Vacanze ad Ansedonia: siti archeologici e spiagge della cittadina a sud del Monte Argentario

Trascorrere le vacanze ad Ansedonia, in Toscana. L’area archeologica dell’antica città romana di Cosa con il Museo Archeologico e le torri di Ansedonia. Guida alle spiagge più belle del litorale.

ansedonia-panoramica


Ansedonia Turismo informazioni

Ansedonia è una località toscana situata a sud-est del Monte Argentario, è frazione di Orbetello in provincia di Grosseto. Oggi vive principalmente di turismo estivo grazie al suo ampio litorale e alle ricchezze storico-culturali che la rendono una delle località più conosciute della Maremma.

Ricca e varia l’offerta turistica di Ansedonia, specialmente per quanto riguarda l’ampia scelta di strutture ricettive di alto livello. Non solo mare, la cittadina offre anche spunti molto interessanti per un soggiorno culturale.

Questa zona della Toscana è apprezzata sia dal punto di vista paesaggistico che archeologico. Senza dimenticare le fantastiche spiagge di Ansedonia, che si trovano su due versanti, rispettivamente verso l’Argentario e verso il litorale di Capalbio.


Leggi anche: Orbetello vacanze consigli

spiaggia-di-feniglia-riserva-naturale

Ansedonia cosa vedere, luoghi di interesse ed attrazioni

La parte alta di Ansedonia ospita le rovine dell’antica città romana di Cosa che vi affascinerà per l’atmosfera e l’ubicazione suggestiva tra ulivi secolari.

ansedonia-toscana

Museo Archeologico Nazionale di Cosa

Fondata nel 273 a.c., la città romana di Cosa sorgeva sulla sommità del promontorio di Ansedonia e oggi ospita i resti dell’antica cittadina.

Per quanto riguarda il nome, probabilmente questo deriva da “Cusia” o “Cusi”, un antico insediamento etrusco che sorgeva nei pressi di Orbetello. Ammirate quel che resta della cinta muraria con tre porte d’accesso tra cui la Porta Romana e varie torri edificate in epoche diverse.

All’interno dell’area archeologica visiterete i resti del foro, delle terme con le antiche cisterne e dell’acropoli da cui si staglia una vista spettacolare sulla pineta della Feniglia e Orbetello. Inoltre sono stati scoperti i resti dei templi romani tra cui il Capitolium ossia il tempio di Giove, Giunone e Minerva.


Potrebbe interessarti: Orbetello dove mangiare bene spendendo poco

Visitate il piccolo Museo Archeologico che custodisce i reperti rinvenuti con gli scavi archeologici, come la vasca di epoca romana realizzata in terracotta, le anfore e una sorta di tesoro con 2500 monete d’argento.

ansedonia-scavi-archeologici

Le torri di Ansedonia

Degne di nota anche le torri di Ansedonia, molto probabilmente di origine medievale costruite a scopo di avvistamento e di difesa del litorale. Trattasi della Torre di San Pancrazio, della Torre della Tagliata e della Torre di San Biagio.

Le prime due si ergono lungo la costa mentre la Torre di San Biagio si trova nell’entroterra ed è conosciuta anche come Torre Puccini perché intitolata al compositore Giacomo Puccini che visse proprio in questa zona della Toscana.

Nelle immediate vicinanze della Torre di San Biagio si trovano i resti dell’Oratorio di San Biagio della Tagliata che risale al Medioevo, fu edificato sui ruderi di un tempio romano e si dice che custodisse le reliquie del santo.

torre-di-san-pancrazio-ansedonia

La Tagliata Etrusca e lo Spacco della Regina

Altra testimonianza storico-archeologica di Ansedonia è la Tagliata Etrusca, un canale antichissimo costruito per regolare il flusso dell’acqua nel porto e per evitare l’insabbiamento. Si tratta di una straordinaria opera d’ingegneria idraulica realizzata dai Romani.

Oltrepassando il canale si può entrare all’interno e percorrere questa sorta di fessura naturale nella roccia che prende il nome di Spacco della Regina. La leggenda racconta, infatti, che la regina etrusca Ansedonia amava fare il bagno proprio qui, lontana da occhi indiscreti.

ansedonia-torre-tagliata

Le spiagge di Ansedonia e dintorni

Il litorale di Ansedonia è uno dei tratti costieri più belli della Maremma Toscana. Chi preferisce avere a disposizione tutte le comodità e i servizi potrà noleggiare ombrellone, sdraio e lettini negli stabilimenti balneari. In alternativa, ci si può sistemare negli ampi tratti di spiagge libere ed incontaminate.

Le spiagge di Ansedonia sono caratterizzate da sabbia scura e sottile. La spiaggia rivolta sul versante dell’Argentario ospita una fitta pineta, è selvaggia e totalmente libera. La spiaggia rivolta verso Capalbio, invece, è attrezzata con stabilimenti e bar ma non manca un tratto di spiaggia libera.

A qualche chilometro da Ansedonia si trova la Spiaggia di Torba caratterizzata da sabbia molto scura e mare limpido. È prevalentemente libera con la presenza di qualche chiosco che noleggia lettini ed ombrelloni.

spiaggia-scura-ansedonia

Vi consigliamo di spostarvi anche verso Porto Ercole e raggiungere la Spiaggia Riva del Marchese, attrezzata con zone d’erba su cui sono piantati gli ombrelloni. A riva troverete sabbia e scogliera, superati i primi sassi si accede ad un fondale di sabbia dove si può nuotare in tranquillità.

Ad Orbitello segnaliamo la Spiaggia della Feniglia, immersa in un’oasi naturale, una delle più belle dell’Argentario. La sabbia è fine, i fondali bassi e l’acqua cristallina. Troverete sia aree attrezzate che zone ad accesso libero. Alle spalle della spiaggia, si trova la pineta e la laguna di Orbetello.

Leggermente più distante da Ansedonia ma assolutamente da non perdere la Spiaggia Lunga, a pochi chilometri da Porto Ercole. L’acqua limpidissima si presta per fare snorkeling, l’arenile è caratterizzato da ciottoli e sassolini che risaltano la trasparenza del mare.

mare-ansedonia

Ansedonia immagini e foto