I cambiamenti climatici spaventano l’Italia: concluso in tempi record il restyling del Palazzo Ducale a Venezia

Si è concluso in tempi record il profondo restyling del Palazzo Ducale a Venezia dopo l’ennesimo allarme per i numerosi cambiamenti climatici che spaventano il patrimonio artistico e storico cittadino prevedendo un futuro sempre più complesso.

palazzo-ducale-piazza-venezia
Ph credits (T)Helma da Pixabay

I monumenti rappresentano il cuore delle città più note del mondo, riassumendone non solo la bellezza ma anche gran parte della storia e dell’identità. Venezia è uno dei gioielli dell’Italia grazie alla sua collocazione geografica incredibile che la rende unica nel suo genere. Ma nascere al centro della laguna ha i suoi pro paesaggistici così come i suoi contro e l’allarme ambientale è sempre più preoccupante.

Per questa ragione è stato programmato e accelerato il restyling di numerosi monumenti per far sì che vengano preservati da qualsiasi tipo di evento atmosferico estremo. Uno di questi è il Palazzo Ducale di Venezia nella splendida Piazza San Marco. 

La grande opera di restauro del Palazzo Ducale di Venezia

Dare il via a un restyling profondo è sempre complesso, ancor di più se si tratta di uno dei luoghi più rappresentativi d’Italia e del turismo nel Bel Paese. Sotto i riflettori c’è infatti il Palazzo Ducale di Venezia che sorge nella splendida Piazza San Marco.

Costruito nel IX-XVII secolo, nel 2022 ha raccolto circa 2 milioni di visitatori, risultando il terzo luogo culturale più visitato d’Italia. In stile gotico veneziano, è un vero e proprio capolavoro architettonico, prendendo spunto dall’influenza bizantina basandosi su un corpo maestoso e da colonne in contrapposizione molto esili. E’ stato più volte distrutto e ricostruito nei secoli fino al restyling iniziato proprio nell’aprile 2022 e appena terminato.

palazzo-ducale-venezia-dettaglio
Ph credits Anna Sulencka da Pixabay

Il progetto dei lavori e la preoccupazione del Comune di Venezia

Il cambiamento climatico che sta vivendo il mondo e in particolar modo l’Italia ha flagellato più volte Venezia attentando non solo al centro storico ma alla stessa Piazza San Marco. Non pochi disagi ai turisti e ai residenti ma anche ai monumenti e alle attrazioni presenti, gravando sullo stato di parte del Palazzo Ducale, con la merlatura e i pinnacoli in avanzato stato di deterioramento. I lavori commissionati dal Comune di Venezia sono durati ben 18.000 ore e sono stati svolti a tempi record da aprile 2022 al novembre 2023 divisi in quattro blocchi che non hanno mai apportato limitazioni alla Piazza. L’esigenza era terminare quanto prima e i tempi sono stati rispettati, consegnando il Palazzo terminato e in ottimo stato proprio in questi giorni, imperdibile in un tour della città. 

palazzo-ducale-venezia
Ph credits Edmund Hochmuth da Pixabay

L’aspetto esteriore del nuovo Palazzo Ducale

Rispetto al progetto originale del Palazzo Ducale non è stato cambiato nulla bensì rinforzato: dal rivestimento esterno delle facciate ai 234 merli, 128 guglie e tabernacoli, tutto è stato rafforzato per combattere ogni evenienza futura e preservare l’immenso patrimonio artistico e storico presente. I fondi per effettuare i lavori sono stati pari a quasi 3 milioni di euro comprendendo anche il restauro di mattonelle, bifore e infiltrazioni.

Tutto è diventato impermeabile per contrastare le intemperie con una innovativa tecnica al laser che non ha usato acetoni o colori acrilici. Il risultato ha soddisfatto tutti, con migliaia di turisti che stanno già programmando un nuovo viaggio a Venezia proprio per visitare la Basilica di San Marco e lo splendido Palazzo Ducale.

La grande opera di restauro del Palazzo Ducale di Venezia immagini e foto