Visitare Pietracamela: 10 cose da vedere e da fare nella “Sentinella del Gran Sasso”

Cosa vedere nel borgo di Pietracamela in Abruzzo. Passeggiata nel centro storico, visita alla Chiesa di San Leucio, alla Chiesa di San Rocco e alla Chiesa di San Giovanni Battista. Stazione sciistica dei Prati di Tivo ed escursioni naturalistiche: Sentiero della Madonnina e trekking al Rifugio Carlo Franchetti.

pietracamela


Pietracamela: altitudine

Pietracamela è un borgo medievale della provincia di Teramo, arroccato ad oltre 1000 metri di altitudine a ridosso del Corno Piccolo nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso.

È entrato a pieno titolo a far parte del circuito dei “Borghi più belli d’Italia” e a nostro avviso è uno dei borghi d’Abruzzo da visitare assolutamente in primavera.

Con il Massiccio del Gran Sasso a fare da sfondo, dalla primavera all’autunno Pietracamela è il paradiso per gli appassionati di trekking ed escursioni. In inverno, invece, i Prati di Tivo diventano la meta ideale per praticare sci alpinismo, sci di discesa e sci di fondo.

Una menzione va fatta anche alla gastronomia del territorio, rinomata per una varietà di prodotti tra cui formaggi, funghi, castagne ed insaccati.

pietracamela-montagne

Pietracamela: attrazioni e luoghi di interesse

Tra i luoghi d’interesse religioso di Pietracamela segnaliamo la Chiesa di San Leucio, la Chiesa di San Rocco e la Chiesa di San Giovanni Battista mentre come palazzi storici Casa Signoretti. Scopriamo una ad una queste attrazioni.

pietracamela-abruzzo

Centro storico – Pietracamela

L’impianto urbanistico medievale di Pietracamela permette al visitatore di fare un salto indietro nel tempo. Da Piazza degli Eroi si accede al paese attraverso la porta principale e ci si immette in un reticolato di viuzze, vicoli, scale, case in pietra e antichi portali.

pietracamela-abruzzo

Chiesa di San Leucio – Pietracamela

Appena entrati in paese si incontra la chiesa matrice di San Leucio edificata nel 1780 e più volte rimaneggiata, specialmente in età barocca e poi nel corso del 1900.

L’edificio è intitolato al santo patrono, presenta un’unica navata e custodisce opere di pregio tra cui alcune pitture su tela del XVII secolo, un’acquasantiera del 1600 e un organo del 1700. Sull’Altare Maggiore barocco si può ammirare la statua di San Leucio.

Vicino alla chiesa si trova la Casa Torre che storicamente venne utilizzata come torre di avvistamento.

Pietracamela-chiesa-san-leucio

Chiesa di San Rocco – Pietracamela

La Chiesa di San Rocco fu eretta in seguito all’epidemia di peste del 1500 ed intitolata al santo protettore degli appestati. La facciata ha un aspetto semplice ed essenziale e ospita un campanile a vela. Gli interni a navata unica custodiscono le statue di San Rocco, Sant’Antonio da Padova e della Madonna con Bambino.

pietracamela-paese

Chiesa di San Giovanni Battista – Pietracamela

La prima costruzione della Chiesa di San Giovanni Battista risale al 1432, la facciata è in pietra e il portale d’ingresso reca la data 1676.

Il campanile a vela di piccole dimensioni e l’orologio risalgono invece al XVIII secolo.

L’interno della chiesa presenta una pianta quadrata, l’altare barocco è decorato con stucchi.

pietracamela-centro-storico

Casa Signoretti – Pietracamela

Nei pressi della Chiesa di San Giovanni si trova Casa Signoretti (Casa de li Signuritte) la cui costruzione risale agli inizi del XV secolo.

Sulla facciata si possono ammirare bassorilievi raffiguranti una testa con un paio di forbici, il che farebbe pensare che l’abitazione sia appartenuta alla Corporazione dei Lanai.

abruzzo-pietracamela

Stazione sciistica Prati di Tivo – Pietracamela

D’inverno Pietracamela attira appassionati di sci e sport invernali che si dilettano sulle piste dei Prati di Tivo ubicate a 1450 metri di altitudine.

Si tratta della stazione sciistica più rinomata della provincia di Teramo, servita da circa 20 chilometri di piste di sci da discesa e da una pista di sci da fondo. Dalla primavera all’autunno i pendii del Corno Piccolo diventano la destinazione prediletta dagli amanti di escursioni e trekking.

prati-di-tivo-pietracamela

Escursioni a Pietracamela

Pietracamela è una delle mete più interessanti d’Abruzzo per scoprire il lato suggestivo e selvaggio della regione paesaggisticamente parlando.

Da Pietracamela si diramano numerosi sentieri come quelli che costeggiano le sorgenti del Rio Arno, quelli che conducono alla Madonnina del Gran Sasso e al Rifugio Franchetti.

pietracamela-escursioni

Anello del Pizzo Intermesoli – Pietracamela

Partendo da Intermesoli, frazione di Pietracamela, è possibile percorrere un itinerario ad anello tra i due borghi. Si attraversano radure e boschi tra cui lo splendido bosco del Vadillo, uno dei più affascinanti del Gran Sasso.

Il percorso permette di ammirare il Corno Piccolo e i Prati di Tivo in tutta la loro maestosità.

escursioni-pietracamela-cabinovia

Cascata del Rio Arno – Pietracamela

Un altro itinerario molto apprezzato è quello che parte dai Prati di Tivo, attraversa la Val Maone tra il Corno Piccolo e Pizzo Intermesoli, e conduce alla Cascate del Rio Arno.

Per percorrerlo si impiegano circa due ore, munitevi di fotocamera perché se sarete fortunati vi imbatterete in stambecchi e camosci che si inerpicano sulle rocce.

pietracamela-cascate

Sentiero dei Mulini – Pietracamela

Un altro trekking molto bello è quello che conduce alla scoperta dei mulini del territorio tra cui il Mulino di Pietracamela.

Abbandonati da lungo tempo e disseminati tra i Prati di Tivo e la Valle del Rio Arno, oggi sono luoghi dove scoprire la storia autentica di questa zona d’Abruzzo.

pietracamela-passeggiate

Sentiero della Madonnina – Pietracamela

Dal piazzale dei Prati di Tivo prendendo la cabinovia oppure percorrendo a piedi un sentiero per circa un’ora di cammino, si arriva alla Madonnina dell’Arapietra ad un’altitudine di 2015 metri. La vista che si staglia sul Corno Grande, il Corno Piccolo e le enormi vallate sottostanti è da togliere il fiato.

abruzzo-pietracamela-centro-storico

Sentiero Rifugio Franchetti – Pietracamela

Infine segnaliamo un altro percorso di montagna, ossia quello che collega i Prati di Tivo al Rifugio Franchetti che si trova a 2433 metri di altitudine.

Dall’arrivo della cabinovia, per raggiungere il rifugio si impiegano circa 2 ore. Il percorso è abbastanza complesso quindi sconsigliato ai principianti ma in compenso è suggestivo e appagante per gli escursionisti esperti.

rifugio-franchetti-pietracamela

Pietracamela: immagini e foto