museo di Arte Sacra – Greve in Chianti

Vicino alla Chiesa di Santa Croce si trova il Museo di Arte Sacra, una volta ospedale di San Francesco. Al suo interno è stato mantenuto l’altare originale dell’oratorio dove si possono ammirare delle sculture in terracotta colorata. Insieme a questi sono compresi anche dei capolavori antichi come una Vergine Maria col Bambino tra San Bartolomeo e San Francesco, un’Annunciazione risalente sempre al 14° secolo, una Vergine Maria col Bambino tra Santa Lucia e Sant’Antonio.

greve-in-chianti-museo-di-arte-sacra

Museo del Vino – Greve in Chianti

La zona del Chianti non ha solo un interesse storico e culturale ma anche legato al suo vino, famoso in ogni parte del mondo. Il Museo del Vino – purtroppo momentaneamente chiuso sino a nuove comunicazioni – offre al turista una selezione raffinata di vini da degustazione, la visita ai macchinari storici usati per la produzione vinicola e la storia dei cavatappi più antichi arrivando alla conoscenza di circa 180 produzioni differenti.

greve-in-chianti-toscana-museo-del-vino

Tour dei Castelli di Greve in Chianti

Oltre ai percorsi enogastronomici e alle attrazioni storiche, Greve in Chianti ospita bellissimi castelli che meritano di essere visitati e vediamo quali sono:

  • Castello di Sezzate: è stato eretto probabilmente durante il XII secolo ed era la roccaforte dei Bardi, potente famiglia di banchieri e mercanti.
  • Castello di Mugnana: un tempo faceva parte dell’antica Lega di Cintola mentre adesso è stato trasformato come location di matrimoni e qualsiasi tipo di evento.
  • Castello di Verrazzano: è stato edificato tra il XV ed il XVI secolo, ospita un cappella dove è custodita la una tavola del Ghirlandaio ed è stato trasformato in una villa con fattoria circondata da un bellissimo giardino all’italiana.
  • Castello di Vicchiomaggio: è stato costruito prima dell’anno mille ma della vecchia struttura restano solo alcune mura e le torri.
  • Castello di Uzzano: anche questa fortezza vanta origini che si perdono nella notte dei tempi ed è caratterizzato da alcuni resti dell’originaria cerchia muraria realizzata in pietra arenaria.

greve-in-chianti-castello

Escursioni da non perdere a Greve in Chianti

Greve in Chianti offre moltissime escursioni dedicate alle famiglie, quindi facili, ma anche per i professionisti.

Vediamo quali sono i percorsi ed i sentieri più indicati da non perdere assolutamente durante un vacanza o in weekend relax.

greve-in-chianti-toscana-natura

Escursione da Greve e Montefioralle

Una escursione facile per famiglie e per poter conoscere da vicino la fauna e le bellezze del territorio. Si parte dal centro di Greve e si lascia il paese seguendo la Via Roma che costeggia il convento. Si imbocca Via Montefioralle e il percorso offre una vista bellissima sul Chianti. Una escursione molto facile che si alterna anche con strade asfaltate che non arrecano alcun fastidio. Qui infatti le macchine sono pochissime e si può approfittare per stare qualche minuto all’ombra prima di addentrarsi nuovamente tra le colline.

montefioralle-toscana-borgo

Escursione da Greve a San Cresci

Una escursione che ha una durata di circa due ore e mezzo, ideale per il pomeriggio con impegno molto facile e adatta a tutti. Si parte sempre dalla piazza principale di Greve in Chianti e si passa attraverso il sentiero che porta al Castello. Subito dopo il percorso porta lungo i vigneti sino a quando non si raggiunge la romantica frazione di San Cresci per poi tornare indietro seguendo il medesimo percorso.

greve-del-chianti-panorama

Greve Immagini e Foto