Data storica per San Bernardino: dopo 10 anni qui si torna a sciare

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Dopo oltre dieci anni di chiusura, negli ultimi giorni del 2023, è tornata operativa l’area sciistica di Confin di San Bernardino. E’ la prima tappa della costituzione del nuovo progetto “San Bernardino Swiss Alps”.

Guarda il video

san bernardino
Credit Shutterstock

Il 27 dicembre 2023 è stata una data storica per il San Bernardino, passo e località turistica del cantone dei Grigioni nella Svizzera orientale. Dopo 11 anni infatti hanno riaperto gli impianti di risalita dell’area sciistica Confin. Questa riapertura rappresenta la prima tappa della realizzazione del progetto dell’imprenditore ticinese Stefano Artioli, che, tramite l’investimento di 300 milioni di franchi, vuole recuperare e rilanciare questa località turistica invernale sotto il nome di “San Bernardino Swiss Alps”.

Riaperta l’area sciistica di San Bernardino

Riaperta l’area sciistica di San Bernardino
Credit mitjamikol Pixabay

Tornano finalmente in funzione gli impianti dell’area sciistica di San Bernardino Confin, fermi da 11 anni, se si esclude la parziale riapertura avvenuta durante la stagione 2016/17. La riapertura avvenuta il 27 dicembre 2023 era stata annunciata appena qualche giorno prima dalla San Bernardino Swiss Alps, il progetto di riqualificazione e rilancio della località turistica in collaborazione con l’Ente Turistico del Moesano e il Comune di Mesocco. Gli impianti di Confin, infatti, sono stati rinnovati e resi più moderni in modo da ottenere i permessi dalle autorità preposte a riaprire per una nuova ed entusiasmante stagione invernale.

Cosa offre l’area sciistica San Bernardino – Confin

area sciistica San Bernardino – Confin
Credit PIRO4D Pixabay

Grazie al progetto di riqualificazione appena attuato, la stazione di Fracch-Confin Bas presenta ora cabine con un nuovo design, più moderno e accattivante. Accanto alla riattivazione della cabinovia Fracch-Confin, c’è anche quella della seggiovia Pan de Zucher e dello skilift Lares. Inoltre, sono stati aggiunti due nuovi tapis roulants per migliorare i collegamenti nell’area di Confin Bas.

Lo skilift Tre Omen sarà nuovamente operativo nel corso della stagione, mentre lo skilift Rotondo sarà riattivato la prossima stagione invernale. Quindo il comprensorio sciistico di Confin dopo anni si va a sommare a quello di Pian Cales, dando vita a un’area sciistica capace di offrire in totale circa 45 chilometri di piste per sciatori di ogni livello.

Ci sono poi le lezioni di sci e la possibilità di noleggiare tutta l’attrezzatura necessaria per sciare. La San Bernardino Sport Arena ospita una palestra attrezzata. Poi nel villaggio troviamo biciclette elettriche per escursioni sulla neve a noleggio, un’area giochi per bambini e servizio di babysitting. A completare l’offerta, un programma di eventi per tutti ed escursioni sul territorio.

L’offerta gastronomica

Lungo le piste dell’area sciistica di Confin si incontrano due ristoranti: la Capanna Confin, posta all’arrivo della cabinovia e che dispone di servizio al tavolo e servizio self-service, e la Baita Motton caratterizzata da una bella terrazza panoramica dall’alto dei suoi 2.200 metri di altitudine.

A ciò si aggiunge l’igloo di Pian Cales, inaugurato lo scorso anno, dove ci si può ristorare con bevande calde e spuntini e la Buvette Acubona nell’area baby. Nel centro del villaggio poi sono disponibili il ristorante e bar dell’hotel Brocco&Posta, che sarà interamente rinnovato dalla primavera 2024, mentre il Brocco&Posta Lodge da quest’inverno si aggiunge alla disponibilità ricettiva di San Bernardino.

Cosa vedere nei dintorni

Dunque, una nuova meta turistica invernale a due passi dal confine tra Italia e Svizzera attende tutti gli appassionati sciatori. La nuova area sciistica può essere visitata anche se vi trovate in settimana bianca nei dintorni, dal momento che non troppo lontano si trovano alcune delle più belle località di montagna.

Alla fine della vallata, dopo il comune di Mesocco si trova Bellinzona, da dove si può arrivare alla splendida Locarno, affacciata sul Lago Maggiore. Nella vallata parallela, ecco alcune delle più belle località sciistiche d’Italia come Madesimo e Campodolcino. Scendendo incontriamo Chiavenna, famosa per i suoi crotti e per essere borgo Bandiera arancione del Touring Club Italiano.

San Bernardino Confin immagini e foto