Record nel 2023 per Santiago de Compostela: l’Italia prende ispirazione per i Cammini del Giubileo 2025

Il 2023 ha registrato un record di trekker a Santiago de Compostela: l’Italia prende ispirazione sui punti vincenti in vista degli splendidi Cammini del Giubileo 2025 tra le bellezze naturalistiche e artistiche del Paese.

santiago-spagna-cammino
Ph credits guillermo gavilla da Pixabay

Quando si pensa a un viaggio o a un itinerario la mente va subito alle città più note, a grandi alberghi di lusso o a spiagge caraibiche. Tra luoghi d’arte e cultura, itinerari enogastronomici e bellezze paesaggistiche c’è davvero l’imbarazzo della scelta ma al contempo c’è chi al comfort e al relax preferisce vivere un’esperienza indimenticabile on the road. E’ questo il caso del Cammino di Santiago di Compostela, un lungo itinerario da affrontare a piedi dalla Francia alla Spagna di ben 780 chilometri e 31 tappe circa. Un momento di riflessione, connessione con se stessi ma anche di rara bellezza tra borghi, città e momenti indescrivibili che nel 2023 ha vissuto il record assoluto di trekkers.

Il record 2023 del Cammino di Santiago con un occhio all’Italia

Il Cammino di Santiago di Compostela è un’esperienza unica nel suo genere, che nel 2023 ha vissuto il record di trekkers appassionati al particolare itinerario di viaggio on the road. Secondo i dati raccolti, ben 446.035 persone hanno affrontato il lungo percorso a piedi, il 44% di spagnoli, seguiti da americani, tedeschi, italiani, francesi e inglesi. Una scelta consapevole e anche molto suggestiva, tra le più antiche strade al mondo di pellegrinaggio che permette al contempo di visitare luoghi incantevoli a ridosso tra Francia e Spagna. La destinazione finale è la Cattedrale di Santiago di Compostela, concedendo all’Italia di guardarla da vicino per trarre ispirazione in vista dei suoi Cammini del Giubileo 2025.

santiago-compostela-cammino
Ph credits Miguel Ángel Pérez da Pixabay

Le scelte dei viaggiatori verso Santiago di Compostela

Lo splendido Cammino di Santiago non è solo un’incredibile esperienza di viaggio ma abbraccia uno stile di vita unico nel suo genere. La sua promozione è iniziata in Spagna circa 20 anni fa diventando un vero punto di riferimento non solo per i fedeli ma anche per gli amanti dell’on the road, con le varie tappe da seguire e da incidere sul proprio passaporto del Cammino, lasciandosi incantare da paesaggi e natura che circonda. Circa il 42% dei visitatori vi giunge infatti per motivi religiosi, il 28% invece per motivi personali, per un viaggio non solo arricchente ma anche fortemente introspettivo. C’è chi va in gruppo, con amici, con il partner ma molti anche in solitudine proprio per godersi l’avventura con se stessi, trovando le risposte a tutte le proprie domande esistenziali.

parco-degli-acquedotti-roma
Ph credits Gabriele Costetti, Wikimedia Commons

L’idea dell’Italia per i Cammini del Giubileo 2025

Quest’anno più di sempre, l’Italia ha guardato con un occhio molto interessato i numeri da record del Cammino di Santiago, di ispirazione per i suoi prossimi Cammini del Giubileo 2025 che partono ovviamente da Roma. Sono stati stanziati per 3 anni ben 15 milioni di euro per valorizzare le antiche strade italiane sulle quali si incontra storia, arte e cultura, suddivise in più itinerari che costeggiano regioni come il Lazio, l’Abruzzo e l’Umbria. Dalla via Francigena a quella Matildica, è un’occasione imperdibile per rilanciare le bellezze d’Italia puntando sui punti forti del Cammino di Santiago. Tappe precise, indicazioni per i visitatori ma anche tanta interazione, convivialità e i timbri da apporre a ogni step, per immortalare un momento della propria vita davvero unico.

Il record 2023 del Cammino di Santiago con un occhio all’Italia immagini e foto